Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Agricoltura: 14 aziende italiane a Fiera Novi Sad

2017_05_09 Conf.stampa ICE per la Fiera Agricoltura di Novi Sad

Agricoltura: 14 aziende italiane a Fiera Novi Sad in Serbia

ICE-Agenzia Belgrado presenta programma per importante rassegna

(ANSAmed) – BELGRADO, 9 MAG – L’Italia sara’ presente con 14 aziende alla 84/ma edizione della Fiera internazionale dell’agricoltura di Novi Sad, in Serbia, in programma dal 13 al 19 maggio. Si tratta di una delle rassegne piu’ importanti del settore a livello non solo regionale ma europeo.

L’Ufficio ICE-Agenzia di Belgrado, che coordina la partecipazione alla Fiera delle nostre imprese, ha presentato oggi in una conferenza stampa il programma di attivita’ previste.

Giovanni Mafodda, direttore dell’Ufficio, ha detto che le 14 aziende italiane partecipanti rappresentano la grande tradizione manifatturiera italiana nei comparti del vivaismo frutticolo, delle tecnologie e dei macchinari per il post-raccolta, per l’irrigazione, per l’imballaggio e per l’industria della trasformazione alimentare, per la lavorazione della carne, dei macchinari e componentistica per l’agricoltura.

A Novi Sad sono previsti due seminari organizzati in coordinamento con il ministero dell’agricoltura serbo e centrati sulle prospettive di collaborazione tra le aziende dei due Paesi nei settori dell’innovazione in agricoltUra e dello sviluppo della filiera lattiero-casearia. “Sia le istituzioni che il mercato serbo riconoscono l’eccellenza italiana nei due ambiti oggetto dei seminari, ed abbiamo accolto con entusiasmo l’invito a raccontare e presentare lo stato dell’arte italiano”, ha detto Mafodda.

Sono in programma inoltre una conferenza di presentazione delle aziende serbe che parteciperanno alla Fiera Agrilevante in programma a Bari dal 12 al 15 ottobre prossimo, e la visita al padiglione italiano di una delegazione di 60 operatori economici specializzati, selezionati dagli Uffici ICE di Bucarest, Sofia, Zagabria, Lubiana e Budapest, provenienti per l’occasione da Montenegro, Romania, Bulgaria, Macedonia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Slovenia e Ungheria.

Alla presentazione della partecipazione italiana alla Fiera di Novi Sad sono intervenuti anche Matthias Claivaz, capo dell’Ufficio economico dell’ambasciata d’Italia a Belgrado, e Daria Janjic, consigliere per la cooperazione internazionale del ministro dell’agricoltura serbo.

Serbia-Italia: presentate attività Ice per aziende italiane alla Fiera Agricoltura Novi Sad

Belgrado, 09 mag 17:49 – (Agenzia Nova) – E’ stato presentato oggi a Belgrado il programma di attività che coinvolgeranno le aziende italiane presenti alla Fiera dell’Agricoltura di Novi Sad, dal 13 al 19 maggio. Il programma sarà realizzato dall’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (Ice) ed è finanziato dal ministero italiano dello Sviluppo economico. Alla presentazione odierna, tenuta nella sede di Palazzo Italia, hanno partecipato il responsabile dell’Ufficio Ice di Belgrado, Giovanni Mafodda, il consigliere del ministro dell’Agricoltura della Serbia per la cooperazione internazionale, Daria Janjic, e il capo dell’ufficio economico dell’ambasciata d’Italia a Belgrado, Matthias Claivaz. Le 14 aziende italiane che esporranno i loro prodotti presso il padiglione italiano nella Hall 1 dell’ente fiera di Novi Sad rappresenteranno la grande tradizione manifatturiera italiana nei comparti del vivaismo frutticolo, delle tecnologie e macchinari post-raccolta, per l’irrigazione, imballaggio e industria della trasformazione alimentare, per la lavorazione della carne e degli impianti, macchinari e componentistica per l’agricoltura.

Nei due seminari che, in accordo con il ministero dell’Agricoltura serbo, si svolgeranno il 16 e 18 maggio, saranno inoltre presentate le migliori pratiche italiane ed esaminate le possibilità della collaborazione tra le aziende dei due paesi nei settori dell’innovazione in agricoltura e dello sviluppo della filiera lattiero-casearia. “Sia le istituzioni che il mercato serbo riconoscono l’eccellenza italiana nei due ambiti oggetto dei seminari e abbiamo accolto con entusiasmo l’invito a raccontare e presentare lo stato dell’arte italiano”, ha commentato Giovanni Mafodda, che ha illustrato le iniziative in programma alla stampa. Gli altri appuntamenti previsti sono: una speciale sessione di incontri b2b prevista per il 15 maggio, organizzata a vantaggio delle aziende italiane espositrici in accordo con la Camera di commercio serba; una conferenza di presentazione alle aziende serbe della Fiera Agrilevante che si svolgerà a Bari dal 12 al 15 ottobre, a cura dell’Associazione imprenditoriale di settore Federunacoma; la visita al padiglione italiano di una delegazione di 60 operatori economici specializzati, selezionati dagli uffici Ice di Bucarest, Sofia, Zagabria, Lubiana e Budapest, provenienti per l’occasione da Montenegro, Romania, Bulgaria, Macedonia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Slovenia e Ungheria.