Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Direttore Osservatorio Gravitazionale Europeo Prof. Federico Ferrini a Belgrado

Amb. Manzo con Prof. Ferrini

Diplomazia italiana: ambasciata italiana a Belgrado organizza incontro con direttore Osservatorio gravitazionale europeo

Belgrado, 13 apr – (Nova) – L’ambasciata d’Italia a Belgrado, l’Associazione degli scienziati e ricercatori italiani e serbi AIS3 e l’Universita’ statale di Belgrado hanno co-organizzato oggi presso l’Aula Magna dell’Universita’ una lecture del professor Federico Ferrini, direttore dell’Osservatorio gravitazionale europeo (Ego), sull’argomento delle onde gravitazionali e sulle ultime rivoluzionarie scoperte scientifiche in quest’area sempre piu’ oggetto d’interesse da parte dei ricercatori internazionali. “La decisione del professor Ferrini di venire a Belgrado a condividere, a soli due mesi di distanza dall’annuncio, questa straordinaria scoperta con la com unita’ scientifica serba e’ una dimostrazione dell’intensita’ dei rapporti e della cooperazione tra Italia e Serbia anche in questo importante settore della conoscenza cui contribuiscono i quasi 500 ricercatori dell’associazione che riunisce scienziati e studiosi italiani e serbi”, ha dichiarato l’ambasciatore italiano a Belgrado, Giuseppe Manzo, all’apertura dell’incontro.

Ferrini e’ professore di astrofisica all’Universita’ di Pisa ed e’ autore di oltre 200 lavori scientifici. Dal 2002 al 2010 ha svolto le funzioni di Addetto scientifico presso la Missione italiana a Ginevra che rappresenta l’Italia nel progetto Cern. Le onde gravitazionali rappresentano delle anomalie spazio-tempo. Dal punto di vista matematico, le onde gravitazionali sono un’entita’ che discende direttamente dalle equazioni di Einstein. Uno dei modi di formazione delle onde gravitazionali e’ la collisione dei buchi neri.

E’ interessante che sono state previste nel lontano 1916 da Albert Einstein con la teoria generale della relativita’ per poi essere finalmente rilevate e scientificamente confermate dopo un secolo, piu’ precisamente l’11 febbraio 2016, nella collaborazione internazionale tra Ligo e Virgo.

Ligo e’ l’acronimo del Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory, il sistema di facilities osservative degli Stati Uniti dedicato alla misura di onde gravitazionali che ha per la prima volta osservato il segnale di onde gravitazionali lo scorso 11 febbraio. VIirgo e’ il nome dello strumento, analogo a quelli di Ligo, realizzato nei pressi di Pisa in collaborazione tra l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) dell’Italia e il Cnrs francese. Lo strumento e i dati raccolti sono gestiti dallo European Gravitational Observatory (Ego), consorzio italo-francese a cui si sono successivamente aggiunti Olanda, Ungheria e Polonia. Ligo e Virgo collaborano attivamente con scambi di dati, strumenti di analisi e tecnologie. La lecture del professor Ferrini e’ stata trasmessa in diretta streaming con altre Universita’ serbe e nel resto del mondo.