Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Belgrado tra le 100 città della seconda Giornata del Design Italiano nel mondo

Diplomazia italiana: Serbia, Belgrado tra le 100 città della seconda Giornata del design italiano nel mondo

(Nova) – Si svolge oggi a Belgrado, in Serbia, il secondo Italian design day, la Giornata internazionale del design italiano. L’iniziativa è promossa dal ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale in collaborazione con il ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, la Triennale di Milano, Ice Agenzia, il Salone del mobile di Milano, l’Associazione per il disegno industriale, la Fondazione Compasso d’oro e la Fondazione Altagamma, per celebrare l’eccellenza del design italiano nel mondo, importante settore della cultura e dell’economia italiane. L’iniziativa vede coinvolti 100 “ambasciatori” della cultura italiana (designer, imprenditori, giornalisti, critici, comunicatori, docenti…) che in oltre 100 sedi in tutto il mondo raccontano oggi il rapporto tra design e sostenibilità.

In occasione del secondo Italian design day l’Istituto italiano di cultura di Belgrado presenta una tavola rotonda sul design contemporaneo che si terrà questo pomeriggio presso la facoltà di Architettura di Belgrado a cui parteciperanno l’architetto Francesco Fresa dello studio Piuarch di Milano, che viene in veste di “ambasciatore del design italiano”, l’architetto Vladan Djokic, decano della facoltà di Architettura di Belgrado, l’ingegnere Danilo Franchi dell’Energo group, l’architetto Tijana Djordjevic di Building automation architect presso 2G Srl di Milano e l’architetto Zoran Djukanovic della facoltà di Architettura di Belgrado in veste di moderatore. Gli interlocutori, basandosi sulle proprie esperienze e diverse visioni individuali, si confronteranno sul tema del rapporto tra design e sostenibilità, quest’ultima intesa in senso economico, sociale e ambientale. L’obiettivo è di indagare cosa il mondo del progetto è in grado di apportare quale speciale contributo al rispetto della natura e dell’essere umano.

L’edizione 2017 dell’Italian design day ha riscosso un grande successo, facendo registrare il coinvolgimento di circa 20 mila operatori del settore del design nelle oltre 100 città del mondo in cui si e’ tenuto. L’Italian design day 2018 si situa in ideale sintonia con il tema “Broken nature – Design takes on human survival”, prescelto per la XXII Esposizione internazionale della Triennale di Milano, che si terra’ dal primo marzo al primo settembre 2019. Le politiche sostenibili sono oggi, infatti, un tema centrale sia nell’azione dei governi, sia nelle scelte del settore privato, e l’Italia, leader mondiale nel settore del design con un fatturato di circa 32 miliardi di euro, presenterà idee, progetti e soluzioni di qualità promuovendo un dibattito internazionale che fungerà da viatico per l’Esposizione del 2019 e da punto di riferimento per l’Expo 2020 Dubai, dedicato a “Connecting minds, creating the future” e che ha tra i propri temi di approfondimento proprio quello della sostenibilità.

Il design italiano è contraddistinto da un continuo rinnovamento dei temi e degli schemi che la creatività degli autori e lo stimolo dei committenti alimentano di continuo. L’invenzione e l’originalità nel progetto, la qualità dei materiali impiegati, la curata fabbricazione degli oggetti, il processo produttivo rispettoso dell’ambiente, di chi lavora e di chi userà i prodotti, la grafica del packaging e della pubblicità di altissimo livello, sono tutte caratteristiche che hanno reso famoso, prestigioso e riconoscibile il design italiano.

Radio Televisione serba (RTS) – Italian Design Day

https://www.youtube.com/watch?v=jDTyqSQPPyY