Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Workshop on Disaster Risk Communication – Getting Media and Citizens Involved

 Belgrado, 14 novembre 2016 – “Workshop on Disaster Risk Communication – Getting Media and Citizens Involved” evento patrocinato dall’Ambasciata d’Italia svoltosi presso Servizio Idro-Meteorologico della Repubblica di Serbia (RHMSS). Il workshop ha illustrato i risultati di un progetto bilaterale finanziato dall’Iniziativa Centro Europea e condotto, per parte italiana, dal Servizio Idro-Meteorologico e Clima (SIMC) della Regione Emilia Romagna dell’ Agenzia per la protezione dell’Ambiente ed Energia (ARPAE) e, per parte serba, dal Servizio Idro-Meteorologico della Repubblica di Serbia (RHMSS).

 

2016_11_14 Workshop on Disaster Risk Communication

2016_11_14 Amb. Manzo al Workshop on Disaster Risk Communication per news

Terremoti: amb. Manzo, Italia leader in Protezione Civile

Stretta collaborazione con Serbia su tema calamita’

(ANSAmed) – BELGRADO, 15 NOV – La profonda esperienza e la grande preparazione ed efficacia del sistema di Protezione Civile in Italia sono state sottolineate dal nostro ambasciatore in Serbia Giuseppe Manzo, intervenuto a Belgrado a una conferenza sull’importanza della comunicazione e dei media nei rischi di catastrofi naturali. “La gestione e prevenzione dei disastri naturali e’ sempre piu’ un tema centrale per garantire la sicurezza della popolazione e uno sviluppo sostenibile”, ha detto l’ambasciatore che ha osservato come negli ultimi vent’anni 1.3 milioni di persone nel mondo abbiano perso la vita a causa di disastri, con un costo che supera i 2 trilioni di Euro globalmente.

“Purtroppo, i nostri territori sono particolarmente esposti a possibili disastri naturali. In questi mesi – ha affermato Manzo – il sistema nazionale di Protezione Civile ha mostrato l’efficacia della sua azione, come dimostrato dalla gestione dell’emergenza nei tragici eventi sismici che hanno colpito un’area dell’Italia ricca di arte, storia e cultura”. Manzo a questo riguardo ha colto l’occasione per “ringraziare il popolo serbo per i tantissimi messaggi di vicinanza che ci sono arrivati in occasione dei terremoti che hanno colpito l’Italia nelle ultime settimane e giorni” Proprio l’esposizione al rischio di frequenti disastri naturali, ha detto l’anmbasciatore, “ha fatto maturare in Italia un know-how estremamente elevato sulla gestione di questi fenomeni”.

Manzo si e’ quindi riferito ai diversi ambiti di collaborazione su queste tematiche fra Italia e Serbia.
“L’Istituto Superiore di Sanita’ e l’Istituto di Salute Pubblica di Serbia “Dr Batut” hanno un progetto di cooperazione su come affrontare la prevenzione delle calamita’ naturali in campo sanitario. La Protezione Civile della Regione Lazio ha firmato un MoU di collaborazione con la Citta’ di Belgrado nel settore delle alluvioni. Sempre in questo campo, la Cooperazione italiana ha finanziato con 800.000 Euro la ricostruzione di argini fluviali e la pulizia del letto dei fiumi in 5 municipi della Serbia”.

—-

notizia della Radio Televisione Vojvodina

notizia dell’Agenzia TANJUG