Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

A Trieste FVG promuove dialogo e integrazione nei Balcani con Camere di Commercio Serbia e Kosovo

2016 07 08 manzo trieste cc serbia e kosovo per news

Balcani: proposta per Camera Commercio dell’area a Trieste
Incontro Serbia e Kosovo con Serracchiani e Ambasciatore Manzo

(ANSA) – TRIESTE, 8 LUG – Creare a Trieste la Camera di commercio dei Balcani: e’ la proposta avanzata oggi dalle delegazioni delle Camere di commercio della Serbia e del Kosovo, guidate da Marko Cadez e Safet Gerxhaliu, che hanno incontrato il presidente della Cciaa di Trieste, Antonio Paoletti e la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Serbia, Giuseppe Manzo e del sindaco Roberto Dipiazza.
Una sfida che il presidente Paoletti ha accettato rimarcando “l’importanza dei rapporti con i Balcani nell’attivita’ della Camera di commercio” e sottolineando come primo passo “l’impegno per ripristinare il collegamento aereo Trieste-Belgrado, estendendolo anche a Pristina”.
Temi che si incardinano nel “Processo di Berlino”, l’iniziativa diplomatica per l’allargamento dell’Unione europea ai Balcani occidentali, che vede il FGVG e Trieste in prima fila: ”Il sistema camerale italiano, e in particolare la Cciaa di Trieste – ha notato Paoletti – credono fortemente nelle attivita’ congiunte di sviluppo economico come fattore efficace per sviluppare il dialogo e la collaborazione, anche e soprattutto in contesti politici ed economici dove essi appaiono piu’ complessi. Abbiamo una lunga tradizione di cooperazione, iniziata gia’ con il sistema camerale jugoslavo e proficuamente proseguita con le Camere dei Paesi che alla Jugoslavia sono succeduti”.

Serracchiani ha ricordato che “la prima visita istituzionale e’ stata in Serbia proprio per mettere l’accento sulle grandi opportunita’ offerte dal FVG come ponte verso i Balcani, e credo che questo dovra’ proseguire nell’ottica di una visione comune per tenere insieme un’area europea delicata ma ricca di opportunita’. Dopo quelli siglati in passato siamo pronti a sottoscrivere nuovi memorandum d’intesa tra la Regione e la Serbia e stiamo lavorando per consolidare i rapporti economici e culturali. La giornata odierna e’ quindi importante perche’ l’Italia ha interesse a rafforzare le relazioni con i Balcani e perche’ si inserisce nel processo di Berlino nell’ambito del quale si parla dei Balcani in prospettiva europea”.

Per l’ambasciatore Manzo “il nostro Paese e’ il secondo partner commerciale dei Balcani e vi operano 500 imprese italiane. Il Friuli Venezia Giulia e’ cruciale per i flussi tra est e ovest e c’e’ quindi un interesse nazionale diretto affinche’ i Balcani siano stabili e sicuri. Perche’ cio’ avvenga l’unica risposta e’ l’integrazione sia tra le comunita’ sia tra gli imprenditori”.
—–

(ARC) FVG-BALCANI: SERRACCHIANI, BENE INCONTRO A TS CON SERBIA E KOSOVO
PRESIDENTE REGIONE ANNUNCIA POSSIBILE VISITA A SARAJEVO ENTRO 2016

Trieste, 8 lug – “L’Italia – ha spiegato la presidente della Regione, Debora Serracchiani, intervenendo oggi a Trieste in apertura del meeting con le Camere di Commercio di Kosovo e Serbia – intende rafforzare le relazioni con i Balcani e, in quest’ottica, il Friuli Venezia Giulia e Trieste in particolare sono sempre stati e sono tuttora una grande opportunità di contatto”.
“La presenza a Trieste delle delegazioni serba e kosovara – ha sottolineato – è ancora più significativa in quanto sono reduci dall’incontro di Parigi nell’ambito del Processo di Berlino per l’integrazione europea dei Balcani che, nel 2017, farà tappa nel nostro Paese”.
Nella Sala Rossa dell’ente camerale giuliano, dove i lavori sono stati introdotti dal presidente Antonio Paoletti e, successivamente, dal sindaco Roberto Dipiazza e dall’ambasciatore d’Italia in Serbia, Giuseppe Manzo, Serracchiani si è rivolta agli ospiti ricordando come la sua prima visita istituzionale da presidente sia stata proprio a Belgrado.
“Con la Serbia – ha evidenziato – abbiamo sottoscritto accordi importanti e siamo pronti alla stipula di un nuovo memorandum d’intesa che coinvolga anche altre realtà per rafforzare la collaborazione in settori chiave quali, ad esempio, la ricerca e le attività produttive, garantendo ampio rilievo soprattutto all’agricoltura”.
Serracchiani ha infine annunciato una possibile visita a Sarajevo, capitale della Bosnia Erzegovina, da calendarizzare entro l’anno.

http://www.regione.fvg.it/rafvg/comunicati/comunicato.act?dir=/rafvg/cms/RAFVG/notiziedallagiunta/&nm=20160708125024002