Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Inaugurato stabilimento Zoppas a Kikinda

foto zoppas

Serbia: inaugurato stabilimento Zoppas a Kikinda

Belgrado, 23 nov – (Nova) – E’ stato inaugurato oggi il nuovo stabilimento del produttore italiano di elettrodomestici Zoppas a Kikinda, nella provincia serba autonoma della Vojvodina. Secondo quanto riporta il sito di “Dnevnik”, all’inaugurazione erano presenti il ministro dell’Economia della Serbia, Goran Knezevic, e il presidente del governo della provincia autonoma della Vojvidina, Igor Mirovic. L’ambasciata d’Italia a Belgrado era presente con il capo dell’ufficio economico, Matthias Claivaz. Mirovic ha sottolineato come la presenza di Zoppas sia di straordinaria importanza per la Vojvodina e per il comune di Kikinda.

L’apertura della fabbrica italiana di elettrodomestici, ha aggiunto, avviene in un contesto economico incoraggiante.

“Nei primi nove mesi dell’anno la produzione industriale in Vojvodina e’ aumentata di quasi l’8 per cento”, ha osservato Mirovic precisando che le esportazioni nello stesso periodo hanno raggiunto la cifra di 3,7 miliardi di euro, ovvero il 18,7 per cento in piu’ rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il numero dei disoccupati, infine, secondo Mirovic e’ diminuito di 31.285 unita’, ovvero del 14,5 per cento. Il ministro serbo dell’Economia, Goran Knezevic, ha espresso soddisfazione per l’apertura dello stabilimento Zoppas ricordando che in Serbia operano circa 600 aziende italiane che danno lavoro a 20 mila persone.

Serbia: inaugurato nuovo impianto italiana ‘Zoppas’ a nord
Investimento 2,4 mln euro, occupa 400 persone

(ANSAmed) – BELGRADO, 23 NOV – Un nuovo impianto industriale del gruppo italiano ‘Zoppas’ e’ stato inaugurato oggi a Kikinda, nel nord della Serbia non lontano dal confine con la Romania. La fabbrica, frutto di un investimento di 2,4 milioni di euro, produce elementi per il riscaldamento e da’ lavoro a oltre 400 persone. Alla cerimonia di inaugurazione e’ intervenuto il ministro dell’economia serbo Goran Knezevic, insieme al capo del governo regionale della Voivodina Igor Mirovic, al sindaco di Kikinda Pavle Markov, al responsabile dell’Ufficio economico e commerciale dell’Ambasciata d’Italia in Serbia Matthias Claivaz e alla direttrice di ‘Zoppas’ per S erbia e Romania Karmen Rusmir.

Il ministro Knezevic ha sottolineato la validita’ della politica economica portata avanti dal governo di Belgrado, attenta a favorire l’afflusso di investimenti esteri nel Paese dove, ha osservato, negli ultimi tre anni il tasso di disoccupazione e’ calato dal 26% all’11,8%. “Continueremo a sostenere questo tipo di investimenti”, ha detto il ministro con riferimento a ‘Zoppas’. L’Italia, ha aggiunto, e’ uno dei partner piu’ importanti della Serbia sia da un punto di vista politico che economico. Lo scorso anno, ha affermato, l’interscambio commerciale con l’Italia e’ ammontato a 3,7 miliardi di dollari, e in Serbia operano circa 600 imprese italiane che danno lavoro a oltre 20 mila persone. Il gruppo ‘Zoppas’ e’ tra I primi produttori al mondo di elementi per riscaldamento. Presente in vari Paesi occupa complessivamente 8 mila dipendenti.