Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

ITALIA – SERBIA: PER L’IFIB 2024 TORNA IN MOSTRA ALL’ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA IL SALON OF EXCELLENCE DEDICATO ALL’ALTA SARTORIA NAPOLETANA

Salon of excellence 6

L’Ambasciatore d’Italia in Serbia, Luca Gori, ha inaugurato oggi presso l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado (IIC) l’evento “Salon of Excellence”, ideato e curato da Alex Djordjevic della Degorsi Luxury Consulting. L’appuntamento punta a valorizzare e promuovere la qualità e l’eleganza dell’alta sartoria italiana. Il Salon of Excellence di quest’anno mette in mostra presso l’IIC una selezione delle creazioni di alcuni tra i maestri della sartoria napoletana, membri dell’associazione “Le mani di Napoli”, che raggruppa i più prestigiosi artigiani partenopei del settore. Insieme al Presidente dell’associazione, Giancarlo Maresca, hanno animato anche un seminario intitolato “Artigiani italiani nell’era dell’intelligenza artificiale” e un workshop rivolto agli studenti di design della moda dell’Istituto per le Arti Contemporanee di Belgrado.

L’evento si inserisce all’interno della seconda edizione di “IFIB – Italian Fashion in Belgrade”, la rassegna dedicata alla promozione della moda italiana in Serbia, ideata e realizzata dall’Ambasciata d’Italia a Belgrado in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura in Serbia. L’iniziativa, inoltre, rientra nelle celebrazioni per il centenario della posa della prima pietra di Palazzo Bircaninova, sede della rappresentanza diplomatica, anniversario che l’Ambasciata sta ricordando attraverso la rassegna “Bircaninova@100” realizzata con il contributo degli sponsor UniCredit e Banca Intesa.

“Anche quest’anno per l’Italian Fashion in Belgrade – IFIB 2024 abbiamo deciso di valorizzare l’eccellenza della moda italiana sottolineando il valore dell’artigianalità delle sue creazioni e dedicandoci in particolare all’alta sartoria napoletana: un’eccellenza nota in tutto il mondo e apprezzata anche in Serbia”, ha dichiarato l’Ambasciatore Gori.