Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

ITALIA – SERBIA: IN MOSTRA A BELGRADO LE OPERE DI STEFANO BENAZZO E TONINO MARIZI

Benazzo 4 – ritagliata

L’Ambasciatore d’Italia in Serbia, Luca Gori, ha aperto ieri presso l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado la mostra delle opere di Stefano Benazzo e Tonino Maurizi, dal titolo: “Dovere di memoria: Modelli architettonici; relitti spiaggiati: fotografie e quadri”. L’esposizione, organizzata dall’IIC, presenta al pubblico i modelli architettonici costruiti da Stefano Benazzo e la duale di fotografie e quadri dedicata ai relitti spiaggiati. I 21 modelli costruiti in scale diverse da Benazzo raffigurano edifici religiosi e laici di tutte le epoche, tra cui anche la cattedrale di San Sava e la Torre del Millennio di Belgrado. Nella duale i due artisti dialogano sui resti della storia marinara attraverso 23 fotografie di relitti scattate da Benazzo in anni di peregrinazioni e 23 quadri degli stessi relitti, realizzati dal Maestro Maurizi, che si è ispirato dalle fotografie di Benazzo per creare le sue opere.

“E’ un vero piacere poter accogliere a Belgrado le opere di Stefano Benazzo e Tonino Maurizi. Questa mostra celebra differenti forme d’arte: da un lato l’architettura, attraverso modelli in scala di straordinario dettaglio; e dall’altro l’immagine grazie a fotografie e dipinti particolarmente evocativi”, ha dichiarato l’Ambasciatore Gori. “La ricostruzione della Cattedrale di San Sava e della Torre del Millennio sono inoltre uno straordinario omaggio – ha aggiunto Gori – all’amicizia tra Italia e Serbia”.