Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Incontro di una delegazione di Terna con la Vice Prima Ministra e Ministra per l’Energia e le Miniere Zorana Mihajlovic

terna foto news

L’Ambasciatore Carlo Lo Cascio e una delegazione di Terna, guidata dall’AD di Terna Plus Giovanni Cerchiarini, hanno avuto stamani un incontro con la Vice Prima Ministra e Ministra per l’Energia e le Miniere Zorana Mihajlovic. Al centro dei colloqui vi sono state le opportunità di collaborazione nel settore energetico, nel quadro degli eccellenti rapporti bilaterali e della significativa presenza dell’azienda italiana nella regione balcanica, oltre che della sua leadership nell’efficienza energetica a livello europeo.

Comunicato del Ministero dell’Energia e delle Miniere

La Mihajlovic con l’azienda italiana Terna sugli investimenti nel settore dell’energia e delle fonti rinnovabili

Il Vice Primo Ministro e Ministro dell’Energia e delle Miniere, Zorana Mihajlovic, ha incontrato oggi i rappresentanti dell’azienda Terna con i quali ha discusso degli investimenti nel campo dell’energia.

La Mihajlovic ha detto che la Serbia è aperta per i nuovi investimenti nel campo dell’energia e che c’è spazio per colloqui su nuovi progetti.

“Questo è praticamente un nuovo Ministero, perché con l’adozione di quattro leggi abbiamo creato condizioni completamente diverse per il processo di transizione energetica. In questo processo, vogliamo collaborare con le migliori aziende nel campo dell’energia. Il nostro piano d’investimenti nel settore energetico e minerario prevede progetti di un valore di 17 miliardi di euro, di cui una parte significativa per energia elettrica e fonti energia rinnovabili. Quindi, c’è spazio per la cooperazione e siete benvenuti a lavorare con noi”, ha detto.

La Mihajlovic ha affermato che il Corridoio Transbalcanico, così come altri collegamenti, è la chiave per l’interconnessione regionale, il che fa anche parte della visione dell’agenda verde e garantisce la stabilità energetica.

Giovanni Cerchiarini, amministratore delegato di Terna, ha dichiarato che oltre alla collaborazione con l’EMS, importante per l’intera regione, c’è la possibilità di una partecipazione dell’azienda ad un maggiore utilizzo delle fonti rinnovabili.

“Il Corridoio Transbalcanico è molto importante per entrambi i Paesi, ma anche per la regione. Vorremmo rafforzare la cooperazione con l’EMS e vorremmo anche partecipare a progetti strategici, perché vediamo la Serbia come un hub energetico”, ha detto egli.

Carlo Lo Cascio, l’Ambasciatore d’Italia, ha sottolineato l’importanza della cooperazione nel settore dell’energia, che influirà sui rapporti economici complessivi. Abbiamo anche il sostegno del Governo italiano per questo. Questo è sicuramente un settore dove ci sono molte opportunità per lo sviluppo delle relazioni economiche.