Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Coronavirus: il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ringrazia la Serbia per gli aiuti

Coronavirus: Di Maio ringrazia la Serbia per gli aiuti

(ANSA) – ROMA, 27 APR – “A febbraio sono stato nei Balcani, una missione veloce ma intensa, che mi ha permesso di fare tappa anche in Serbia, dove ho avuto modo di incontrare il Presidente della Repubblica Aleksandar Vučić, la Primo Ministro Ana Brnabić e il collega ministro degli Esteri Ivica Dačić, con i quali ho stretto da subito un buon rapporto di amicizia e leale collaborazione”, scrive in un post su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “Come sapete la Serbia, così come altri Paesi della penisola balcanica, chiedono da tempo di far ingresso nell’Unione Europea. Sono Paesi a cui noi siamo vicini da sempre. E la mia visita di febbraio l’ha dimostrato. Qui c’è tutto il valore del multilateralismo, dell’amicizia che l’Italia nutre con altri popoli e dell’aiuto che quei popoli oggi ci stanno dando. Proprio in questi giorni – sottolinea il titolare della Farnesina – sono arrivati dalla Serbia 4 milioni di mascherine donate all’Italia. Solidarietà e amicizia sono valori fondanti di un’Europa che deve aprire i propri orizzonti e agire concretamente verso gli Stati membri”. “Di questi gesti noi non ci dimenticheremo. Il popolo italiano non si dimenticherà di chi gli è stato vicino. Grazie”, conclude Di Maio.

Italia-Serbia: Di Maio, il popolo italiano non dimenticherà chi gli è stato vicino

Roma, 27 apr – (Agenzia Nova) – Il popolo italiano non dimenticherà chi gli è stato vicino durante l’emergenza del coronavirus: così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha ringraziato tramite un post su Facebook la Serbia per le forniture mediche inviate nel fine settimana. “A febbraio sono stato nei Balcani, una missione veloce ma intensa, che mi ha permesso di fare tappa anche in Serbia, dove ho avuto modo di incontrare il presidente della Repubblica Aleksandar Vucic, la primo ministro Ana Brnabić e il collega ministro degli Esteri Ivica Dacic, con i quali ho stretto da subito un buon rapporto di amicizia e leale collaborazione”, ha sottolineato Di Maio. “Come sapete la Serbia, così come altri Paesi della penisola balcanica, chiedono da tempo di far ingresso nell’Unione europea. Sono Paesi a cui noi siamo vicini da sempre. E la mia visita di febbraio l’ha dimostrato. Qui c’è tutto il valore del multilateralismo, dell’amicizia che l’Italia nutre con altri popoli e dell’aiuto che quei popoli oggi ci stanno dando”, ha affermato il ministro degli Esteri ricordando che proprio in questi giorni sono arrivati dalla Serbia 4 milioni di mascherine donate all’Italia. “Solidarietà e amicizia sono valori fondanti di un’Europa che deve aprire i propri orizzonti e agire concretamente verso gli Stati membri. Di questi gesti noi non ci dimenticheremo. Il popolo italiano non si dimenticherà di chi gli è stato vicino”, ha dichiarato Di Maio ringraziando la Serbia per le forniture di materiale sanitario arrivate nel fine settimana.

Italian Foreign Minister: We will never forget Serbia’s gesture of friendship

Italian Foreign Minister Luigi di Maio says Italy will never forget the gesture of friendship of Serbia during the coronavirus pandemic

(B92) Monday, April 27, 2020 Source: TANJUG

“I visited Balkans in February. It was a quick but intense mission that allowed me to stop in Serbia and meet with President Aleksandar Vucic, Prime Minister Ana Brnabic and my Serbian counterpart, Foreign Minister Ivica Dacic,” he wrote on Facebook.

He added that he had immediately established “good friendship and loyal collaboration” with them.

The Italian minister pointed out that in those days when he visited the Balkan countries, Serbia donated four million protective masks to Italy.

“We will never forget the gesture. The Italian people will not forget who was close to them”, Di Maio points out.

Di Maio recalled that Serbia, like other countries in the Balkan Peninsula, has long been striving to join the EU.

“These are the countries we have always been close to, as evidenced by my visit in February,” the Italian Minister says.

Di Maio adds that solidarity and friendship are the fundamental European values, which, he said, must open its horizons.

https://www.b92.net/eng/news/society.php?yyyy=2020&mm=04&dd=27&nav_id=108395