Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Diplomazia scientifica

L’attività dell’Ambasciata in tale ambito è volta a consolidare e la cooperazione scientifica, tecnologica tra l’Italia e la Serbia, nonché alla promozione della collaborazione tra Università, Enti di Ricerca, istituzioni scientifiche e imprese, italiane e serbe, nei settori della ricerca, dell’innovazione e della produzione tecnologicamente avanzata. A tal fine, l’Ambasciata si è dotata dal 2010 della presenza di un Addetto Scientifico.

L’Addetto Scientifico svolge, nell’ambito dell’Ufficio Economico-Commerciale e Scientifico, la sua attività finalizzata alla valorizzazione in Serbia dell’eccellenza scientifica e tecnologica italiana e al perseguimento, anche attraverso la promozione della ricerca e dell’innovazione tecnologica italiana, di possibili ricadute nel campo economico per il nostro paese.

Interlocutori locali dell’Addetto Scientifico sono i ministeri, le università, le agenzie e le organizzazioni di finanziamento e/o coordinamento della ricerca, le istituzioni a carattere scientifico e/o tecnologico e le imprese innovative.

In particolare, tra i compiti dell’Addetto Scientifico rientrano:

• il sostegno, lo sviluppo e il monitoraggio della cooperazione bilaterale in ambito scientifico e tecnologico, sia nella fase negoziale che in quella di attuazione dei programmi, in particolare dei Protocolli Esecutivi di Cooperazione Scientifica e Tecnologica;

• la promozione del sistema scientifico e tecnologico pubblico e privato e dell’industria italiana ad alto contenuto tecnologico;

• la realizzazione di manifestazioni promozionali e divulgative in campo scientifico e tecnologico;

• la diffusione in Italia delle informazioni sul sistema scientifico e sulle politiche e strategie della scienza promosse dal Governo dalla Repubblica di Serbia;

• la diffusione in Serbia di informazioni relative al sistema scientifico italiano con riferimento ad Università, istituti, enti, laboratori e altre organizzazioni della ricerca e loro rispettivi programmi e progetti;

• il sostegno alla mobilità in ambito scientifico e alle iniziative di scambio tra ricercatori italiani e serbi, con l’obiettivo di rafforzare e consolidare la cooperazione bilaterale e multilaterale;

• la promozione della partecipazione congiunta di ricercatori italiani e serbi a progetti del Programma Quadro della Unione Europea per la ricerca e l’innovazione.

 

Nello svolgimento delle sue funzioni l’Addetto Scientifico opera in coordinamento con l’Ufficio dell’ex ICE, con la Camera di Commercio Italo-Serba e con l’Istituto Italiano di Cultura.