Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Avvio lavori di costruzione del nuovo impianto di Aunde a Jagodina

Apre nuovo stabilimento AUNDE a Jagodina
 
Apre nuovo stabilimento AUNDE a Jagodina 

Italia-Serbia: a Jagodina nuovo stabilimento Aunde

Premier Vucic, si’ a politica crescita come quella di Renzi

(ANSAmed) – BELGRADO, 28 OTT – Il ministero dell’economia serbo e la societa’ italiana Aunde, alla presenza del premier serbo Aleksandar Vucic, hanno firmato oggi un accordo per la costruzione di un nuovo stabilimento a Jagodina (Serbia centrale), dove gia’ esiste una fabbrica della stessa compagnia che produce componenti per auto. Il nuovo investimento e’ di 3,4 milioni di euro. A siglare il documento d’intesa sono stati il viceministro dell’economia Dragan Stevanovic e il titolare della societa’ Aunde Enrico Verniano. Successivamente si e’ svolta la cerimonia di posa della prima pietra della nuova fabbrica, che dara’ lavoro ad altre 400 persone e il cui completamento e’ previsto per febbraio 2017. Nello stabilimento gia’ esistente, inaugurato nel 2014, sono occupati 253 lavoratori. Con il premier Vucic erano presenti anche il vicepremier e ministro degli esteri serbo Ivica Dacic, l’ambasciatore d’Italia in Serbia Giuseppe Manzo e il sindaco di Jagodina Dragan Markovic.

Nel suo intervento Vucic ha sottolineato l’importanza della presenza economica italiana in Serbia e degli investimenti del nostro Paese, che e’ il primo partner economico della Serbia. E si e’ riferito al tempo stesso alla volonta’ del suo governo di andare avanti e accelerare il corso di riforme. “Negli ultimi due anni abbiamo costruito le basi dell’economia serba moderna, non tanto della politica, quanto dell’economia”, ha detto Vucic. “Abbiamo messo in piedi un mercato del lavoro, e dobbiamo ancora completare il mercato delle merci e dei capitale. Ma ci stiamo avvicinando piano”, ha aggiunto il premier, rilevando come tutto cio’ sia stato notato anche dall’ambasciatore italiano in Serbia Giuseppe Manzo.

“Dopo le riforme difficili e dolorose – ha ancora osservato Vucic – la Serbia sta voltando pagina, aprendo una nuova stagione nella politica del Governo – una politica della crescita, di incentivi, investimenti e sviluppo, la politica che in Italia sta portando avanti Matteo Renzi”.
Aunde Serbia e’ un investimento di Aunde Italia (Societa’ con capitale tedesco e italiano, la societa’ e’ stata fondata nel 1899 e oggi possiede 80 fabbriche in oltre 25 Paesi). Il Gruppo e’ specializzato nella produzione di prodotti tessili per sedili di autovetture ed e’ uno tra i maggiori fornitori per l’industria automobilistica (in particolare per FIAT e marchi tedeschi). A Jagodina viene realizzato il taglio e il confezionamento di imbottiture per i sedili delle 500L prodotte a Kragujevac e per altre autovetture, a partire da tessuti prodotti in Italia, spostando in Serbia l’attivita’ che Aunde svolgeva in Polonia.

Serbia-Italia: avviati i lavori di costruzione del nuovo impianto della compagnia italiana Aunde

Belgrado, 28 ott 15:21 – (Agenzia Nova) – Sono stati inaugurati oggi i lavori di costruzione del nuovo impianto della compagnia italiana Aunde a Jagodina, 130 chilometri a sud di Belgrado, in Serbia. “Negli ultimi due anni abbiamo posto le fondamenta della nuova economia serba ed è stato formato un mercato di lavoro, anche se manca ancora il completamento del mercato di merci e capitali”, ha detto il premier serbo Aleksandar Vucic nel corso della cerimonia. Vucic ha ribadito che dopo le riforme difficili e dolorose, la Serbia sta voltando pagina, verso quella che sarà la nuova politica del governo: politica di crescita, incentivi, investimenti e sviluppo, la politica che in Italia sta portando avanti Matteo Renzi. La società italiana Aunde, specializzata in tessuti tecnici e rivestimenti per autovetture, è pronta inoltre a mettere a disposizione macchinari per la formazione professionale di studenti a Jagodina. L’azienda ha già inaugurato due anni fa uno stabilimento nella cittadina.

Secondo quanto riferito da Zivota Starcevic, capo della Direzione scolastica dell’area, Aunde sarebbe pronta a mettere anche a disposizione del personale esperto per istruire i professori delle scuole professionali coinvolte. “Con tale mossa un investitore straniero si include nel progetto di sistema duale dell’istruzione in Serbia”, ha osservato Starcevic, aggiungendo che in questo modo l’azienda può assicurare per il proprio stabilimento una forza lavoro esperta. Aunde è un’azienda specializzata in produzione di filati, tessuti tecnici, tessili e in rivestimenti di sedili per autovetture, che l’impianto serbo produrrà per quelli della Fiat 500L.

La costruzione della fabbrica, che prevede l’impiego di 200 persone a pieno regime produttivo, era stata avviata nel giugno del 2013 e l’inaugurazione è avvenuta alla fine di marzo del 2014. L’investimento è ammontato a circa 3 milioni di euro, e ha visto dei sussidi da parte del governo serbo pari a 6 mila euro per ogni nuovo lavoratore assunto. Il sistema di formazione duale fa riferimento ad un modello di formazione professionale alternata fra scuola e lavoro che vede le istituzioni formative e i datori di lavoro fianco a fianco nel processo formativo.

 

Apre nuovo stabilimento AUNDE a Jagodina

 

Notizie in serbo:

Radio Televisione Serba

Blic

Agenzia Tanjug 

Mondo