Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Festa della Repubblica all’Ambasciata d’Italia a Belgrado

Credits: Goran Zlatkovic / Diplomacy & Commerce

 

Serbia-Italia: oltre mille ospiti per celebrare la Festa della Repubblica all’ambasciata di Belgrado

Belgrado, 03 giu 11:30 – (Agenzia Nova) – Sono stati oltre mille gli ospiti che hanno celebrato insieme la Festa della Repubblica italiana presso l’ambasciata d’Italia a Belgrado. Fra questi erano presenti il presidente della Repubblica di Serbia, Aleksandar Vucic, la presidente del parlamento, Maja Gojkovic, oltre a numerosi altri rappresentanti delle istituzioni serbe, delle missioni diplomatiche straniere, del mondo economico e imprenditoriale e della società civile. I festeggiamenti hanno visto l’organizzazione di numerosi eventi e di un vero e proprio “Giro d’Italia” che si è snodato attraverso la presentazione delle specialità e peculiarità che hanno reso famosa l’Italia nel mondo.

Nella residenza dell’ambasciatore d’Italia, Giuseppe Manzo, e negli spazi del giardino sono state allestite cinque tappe tra le più belle città italiane alla scoperta delle loro ricchezze artistiche e gastronomiche e degli importanti appuntamenti internazionali che ospitano nel 2017. Il Giro è cominciato con la capitale Roma, dove quest’anno si sono festeggiati i 60 anni dei Trattati che hanno dato vita all’attuale Unione europea. Una mostra fotografica ha voluto ripercorre i sei decenni di pace, libertà, crescita e progresso seguiti proprio ai Trattati di Roma.

Il Giro è proseguito alla scoperta dei sapori del Friuli Venezia Giulia e di Trieste, città che rappresenta la porta d’accesso dei Balcani verso l’Europa e che il 12 luglio ospiterà proprio il Vertice dei paesi dei Balcani occidentali per discutere di integrazione regionale ed europea. La terza tappa ha portato gli ospiti giù al sud nella città siciliana di Taormina, duemila anni fa capitale della Magna Grecia e sei giorni fa sede del Summit dei leader del G7. Un’altra tappa è stata Napoli, patria dell’autentica pizza tradizionale che è candidata all’Unesco come patrimonio dell’umanità. Il Giro d’Italia si è concluso a Firenze, città protagonista della mostra di abiti “Splendori del Rinascimento” che apre a Belgrado il prossimo 7 giugno. Per ogni città è stato infine possibile portare a casa una foto ricordo.

L’amicizia italo-serba è stata invece testimoniata da un gruppo di ufficiali delle Forze armate serbe ai quali, in presenza del ministro della Difesa Zoran Djordjevic, è stato consegnato il diploma di superamento dell’esame di lingua italiana al termine del corso organizzato dall’Istituto di cultura di Belgrado con il sostegno dello stato maggiore della Difesa delle Forze armate italiane. Anche quest’anno gli Inni nazionali di Italia e Serbia sono stati intonati dagli studenti del coro diretto dalla professoressa Senka Perica del Terzo Liceo di Belgrado, scuola che accoglie una sezione bilingue dedicata ai giovani che vogliono studiare in italiano e serbo e che ha partecipato alla Festa nazionale con un proprio stand informativo sulle attività e i corsi offerti.

Sono state inoltre ascoltate le parole del vincitore dell’iniziativa “Perché ti piace l’Italia?” lanciata sui social media. Gli ospiti sono stati anche coinvolti dall’energia e dal ritmo della celebre band dei Balkan Ekspres che ha accompagnato con la sua musica tutti i momenti della Festa nazionale. Le eccellenze culinarie italiane sono state infine protagoniste assolute sulla tavola della Festa nazionale con i prodotti enogastronomici della Regione Friuli Venezia Giulia, l’autentica pizza tradizionale “certificata” dall’Associazione pizzaioli napoletani della pizzeria Campania di Belgrado, il gelato di Verko e il caffè Morganti.

 

festa nazionale 01  festa nazionale 02 
festa nazionale 03  festa nazionale 04 

 

2 Giugno: a Belgrado presidente Vucic all’Ambasciata d’Italia
Celebrazione con giro ideale in cinque citta’ italiane

(ANSAmed) – BELGRADO, 2 GIU – La Festa della Repubblica e’ stata celebrata questa sera a Belgrado con un ricevimento all’Ambasciata d’Italia al quale e’ intervenuto il neopresidente serbo Aleksandar Vucic, unitamente al presidente del parlamento Maja Gojkovic, ministri, diplomatici, vertici militari, esponenti del mondo politico, economico, culturale e religioso.
Nei saloni e nello splendido giardino della nostra sede diplomatica a fare gli onori di casa e’ stato l’ambasciatore Giuseppe Manzo, che ha salutato e ringraziato il presidente Vucic. “La sua presenza qui in Ambasciata onora il nostro Paese”, ha detto. Manzo ha quindi accompagnato Vucic, invitando anche gli altri ospiti, a fare un Giro d’Italia ideale con tappe in cinque tra le piu’ belle città italiane: ROMA che ha festeggiato quest’anno i 60 anni dei Trattati comunitari, un periodo che e’ stato possibile ripercorrere in una mostra fotografica; TRIESTE porta d’accesso dei Balcani verso l’Europa che il 12 luglio ospiterà il vertice dei Balcani occidentali; TAORMINA con la sua storia e bellezza, che nei giorni scorsi ha ospitato il vertice del G7. NAPOLI patria dell’autentica pizza tradizionale candidata all’Unesco come patrimonio io dell’umanità; FIRENZE città della mostra di abiti ‘Splendori del Rinascimento’ che aprirà a Belgrado il prossimo 7 giugno. Per ogni città era possibile portare a casa una foto-ricordo. A un gruppo di ufficiali delle Forze armate serbe, in presenza del ministro della difesa Zoran Djordjevic, e’ stato consegnato il diploma di superamento dell’esame di lingua italiana al termine del corso organizzato dall’Istituto di cultura a Belgrado. Gli inni nazionali di Italia e Serbia sono stati eseguiti dagli studenti del coro del Terzo Liceo di Belgrado che accoglie una sezione bilingue per giovani che vogliono studiare in italiano e serbo. Ad allietare la serata le eccellenze culinarie italiane, dai p ridotti enogastronomici del Friuli Venezia Giulia, all’autentica pizza napoletana, al gelato e al caffè espresso.

Vucic Attends Italy Day in Belgrade
(V.I.P.) – Italian Republic Day was celebrated with a celebration at the Italian Embassy in Belgrade, which was attended by the newly-inaugurated President of Serbia Aleksandar Vucic. Italian Ambassador to Serbia Giuseppe Manzo said that “speeches are not necessary in order to show how close the relationship between Serbia and Italy is,” and that the trade between the two countries, thousands of students studying the Italian language in Serbian schools and hundreds of Italian companies in Serbia testify to this.
“Your presence testifies to the special links between my country and your country, and our peoples,” Manzo told Vucic, media report.

 

AUGURI DELL’AMBASCIATORE MANZO

Benvenuti alla Festa della Repubblica. Innanzitutto agli italiani, a tutti gli amici serbi e ai tanti altri che sono qui stasera.

Dobrodosli svima na praznik Italije.

I have said this before: no speeches are needed to show how close our countries and peoples are.

Why listing the billions of our trade, the thousand students learning Italian, the hundreds companies working together.

So this year I will use only 140 characters. They are not my words. They are your words. Over the last weeks we have asked Serbian citizens to answer a simple question: “Why do you like Italy”.

We received many many answers. Here is the one that struck us the most.
I quote “Išao sam sa Italiani u obdanište, delili smo pizza, video sam Dositejev Trst, spoznao Pupinovog Garibaldija, i čitao Crnjanskog*.” Unquote. Thank you for your words. Tonight they are our words.

And of course very special thanks to the President of the Republic of Serbia Aleksandar Vucic. Your presence tonight honors us and testifies to the friendship and partnership between our countries. It is a friendship that I find not only in Belgrade, but in every municipality and village that I visit. So a particular welcome to the many mayors from all over Serbia that have joined us tonight.

Adesso vi chiedo di unirvi a me ad Alma ed ai miei figli Leonardo e Federico per fare gli auguri al mio Paese.
Now I ask you to join me, my wife and my children in wishing prosperity and happiness to my country.
Sada Vas molim da se pridružite meni, mojoj supruzi i mojoj deci kako bismo poželeli sreću i prosperitet Italiji.

Viva la Repubblica! Viva l’Italia!

 

Festa della Repubblica
 
Festa della Repubblica
 
Festa della Repubblica  Festa della Repubblica 

FOTO GALLERIA

VIDEO GALLERIA

 

DIPLOMACY & COMMERCE: Festa della Repubblica in Belgrade

Notizie in serbo:

BETA – http://beta.rs/vesti/politika-vesti-srbija/64687-obelezen-dan-republike-italije-u-beogradu
RTV VOJVODINEhttp://www.rtv.rs/sr_lat/drustvo/drzavni-vrh-na-proslavi-dana-republike-italije_829990.html
POLITIKA – http://www.politika.rs/sr/clanak/381986/Dan-Republike-Italije
BLIC
on.line – http://www.blic.rs/vesti/politika/obelezen-dan-republike-italije-prisustvovao-i-vucic/k99c3dw
DANAShttp://www.danas.rs/politika.56.html?news_id=347531
N1 – http://rs.n1info.com/a273405/Vesti/Vesti/Obelezen-Dan-Republike-Italije-u-Beogradu.html
NA DLANUhttp://www.nadlanu.com/pocetna/info/srbija/Obelezen-Dan-drzavnosti-Italije.g-1851149.120.html
RTShttp://www.rts.rs/page/stories/sr/story/9/politika/2756562/obelezen-dan-republike-italije-prisustvovao-i-vucic.html
GLORIAhttp://www.gloria.rs/vesti/dan-republike-italije-u-beogradu-okupio-politicare-diplomate-umetnike-foto/
ALO.rs – http://www.alo.rs/obelezen-dan-republike-italije-u-beogradu-foto-galerija/109848
STUDIO Bhttp://studiob.rs/obelezen-dan-republike-italije-prisustvovao-vucic/

 

brochure external side 
brochure internal side