Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Nuove misure adottate dal Governo serbo per il contenimento della pandemia COVID 19

Nella seduta odierna, il Governo serbo ha adottato le ultime raccomandazioni dell’Unità di crisi per la tutela della salute della popolazione dalla malattia infettiva Covid-19.

Chi avrà orari di lavoro limitati?

Le strutture di ristorazione – caffè, ristoranti, bar, night club e barconi non lavoreranno dal venerdì alle 17:00 fino al lunedì alle 5:00, senza eccezioni. Il loro orario di lavoro sarà dal lunedì al venerdì dalle 5:00 alle 17:00. Le strutture di ristorazione possono svolgere le attività di consegna di cibo ininterrottamente, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, così come anche gli imprenditori la cui attività principale è quella.

Anche i centri commerciali, negozi di abbigliamento, bookmaker, casinò e sale giochi per bambini saranno chiusi dal venerdì alle 17:00 fino al lunedì alle 5:00. I saloni di parrucchieri e i saloni di bellezza non lavoreranno durante il fine settimana. Questo gruppo include anche le strutture sportive e di ricreazione – palestre, centri fitness, piscine, centri spa, sale di calcio, basket, tennis o qualsiasi altro sport ricreativo. Tutte queste strutture sono autorizzate a lavorare nei giorni lavorativi dalle 5:00 alle 17:00.

Con quali orari lavorano le altre strutture?

I negozi di alimentari, negozi, punti vendita, edicole, chioschi e simili, dove di regola non si accede alla struttura per fare la spesa, possono lavorare sia i giorni lavorativi che i fine settimana, fino alle 21.00.

Le farmacie e i distributori di benzina (vendita di carburante) possono lavorare senza interruzione, tutti i giorni senza restrizioni.

I mercati aperti saranno operativi anche nei fine settimana dalle 6:00 alle 15:00.

Un’altra eccezione sono i ristoranti e i bar situati all’interno degli hotel e alloggi privati. Questi possono fornire i loro servizi solo ed esclusivamente agli ospiti registrati fino alle 21 di tutti i giorni.

Gli studi medici e i laboratori possono operare tutto il giorno, compresi i fine settimana.

Gli sportivi professionisti possono utilizzare gli impianti sportivi per prepararsi alle loro gare durante il fine settimana. Le strutture e le istituzioni culturali – cinema, teatri, musei e gallerie potranno lavorare nei giorni lavorativi, così come il sabato e la domenica, fino alle 17:00.

Le strutture e i negozi che forniscono servizi che non richiedono la presenza di utenti oppure la presenza e il contatto sono di una durata limitata, come elettrodomestici, servizi tecnici, sarti, calzolai e vetrai possono lavorare nei giorni lavorativi fino alle 21:00, e il sabato fino alle 17:00 .

Tutte queste misure sono state adottate con l’obiettivo di ridurre al minimo i contatti sociali, con l’augurio che diano il risultato sperato e che nei prossimi giorni lo vedremo nel numero delle persone contagiate dal coronavirus. Le competenti ispezioni e la polizia comunale controlleranno rigorosamente l’osservanza di queste misure, che entrano in vigore domani.

Il Governo serbo e l’Unità di crisi invitano tutti i cittadini a comportarsi in modo responsabile e a non riunirsi in appartamenti, alloggi privati o in altri locali. In tal modo, mettono in pericolo la propria salute, la salute della propria famiglia e rappresentano un rischio per tutti quanti. Con un comportamento irresponsabile mettiamo in pericolo direttamente il nostro sistema sanitario e dimostriamo una mancanza di rispetto nei confronti degli operatori sanitari, che da marzo stanno sopportando il maggiore peso della lotta al coronavirus.

Rimangono in vigore le misure e le raccomandazioni epidemiologiche ben note, come indossare una mascherina in tutti gli spazi chiusi, lavarsi regolarmente le mani, mantenere una distanza da altre persone, disinfettare tutte le superfici e ventilare frequentemente i locali. Rispettando tutte le misure e le raccomandazioni, tuteliamo la nostra salute e diamo il nostro contributo alla lotta contro il coronavirus, e sembra che il contributo di ogni cittadino sia necessario oggi più che mai. Solo insieme, con forze unite, possiamo raggiungere il nostro obiettivo, che è la vittoria sul coronavirus, e il Governo serbo non ha dubbi che insieme a tutti i cittadini, raggiungerà tale obiettivo il prima possibile.