Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Serbia-Italia: ambasciatore Manzo, imprenditori italiani interessati a investimenti nel paese

 2015 11 05 NIN Regionalni investicioni samit u Arandjelovcu (foto Tanjug)

Belgrado, 05 nov 15:54 – (Agenzia Nova) – L’imprenditoria italiana è interessata a compiere degli investimenti in Serbia. Lo ha dichiarato l’ambasciatore italiano a Belgrado, Giuseppe Manzo, intervenendo al summit sugli investimenti organizzato dal settimanale “Nin” ad Arandjelovac, nella Serbia centrale. La settimana prossima, ha aggiunto, verranno in Serbia circa 30 compagnie italiane che in questo paese scorgono del potenziale per le proprie attività. Secondo Manzo, la nuova legge sugli investimenti, la quale prevede una serie di agevolazioni, è un testo positivo per gli imprenditori italiani. Manzo ha inoltre osservato che il tema dei diritti civili è un punto molto importante per i potenziali investitori che devono prendere una decisione.

L’Italia, ha aggiunto, in collaborazione con l’Agenzia serba per la lotta alla corruzione e per l’amministrazione fiscale fornisce il proprio aiuto anche per progredire in questo campo. Manzo ha poi sottolineato l’importanza di una connessione inter-regionale, perché questa è in grado di aprire mercati più ampi. La dimensione regionale, secondo l’ambasciatore, è fonte di ulteriore crescita e attrazione di investimenti, e la stessa Unione europea si fonda sui legami fra le economie. “La dimensione regionale – ha detto – è una sfida ed una possibilità per l’economia serba”. Il terzo punto fondamentale per un ulteriore sviluppo, ha infine osservato, sono le riforme e le misure di consolidamento delle finanze pubbliche. L’ambasciatore ha valutato positivamente i risultati fin qui raggiunti dal governo di Belgrado.