Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

L’Ambasciatore Lo Cascio all’evento “5G and enabled technologies” di Confindustria Serbia

vip guests 1 news

L’Ambasciatore Carlo Lo Cascio e il Ministro dell’Innovazione e dello sviluppo tecnologico Nenad Popovic hanno inaugurato stamani la conferenza “5G and enabled technologies” organizzata a Belgrado da Confindustria Serbia. Hanno partecipato all’apertura anche il sindaco di Belgrado Zoran Radojicic e il Vice Presidente di Confindustria Serbia Romano Rossi. La conferenza, focalizzata sul potenziale del 5G per il miglioramento della qualità della vita e delle operazioni di business ha sviluppato i due macrosettori dell’impiego del 5G nel mondo delle telecomunicazioni e le sue applicazioni in Serbia e dell’utilizzo del 5G come una soluzione per le applicazioni nell’industria, nella “smart home” e nelle “smart cities”.

Quotidiano POLITIKA
Le tecnologie 5G rappresentano un’opportunità per gli ingegneri serbi e l’economia del Paese

L’ambasciatore italiano in Serbia Carlo Lo Cascio ha sottolineato che l’Italia dedica attenzione particolare alla digitalizzazione: a Roma e Napoli, per esempio, le autorità municipali stanno facendo le prove per le applicazioni della rete 5G. Uno dei progetti-pilota – Bari Matera 5G – ha come scopo di rendere le due municipalità le prime città 5G in Europa ed ha ricevuto oltre 60 milioni di finanziamenti pubblici con partecipazione di 52 enti e aziende partner. Il vicepresidente di Confindustria Romano Rossi ha rilevato come, nonostante le tecnologie 5G siano ancora nella fase probatoria, le economie serba e italiana devono seguire la rotta. Non come meri osservatori, ha sottolineato, ma cavalcando l’onda che li farà sbarcare in un mondo nuovo.