Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Confindustria Serbia celebra i primi 5 anni di attività

2017 12 05 confindustria 5 anni foto family per news

Balcani: Confindustria Serbia celebra i primi 5 anni di attività

Belgrado, 06 dic 16:33 – (Agenzia Nova) – Sì è tenuta ieri presso la sede dell’Istituto italiano di cultura di Belgrado l’assemblea generale dei soci di Confindustria Serbia. Secondo un comunicato di Confindustria Serbia, l’evento ha celebrato i primi cinque anni di attività di questa rappresentanza internazionale di Confindustria. Gli ospiti d’onore della serata sono stati l’ambasciatore d’Italia a Belgrado, Giuseppe Manzo, e Licia Mattioli, vice presidente di Confindustria nazionale con delega all’internazionalizzazione e presidente della società per la produzione di gioielli di lusso Mattioli Spa, nominata quest’anno Cavaliere del lavoro dal presidente Sergio Mattarella.

Nel suo intervento il presidente di Confindustria in Serbia, Erich Cossutta, ha ripercorso il cammino di sviluppo dell’associazione illustrando ai numerosi ospiti, tra i quali i rappresentanti di circa 150 aziende associate a Confindustria Serbia, i futuri piani e impegni dell’associazione in termini di promozione e sviluppo della cooperazione bilaterale ed economica fra Italia e Serbia.

Cossutta ha aggiunto che, anche se giovane, Confindustria in Serbia in poco tempo ha fatto passi da gigante come dimostrano il numero delle attività e i risultati ottenuti grazie ad un serrato lavoro di squadra, sempre supportato dai soci, dalle istituzioni serbe e da quelle italiane. “Confindustria Serbia è un’associazione giovane che ha voluto mettere al centro delle sue attività proprio i giovani: lo ha fatto specialmente in questo ultimo anno, a cominciare dal coinvolgimento degli studenti degli istituti professionali nell’iniziativa ‘L’Anno delle porte aperte dell’industria italiana’. Un progetto che da 16 anni Confindustria porta avanti in Italia e reso qui possibile dalla disponibilità dei nostri soci ma anche dal patrocinio della nostra ambasciata. Sono orgoglioso di poter dire che siamo stati i primi nell’area balcanica ad importare questa buona prassi”.

Pilastro di questa iniziativa, ha detto Cossutta, è stata la collaborazione con il ministero serbo dell’Istruzione. “A partire da novembre dello scorso anno le aziende italiane di Sremska Mitrovica, Zrenjanin, Velika Plana e Belgrado hanno letteralmente aperto le loro porte ai ragazzi per mostrare da vicino come funziona davvero un’impresa. E, cosa forse ancora più importante, questo progetto ha creato un dialogo diretto con il mondo dell’istruzione, incidendo sui programmi scolastici fino a plasmarli attraverso una comunicazione fra scuole, aziende e amministrazioni locali di cui Confindustria è stata il ponte di collegamento. Siamo orgogliosi in questo senso anche di aver potuto collaborare, su invito del Ministro dell’Istruzione, con il team che ha lavorato alla legge sul sistema duale”, ha dichiarato Cossutta nel suo discorso.

Concludendo, il presidente dell’associazione imprenditoriale ha aggiunto che “la Serbia è pilastro regionale politico con una linea mirata al consolidamento della pace e della stabilità regionale, perseguita con tenacia dal governo di Ana Brnabic e dalla presidenza di Aleksandar Vucic, il quale da anni ne ha fatto una priorità politica anche attraverso gli esecutivi da lui guidati. I due aspetti, quello economico e quello politico, sono sempre legati in maniera indissolubile: non ci sono investimenti là dove non c’è stabilità e sicurezza”.

L’ambasciatore d’Italia a Belgrado Giuseppe Manzo ha osservato che le opportunità di crescita economica si rafforzano con l’avanzamento del percorso europeo di Belgrado, che vuol dire regole più certe e stabilità. Secondo Manzo, attraverso l’impegno a rafforzare le regole nel settore dell’amministrazione pubblica, della giustizia, degli appalti, la dirigenza serba non solo spinge la Serbia verso l’Europa e attira più investimenti, ma soprattutto migliora gli standard di vita dei cittadini e anche crea le condizioni perché si formi e si rafforzi la classe imprenditoriale serba. L’Italia sostiene da tempo e con forza il percorso Europeo della Serbia, ha ricordato Manzo. “Questo percorso l’Italia lo sostiene da tempo con convinzione, lavorando affinché Belgrado possa occupare quanto prima il suo posto in Europa e l’integrazione dei Balcani in Europa possa completare l’originario progetto dei padri fondatori”, ha ancora osservato.

In occasione della celebrazione dei cinque anni di attività, Confindustria Serbia ha anche conferito premi in diverse categorie alle aziende associate, ai singoli ed alle istituzioni: il premio per il maggior contributo allo sviluppo della cooperazione economica tra Italia e Serbia per il periodo 2012–2017 è stato conferito alla società Progetti doo che producendo calzature di alta moda in 3 stabilimenti in Serbia impiega più di 1200 persone. Nella categoria riservata all’imprenditoria socialmente responsabile sono stati conferiti 3 premi: il premio per la responsabilità ambientale è stato conferito alla sociatà Flash srb, quello per la Responsabilità verso la comunità locale alla società Palladio East di Vrsac mentre il premio per la tutela della salute e sicurezza sul lavoro all’azienda Modine srb. Il comune con il miglior ambiente per lo sviluppo imprenditoriale, secondo i soci di Confindustria Serbia, è Apatin. La Camera di commercio della Serbia ed il governo della provincia autonoma della Vojvodina hanno vinto il premio “miglior Partner istituzionale”, mentre UniCredit bank Serbia e DDOR osiguranje quello per „il sostegno alla crescita dell’associazione”.

I riconoscimenti ai singoli per la proficua collaborazione e per il prezioso contributo allo sviluppo dell’associazione sono stati conferiti a: Aleksandra Tomic, membro del parlamento serbo, Gabrijela Grujic, advisor del ministro dell’istruzione per la pianificazione strategica, Antonio Schiro, socio fondatore di Confindustria Serbia e amministratore di Studio Schiro e partners, Jovan Mutavdzic, socio fondatore di Confindustria in Serbia e amministratore della società 2b logistics e a Branko Stevanovic, direttore di produzione della società Modine srb. Come esempi di miglior collaborazione con il Sistema Confindustria Italia sono stati nominati: Assolombarda e Confindustria Emilia. Le imprese associate vincitrici di riconoscimenti per i sucessi ed integrazione nel tessuto e mercato serbo sono: Martini Gradnja, Promek e Hemijska industrija HIV.

2017 12 05 manzo confindustria 5 anni per news   2017 12 05 cosutta confindustria 5 anni per news

In Serbia celebrati primi 5 anni attivita’ di Confindustria Assemblea generale Belgrado. ‘Determinante in sviluppo rapporti’

(ANSAmed) – BELGRADO, 6 DIC – Confindustria Serbia ha celebrato i suoi primi cinque anni di attivita’ con l’Assemblea generale annuale dei soci tenuta ieri sera a Belgrado e alla quale, insieme al presidente, Erich Cossutta, sono intervenuti la vicepresidente di Confindustria con delega all’internazionalizzazione, Licia Mattioli, e l’ambasciatore d’Italia in Serbia, Giuseppe Manzo.

Nel fare un consuntivo di questo primo periodo di attivita’ in Serbia, il presidente Cossutta ha sottolineato il ruolo determinante di Confindustria nel rafforzamento e nello sviluppo dei rapporti bilaterali e della collaborazione economica tra Italia e Serbia. L’Italia, ha osservato, e’ uno dei principali partner commerciali della Serbia sia in termini di export che di import, con un interscambio che nel 2016 e’ ammontato a 3,7 miliardi di euro, un valore che si prevede raggiungera’ i 4 miliardi di euro alla fine di quest’anno. L’export italiano in Serbia, e’ stato rilevato, e’ cresciuto del 7,7% nei primi sette mesi di quest’anno.

In Serbia operano oltre 600 imprese italiane che danno lavoro a piu’ di 20 mila persone, meta’ circa delle quali nella sola regione settentrionale della Voivodina. In Serbia, ha aggiunto il presidente, Confindustria e’ molto attenta al coinvolgimento nelle attivita’ imprenditoriali dei giovani, che sono il futuro di ogni Paese.

Cossutta ha al tempo stesso elogiato gli sforzi della dirigenza serba per il mantenimento della pace e della stabilita’ nella regione balcanica, sottolineando come non vi siano investimenti senza stabilita’ e sicurezza.

Per l’ambasciatore Manzo, Confindustria Serbia e’ parte essenziale del sistema che promuove l’Italia in Serbia, unitamente ad altri importanti componenti quali l’ICE, la Camera di commercio italo-serba e l’Istituto italiano di cultura.

“E’ una lavoro di squadra, una squadra che in Serbia continua a registrare successi”, ha osservato Manzo secondo il quale “negli ultimi 15 anni i nostri investitori si sono confermati i primi in Serbia e gli scambi commerciali continuano a crescere” Ma quello che e’ piu’ significativo, ha aggiunto l’ambasciatore, e’ che “questi successi si accompagnano a un quadro complessivo di crescita per le economie di Italia e Serbia. Quella crescita che molte imprese italiane come voi trovano nelle opportunita’ di investimento che la Serbia offre.

Sono opportunita’ di crescita per voi e per l’economia di questo Paese. E sono opportunita’ che si rafforzano con l’avanzamento del percorso europeo di Belgrado, un percorso che l’Italia appoggia con convinzione”.

Nel corso della serata, in occasione dei primi cinque anni di attivita’ di Confindustria Serbia, sono stati assegnati premi e riconoscimenti in quattro categorie a imprese e istituzioni locali distintesi per attivita’ di particolare successo.

notizie nei media serbi:

DANAS – http://www.danas.rs/ekonomija.4.html?news_id=364231&title=Jubilej+italijanskih+investitora

NOVOSTI-http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:699630-Konfindustrija-obelezila-pet-godina-postojanja-u-Srbiji

RTS – http://www.rts.rs/page/stories/sr/story/13/ekonomija/2961598/konfindustrija-obelezila-pet-godina-postojanja-u-srbiji.html

RTV – http://www.rtv.rs/sr_lat/ekonomija/aktuelno/pokrajinskoj-vladi-nagrada-najbolji-institucionalni-partner_875774.html

Autonomna pokrajina Vojvodina Pokrajinska vlada

KRSTARICA- https://www.krstarica.com/vesti/ekonomija/udruzenje-italijanskih-industrijalaca-u-srbiji-obelezilo-pet-godina-postojanja/

VESTI.rs- https://www.vesti.rs/Ekonomija/Udruzenje-italijanskih-industrijalaca-u-Srbiji-obelezilo-pet-godina-postojanja.html

VESTI.rs- https://www.vesti.rs/Ekonomija/Pokrajinskoj-vladi-nagrada-Najbolji-institucionalni-partner.html

NASLOVI.net-https://naslovi.net/2017-12-05/beta/udruzenje-italijanskih-industrijalaca-u-srbiji-obelezilo-pet-godina-postojanja/20860934

NASLOVI.net- https://naslovi.net/2017-12-05/rtv/pokrajinskoj-vladi-nagrada-najbolji-institucionalni-partner/20860738

DNEVNIK.rs- https://www.dnevnik.rs/index.php/ekonomija/naslovi/pokrajinskoj-vladi-nagrada-najboli-institucionalni-partner-05-12-2017
REPORTER.rs- http://www.reporter.rs/2017-12-05/rtv/pokrajinskoj-vladi-nagrada-najbolji-institucionalni-partner-58945891.html

TANJUG- http://www.tanjug.rs/full-view.aspx?izb=372401