Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Fondazione Festival Puccini firma accordo con Teatro nazionale Belgrado

2017 05 05 veronezi skalmani savi 2 per news   veronezi 2017 05 05 skalmani savi per news

Diplomazia italiana: Serbia, Fondazione Festival Puccini firma accordo con Teatro nazionale Belgrado

Belgrado, 05 mag – (Nova) – E’ stato firmato oggi presso l’Istituto italiano di cultura di Belgrado un accordo di cooperazione tra la Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago e il Teatro nazionale della capitale della Serbia.

I due enti musicali hanno in programma importanti iniziative di scambio artistico e culturale, tra cui una prossima edizione belgradese del prestigioso Festival di Torre del Lago. Il presidente della Fondazione, maestro Alberto Veronesi, e il sovrintendente del Teatro nazionale di Belgrado, maestro Dejan Savic, hanno espresso la loro soddisfazione per l’importante accordo che offre opportunita’ concrete di collaborazione nel campo della musica lirica e in particolare delle opere di Puccini, l’autore lirico del Novecento piu’ eseguito nel mondo.

Il direttore dell’Istituto italiano di cultura di Belgrado, Davide Scalmani, si e’ complimentato per il risultato raggiunto che conferma la centralita’ della musica italiana a Belgrado e le potenzialita’ della collaborazion e con le maggiori istituzioni culturali serbe.

IIC BELGRADO: ACCORDO TRA FONDAZIONE FESTIVAL PUCCINI E IL TEATRO NAZIONALE DI BELGRADO

BELGRADO aise – È stato firmato oggi, 5 maggio, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado un accordo di cooperazione tra la Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago e il Teatro Nazionale di Belgrado.
I due enti musicali – spiega l’IIC – hanno in programma importanti iniziative di scambio artistico e culturale, tra cui una prossima edizione belgradese del prestigioso Festival di Torre del Lago.
Il presidente della Fondazione Maestro Alberto Veronesi e il Sovrintendente del Teatro Nazionale di Belgrado Maestro Dejan Savic hanno espresso la loro soddisfazione per l’importante accordo che offre opportunità concrete di collaborazione nel campo della musica lirica e in particolare delle opere di Puccini, l’autore lirico del Novecento più eseguito nel mondo.
Il direttore dell’Istituto Davide Scalmani si è complimentato per il risultato raggiunto che, ha sottolineato, conferma la centralità della musica italiana a Belgrado e le potenzialità della collaborazione con le maggiori istituzioni culturali serbe.

altre notizie:

Diplomacy and Commerce