Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Ora della Terra: spente le luci dell’Ambasciata d’Italia a Belgrado

Earth Hour: a Belgrado spente luci Ambasciata d’Italia

(ANSA) – BELGRADO, 19 MAR – Un’ora senza luci stasera all’ambasciata italiana in Serbia in occasione dell’iniziativa “Ora della Terra”. Dalle 20.30 alle 21.30 sara’ spenta l’illuminazione dello storico edificio al centro di Belgrado per testimoniare il sostegno italiano alla campagna promossa in tutto il mondo dal WWF per sensibilizzare governi e opinione pubblica sul tema del cambiamento climatico.

La campagna, avviata nel 2007 e che in Italia ha gia’ visto l’adesione delle principali istituzioni, da Palazzo Chigi alla Farnesina, registra notevole supporto anche in Serbia dove il problema dell’inquinamento e della sostenibilita’ sono particolarmente sentiti. “La tutela dell’ambiente e’ una delle nostre priorita’ -ha detto l’ambasciatore italiano a Belgrado, Giuseppe Manzo, che ha annunciato su twitter l’adesione all’iniziativa di stasera- anche nel nostro sostegno alla Serbia sul suo percorso di adeguamento agli standard europei”.

Il tema ambientale e’ al centro delle iniziative organizzate quest’anno a Belgrado per celebrare i 90 anni dalla costruzione dell’edificio che ospita l’ambasciata italiana. In collegamento con il progetto “Ambasciata Verde” promosso dal Ministero degli Esteri vengono infatti realizzati interventi volti a ridurre i consumi energetici e l’impatto ambientale dell’ambasciata, anche grazie al sostegno delle aziende italiane in Serbia.

Diplomazia italiana: a Belgrado spente le luci dell’ambasciata per iniziativa “Ora della Terra”

Belgrado, 19 mar – (Nova) – Un’ora senza luci stasera all’ambasciata italiana in Serbia in occasione dell’iniziativa “Ora della Terra”. Dalle 20.30 alle 21.30 sara’ spenta l’illuminazione dello storico edificio al centro di Belgrado per testimoniare il sostegno italiano alla campagna promossa in tutto il mondo dal Wwf per sensibilizzare governi e opinione pubblica sul tema del cambiamento climatico. E’ quanto riferisce l’ambasciata italiana in un comunicato. La campagna, avviata nel 2007 e che in Italia ha gia’ visto l’adesione delle principali istituzioni, da palazzo Chigi alla Farnesina, registra notevole supporto anche in Serbia dove il problema dell’inquinamento e della sostenibilita’ sono particolarmente sentiti. “La tutela dell’ambiente e’ una delle nostre priorita’ – ha detto l’ambasciatore italiano a Belgrado, Giuseppe Manzo, che ha annunciato su Twitter l’adesione all’iniziativa di stasera- anche nel nostro sostegno alla Serbia sul suo percorso di adeguamento agli standard europei”. Il tema ambientale e’ al centro delle iniziative organizzate quest’anno a Belgrado per celebrare i 90 anni dalla costruzione dell’edificio che ospita l’ambasciata italiana. In collegamento con il progetto “Ambasciata Verde” promosso dal ministero degli Esteri vengono infatti realizzati inte rventi volti a ridurre i consumi energetici e l’impatto ambientale dell’ambasciata, anche grazie al sostegno delle aziende italiane in Serbia.