Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Istituto di Cultura inaugura prossima stagione di eventi

 

Ambasciatore Manzo e direttore Scalamani, foto Tanjug Z.Zestic  Assaggi della nuova stagione dell'IIC, foto Tanjug Z.Zestic

Belgrado, 28 set – (Nova) – L’Istituto italiano di cultura in Belgrado presenta oggi la prossima stagione culturale 2015/2016 ad un pubblico di operatori culturali, di studiosi della lingua e amici della cultura italiana. Per l’ occasione, l’ Istituto ha realizzato un video dal titolo “Assaggi” con le anticipazioni dei principali eventi che saranno organizzati nei prossimi mesi e che andranno a coprire numerosi settori della cultura e dell’ arte italiane: lingua e letteratura, cinema, danza, design, moda, musica, teatro. Il nuovo programma comprenderà conferenze e incontri divulgativi nel campo delle scienze sociali e naturali. L’ Istituto si prepara anche alla celebrazione dei 90 anni della costruzione dell’ ambasciata d’ Italia a Belgrado, nove decenni in cui l’ Italia ha subito significative trasformazioni sociali e culturali. La storia di questo lungo percorso è il filo conduttore che lega i brani in programma nel concerto che la pianista italo-serba Miona Babic Delere terrà nel corso della manifestazione come primo omaggio a questo importante anniversario.

quotidiano POLITIKA
Ieri sera a Belgrado

“Assaggi” del nuovo programma dell’Istituto Italiano di Cultura

L’IIC ha presentato il suo programma per la nuova stagione tramite la proiezione di una breve “Degustazione” cinematografica. A seguire, tre composizioni per voce e pianoforte ispirate al novantesimo anniversario dell’apertura dell’Ambasciata d’Italia a Belgrado nell’esecuzione dell’artista italo-serba Miona Deler Babic.

– La nostra intenzione era di condividere il nuovo programma con tutti voi e inserire questo istituto nell’immaginario belgradese quale parte integrale della vita cittadina. Io però non tengo solo alla presentazione ma anche alla realizzazione del programma, al suo sviluppo organico, che comprendera numerosi settori quali letteratura, teatro, musica, cinema… – lo ha dichiarato, in occasione dell’inaugurazione, Davide Scalmani, il direttore dell’IIC.

Tra i presenti, l’ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo, i capimissione russo, canadese, francese, nonché numerosi amici della cultura italiana.

Agenzia Tanjug

RTS – Notiziario di Cultura
 

FOTO GALLERIA

VIDEO GALLERIA

 

programma en per news

 

programma sera 28 sett 2 pag 02 per news

 

programma sera 28 sett 1 pag 01 per news