Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Vucic cita Renzi, ‘non mi interessa la popolarita’

Premier serbo ‘ mio dovere e’ fare riforme per il bene del Paese’

(ANSA) – BELGRADO, 1 DIC – Sulle riforme in Serbia il premier Aleksandar Vucic ha citato il presidente del consiglio Matteo Renzi, alla cui azione ha detto di ispirarsi. “Io non sono interessato alla popolarita’ e non inseguo qualche punto in piu’ di rating” nei sondaggi. “Il mio dovere, attraverso le riforme, e’ di portare la Serbia su una buona strada e fuori dalla crisi”, ha detto Vucic in una intervista alla tv pubblica Rts.

“La stessa cosa mi aveva detto il mio caro amico Matteo Renzi”, ha aggiunto Vucic. “Con l’ adozione di alcune nuove leggi sul lavoro, analogamente a quanto fatto dal mio governo in Serbia, Renzi mi ha detto di aver perso sette punti di consenso popolare”. “Il mio sogno – ha aggiunto Renzi, come riferito da Vucic – e’ fare qualcosa di buono per l’ Italia e non mi interessa qualche punto in piu’ di popolarita’”.

Nella lunga intervista televisiva, andata in onda nella tarda serata di ieri, il premier Vucic si e’ espresso sulle ricorrenti voci di complotti politici ai suoi danni e sui piani di destabilizzazione della Serbia da parte di poteri forti e talune forze a lui ostili. Per il premier non si puo’ parlare in alcun modo di tentativo di colpo di stato in Serbia, anche se effettivamente esiste la volonta’ di erodere e danneggiare in qualche modo l’ azione del governo, ad opera anche di certa parte della stampa.