Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Musica: successo a Belgrado clarinettista Sobrino

Applausi per lui a concerto apertura Festival Bemus

(ANSAmed) – BELGRADO, 22 OTT – Successo a Belgrado del clarinettista italiano Giampiero Sobrino, che ieri sera e’ stato a lungo applaudito per la sua esibizione al concerto inaugurale della 47/ma edizione del Bemus, il tradizionale Festival belgradese della musica. Con l’ orchestra sinfonica della Radiotelevisione serba (Rts) diretta dal maestro Bojan Sudjic, Sobrino ha eseguito magistralmente la prima rapsodia per clarinetto di Claude Debussy e il concerto per clarinetto e orchestra di Haron Copland.

La partecipazione di Giampiero Sobrino al Festival Bemus e’ stata sostenuta e promossa dall’ Istituto italiano di cultura di Belgrado.

Il concerto, svoltosi nella prestigiosa sala della Fondazione Ilija M. Kolarac, si e’ aperto con la Fanfara del compositore serbo Ivan Jevtic, e ha visto l’ esecuzione – oltre alle opere di Debussy e Copland – del concerto nr 1 in C minore per piano, tromba e orchestra di Dmitri Shostakovic, del concerto nr 1 di Igor Stravinski per piano e strumenti a fiato e del concerto nr 2 di Ivan Jevtic per tromba e orchestra.

Oltre al clarinettista Sobrino, si sono esibiti altri quattro solisti, anch’ essi molto applauditi: la pianista serba Maja Rajkovic, il trombettista serbo Mladen Djordjevic, il pianista francese Romani Descharmes e il trombettista francese Eric Aubier.