Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Pensioni e sicurezza sociale

Si avvisa l’utenza che la campagna per la verifica dell’esistenza in vita dei pensionati che riscuotono all’estero, relativa agli anni 2024 e 2025 è aperta dal 20 marzo 2024 con scadenza 18 luglio 2024.

 

PAGAMENTO ALL’ESTERO DELLE PENSIONI INPS

Le pensioni vengono pagate ai residenti all’estero ogni mese. Le pensioni di importo inferiore a un limite stabilito per legge vengono pagate con periodicità semestrale come avviene per i pensionati in Italia. Il pagamento delle pensioni è in genere effettuato con accredito sul conto corrente del pensionato.

A partire da febbraio 2012 il pagamento delle pensioni all’estero è affidato a Citibank.

Citibank ha il compito di verificare annualmente l’esistenza in vita, l’indirizzo e la residenza del pensionato.

Le modalità concordate tra INPS e Citibank per la dimostrazione dell’esistenza in vita prevedono che il pensionato compili un “Modulo di Dichiarazione di Esistenza in Vita” (che avrà ricevuto dalla stessa banca al suo domicilio), firmi il modulo facendone autenticare la sottoscrizione dall’Ufficio consolare o da un pubblico ufficiale riconosciuto dalla legislazione del Suo paese di residenza e lo invii alla banca.

 

  • Accertamento esistenza in vita pensionati residenti all’estero tramite videochiamata:

Per facilitare l’accertamento dell’esistenza in vita, INPS e Citibank hanno stabilito che gli uffici consolari potranno ricorrere anche alle videochiamate.

Per poter procedere alla verifica tramite videochiamata, il pensionato che ha ricevuto il modulo di richiesta di attestazione dell’esistenza in vita dovrà produrre la seguente documentazione:

  1. Modulo di richiesta di esistenza in vita in originale firmato
    2. Fotocopia del passaporto o della carta d’identità in corso di validità
    3. Foglio informativo compilato e firmato (Clicca qui)

Questi documenti potranno essere inviati in formato digitale PDF via email a consolare.belgrado@esteri.it, oppure in formato cartaceo inviando una busta per posta raccomandata o imbucandola nella cassetta delle lettere al seguente indirizzo:

AMBASCIATA D’ITALIA A BELGRADO
Ufficio Consolare

Bircaninova ulica 11 – 11000 Belgrado

L’Ufficio Consolare, una volta ricevuta la documentazione, contatterà il pensionato al numero di telefono indicato o via email per stabilire una videochiamata.
Al momento della videochiamata il pensionato dovrà esibire il passaporto o la carta d’identità in originale e la fotocopia o l’originale del modulo di richiesta di esistenza in vita già inviati all’Ufficio Consolare.

  • Accertamento esistenza in vita pensionati residenti all’estero tramite appuntamento in Ambasciata:

Se il pensionato non è in possesso di smartphone per procedere alla videochiamata, verrà fissato un appuntamento in Ambasciata.

Il pensionato che ha ricevuto il modulo di richiesta di attestazione dell’esistenza in vita dovrà prendere un appuntamento con l’Ufficio Consolare scrivendo un’email a consolare.belgrado@esteri.it o telefonando al (011) 3066171 dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00.

La persona dovrà presentarsi all’appuntamento munita di documento d’identità valido e del modulo di richiesta di esistenza in vita in originale (Clicca qui).

Per assistenza il servizio di supporto CITI può essere contattato dai pensionati con le seguenti modalità:

  • Visitando la pagina web www.inps.citi.com;
  • Inviando un messaggio di posta elettronica all’indirizzo: inps.pensionati@citi.com;
  • Telefonando a uno dei numeri telefonici indicati nella lettera esplicativa.