Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Expo: oggi la giornata nazionale della Serbia. Ministro degli Esteri Ivica Dacic apre giornata nazionale Serbia. Intesa SanPaolo ospita forumgovernativo e imprenditoriale italo – serbo

EXPO Milano 2015 Giornata Nazionale della Serbia

GALLERIA FOTOGRAFICA

GALLERIA VIDEO


Expo: ministro Esteri Dacic apre giornata nazionale Serbia. “Contiamo su Italia per entrare in Europa”

(ANSA) – MILANO, 22 GIU – La Serbia conta sul sostegno dell’ Italia nel suo percorso per entrare in Europa. Lo ha ricordato il ministro degli Esteri, Ivica Dacic, a Expo, in occasione della giornata nazionale dedicata alla Serbia.

“L’ Italia e’ il primo interlocutore commerciale per la Serbia, e il migliore amico” ha detto.

Alla cerimonia, a nome del governo italiano, e’ intervenuto il sottosegretario agli Affari Esteri, Benedetto Della Vedova: “La strategia adriatico-ionica e’ un punto di legame tra i nostri di Paesi” ha detto.

In onore della giornata serba, concerto in serata al Cluster del Biomediterraneo di Goran Bregovic.


 
EXPO Milano 2015 Giornata Nazionale della Serbia, Ministro degli esteri della Serbia Ivica Dacic  EXPO Milano 2015 Giornata Nazionale della Serbia, Sottosegretario degli esteri Della Vedova


Milano, 22 giu – (Nova) – Si tiene oggi a Expo Milano 2015 la Giornata della Serbia, alla quale sara’ presente anche il premier serbo Aleksandar Vucic. “Assapora il cibo, senti la vita”. Lo slogan che descrive la partecipazione della Serbia a Expo Milano 2015 rappresenta perfettamente l’ anima di un paese vitale, culturalmente ricco e dalla cucina varia e contaminata da molteplici tradizioni. “Posta tra mar Mediterraneo e mar Adriatico la Serbia possiede un’ identita’ culturale eclettica che si riflette nella sua gastronomia, nella sua societa’, nella sua musica. Sono le sonorita’ di Goran Bregovic a rappresentare in tutto il mondo la musica dell’ area balcanica”, si legge sul sito di expo. Sono proprio le sue note, tra jazz, tango, bande di ottoni ed elettronica, quelle che oggi chiuderanno il National Day della Serbia con un concerto dal vivo nel Cluster Bio-Mediterraneo dalle ore 20 alle 22.

La giornata nazionale serba si apre alle ore 10 davanti all’ Expo Center con la cerimonia ufficiale che vede la partecipazione del primo ministro della Repubblica di Serbia Aleksandar Vucic, del vicepresidente del governo della Repubblica di Serbia, Rasim Ljajic e del ministro dello Sviluppo economico Zeljko Sertic. La delegazione serba viene accolta dall’ alzabandiera e, come di consueto, dall’ intonazione degli inni nazionali. La giornata prosegue al Cluster Bio-Mediterraneo, in particolare nello spazio espositivo della Serbia, dove per tutta la giornata, tra le 11 e le 19, vengono proposti eventi culturali ed istituzionali.

 Diversi gli interventi in programma: un incontro su “Belgrado sull’ Acqua” relativo alle nuove infrastrutture della capitale, a cura di Sinisa Mali, sindaco di Belgrado; “My Serbia”, una presentazione a cura del National Tourism Organization of Serbia; l’ esposizione del progetto “I migliori vini dei Balcani” alla presenza dell’ ambasciatrice serba in Italia, dell’ ambasciatore italiano in Serbia, del presidente della Commissione valutazione vini Franco Bernabei e dell’ autore della Guida, Bartolomeo Roberto Lepori.

EXPO Milano 2015 Giornata Nazionale della Serbia



Expo, Intesa SanPaolo ospita forum italo – serbo

(ilVelino/AGV NEWS) Roma, 22 GIU – Intesa Sanpaolo, Official Global Banking Partner di Expo Milano 2015, ospitera’ oggi e domani una delegazione governativa e imprenditoriale serba in occasione dell’ Expo-day del Paese. Numerosi i protagonisti istituzionali coinvolti, a testimonianza della consapevolezza e dell’ impegno nei confronti del tema “Nutrire il pianeta”. Per il governo serbo partecipera’ Zeljko Sertic, ministro dell’ Economia della Repubblica Serba, mentre l’ Italia sara’ rappresentata da Maurizio Martina, ministro dell’ Agricoltura e delle Politiche forestali. Faranno gli onori di casa Ignacio Jaquotot, responsabile della Divisione Banche Estere, e Draginja Djuric amministratore delegato di Banca Intesa Beograd, primo istituto bancario serbo e tradizionalmente presente nei settori agricoltura e food industries. Gli incontri si articoleranno in due filoni: il primo, quello istituzionale, analizzera’ il potenziale di interscambio nel settore agroalimentare al fine di rafforzare le relazioni economiche bilaterali. Il secondo, piu’ orientato al business, puntera’ invece a consolidare i rapporti commerciali lungo tale filiera. Verranno organizzati incontri B2B tra alcuni selezionati imprenditori italiani e serbi, clienti del Gruppo sia in Italia sia in Serbia, che avranno modo di approfondire le reciproche esigenze per dare vita a opportunita’ di business bilaterale. E’ prevista inoltre una visita presso The Waterstone, lo spazio espositivo Expo di Intesa Sanpaolo.



INTESA SANPAOLO OSPITA FORUM GOVERNATIVO E IMPRENDITORIALE ITALO – SERBO
 
MILANO (ITALPRESS) – Intesa Sanpaolo, Official Global Banking Partner di Expo Milano 2015, ospitera’ oggi e domani una delegazione governativa e imprenditoriale serba in occasione dell’ Expo-day del Paese.

Numerosi i protagonisti istituzionali coinvolti, a testimonianza della consapevolezza e dell’ impegno nei confronti del tema “Nutrire il pianeta”. Per il governo serbo partecipera’ Željko Sertic , Ministro dell’ Economia della Repubblica Serba, mentre l’ Italia sara’ rappresentata da Maurizio Martina, Ministro dell’ Agricoltura e delle Politiche forestali. Faranno gli onori di casa Ignacio Jaquotot, responsabile della Divisione Banche Estere e Draginja Djuric , AD di Banca Intesa Beograd, primo istituto bancario serbo e tradizionalmente presente nei settori agricoltura e food industries.

Gli incontri si articoleranno in due filoni: il primo, quello istituzionale, analizzera’ il potenziale di interscambio nel settore agroalimentare al fine di rafforzare le relazioni economiche bilaterali. Il secondo, piu’ orientato al business, puntera’ invece a consolidare i rapporti commerciali lungo tale filiera. Verranno organizzati incontri B2B tra alcuni selezionati imprenditori italiani e serbi, clienti del Gruppo sia in Italia sia in Serbia, che avranno modo di approfondire le reciproche esigenze per dare vita a opportunita’ di business bilaterale. E’ prevista inoltre una visita presso The Waterstone, lo spazio espositivo Expo di Intesa Sanpaolo.

Marcello Sala, Vicepresidente esecutivo del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo, partecipando al panel istituzionale ha commentato: “Siamo davvero onorati di ospitare questa Delegazione anche nell’ ottica del processo di allargamento dell’ UE alla Serbia. Questi incontri rivestono particolare significato e importanza come ulteriore riconferma del reciproco interesse dei due Paesi verso tale obiettivo”. “L’ altissimo profilo delle rappresentanze istituzionali”, ha concluso, sottolinea ulteriormente tale comune impegno, cosi’ come enfatizza la solidita’ dei rapporti economici tra i due paesi. La posizione di primato dell’ Italia nei flussi commerciali e di investimento della Serbia trova chiara evidenza nell’ operato di Banca Intesa Beograd, prima banca del Paese e parte del gruppo Intesa Sanpaolo”. 


Il settore agrifood e le sue potenzialita’ di business

Il settore agrifood riveste un carattere strategico per la Serbia, che ne ricava il 15% del PIL ed il 20% dell’ export, ma anche per l’ Italia, dove, pur nel contesto di una economia industriale avanzata e meno dipendente dal settore primario, vi sono 34 distretti nell’ industria alimentare e delle bevande e 10 nel settore agricolo, tutti a forte specializzazione di prodotto.

Un recente studio di Intesa Sanpaolo, evidenzia infatti, che i settori agroalimentari in Serbia e Italia presentano notevoli tratti comuni ma anche importanti differenze. Tali caratteristiche, insieme con alcune specificita’ dei rispettivi settori nei due Paesi, lungi dal rappresentare uno svantaggio per lo sviluppo degli scambi, possono divenire utili fattori di complementarità, potenzialmente in grado di rafforzare in futuro i rapporti commerciali e d’ investimento tra Italia e Serbia.

Le relazioni commerciali e d’ investimento tra Serbia e Italia nel settore agroalimentare – sempre secondo gli economisti di Intesa Sanpaolo – sono in rapida crescita (il valore degli scambi e’ pressoche’ raddoppiato negli ultimi cinque anni) e offrono ancora un ampio potenziale. Il contesto favorevole creato in Serbia da opportunità commerciali e incentivi agli investimenti, grazie agli accordi di libero scambio e alla istituzione di free-zones che hanno gia’ attirato importanti societa’ estere del settore  agroalimentare e delle bevande, potrebbe ulteriormente accrescere la richiesta di materie prime agricole da parte delle imprese italiane.

In quest’ ottica, la sessione B2B vedra’ la partecipazione di 60 imprese tra italiane e serbe che analizzeranno il rispettivo know-how in materia di tecnologie e best practice per sviluppare e consolidare i contatti commerciali.

“Nel promuovere questi incontri, Intesa Sanpaolo e Banca Intesa Beograd, primo istituto bancario nel Paese, auspicano che possano concretizzarsi effettive opportunita’ di business coniugando l’ esperienza italiana in termini di specializzazione di prodotto e innovazione settoriale con le necessità del settore agroalimentare serbo, ancora caratterizzato da produttività in fase di sviluppo. Il mercato serbo offre infatti un notevole potenziale in termini di capacita’ esistente, avanzamento produttivo ed esigenze esportative e potrebbe costituire una grande sfida per i nostri imprenditori”, cosi’ Ignacio Jaquotot, responsabile della Divisione Banche Estere del Gruppo.


                                                      
Expo: Serbia Day, Forum italo – serbo Intesa Sanpaolo. Obiettivo sviluppare potenziale interscambio agroalimentare


(ANSA) – BELGRADO, 22 GIU – Intesa Sanpaolo, Official Global Banking Partner di Expo Milano 2015, ospita oggi e domani una delegazione governativa e imprenditoriale della Serbia in occasione dell’ Expo-day del Paese.

Numerosi i protagonisti istituzionali coinvolti, a testimonianza della consapevolezza e dell’ impegno nei confronti del tema “Nutrire il pianeta”. Per il governo serbo partecipa il ministro dell’ economia Zeljko Sertic, mentre l’ Italia e’ rappresentata dal ministro dell’ Agricoltura e delle Politiche forestali Maurizio Martina. A fare gli onori di casa Ignacio Jaquotot, responsabile della Divisione Banche estere e Draginja Djuric, AD di Banca Intesa Beograd, primo istituto bancario serbo e tradizionalmente presente nei settori agricoltura e food industries.

Gli incontri si articolano in due filoni: uno istituzionale, per analizzare il potenziale di interscambio nel settore agroalimentare al fine di rafforzare le relazioni economiche bilaterali. Un secondo, piu’ orientato al business, punta invece a consolidare i rapporti commerciali lungo tale filiera. Sono previsti incontri B2B tra alcuni selezionati imprenditori italiani e serbi, clienti del Gruppo sia in Italia sia in Serbia, allo scopo di approfondire le reciproche esigenze per dare vita a opportunita’ di business bilaterale. E’ prevista inoltre una visita presso The Waterstone, lo spazio espositivo Expo di Intesa Sanpaolo.

“Siamo davvero onorati di ospitare questa delegazione anche nell’ ottica del processo di allargamento dell’ UE alla Serbia”, ha detto Marcello Sala, vicepresidente esecutivo del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo, intervenuto al panel istituzionale. “Questi incontri – ha aggiunto – rivestono particolare significato e importanza come ulteriore riconferma del reciproco interesse dei due Paesi verso tale obiettivo”.

“L’ altissimo profilo delle rappresentanze istituzionali sottolinea ulteriormente tale comune impegno, cosi’ come enfatizza la solidita’ dei rapporti economici tra i due paesi. La posizione di primato dell’ Italia nei flussi commerciali e di investimento della Serbia trova chiara evidenza nell’ operato di Banca Intesa Beograd, prima banca del Paese e parte del gruppo Intesa Sanpaolo”.
Il settore agrifood riveste un carattere strategico per la Serbia, che ne ricava il 15% del PIL ed il 20% dell’ export, ma anche per l’ Italia, dove, pur nel contesto di una economia industriale avanzata e meno dipendente dal settore primario, vi sono 34 distretti nell’ industria alimentare e delle bevande e 10 nel settore agricolo, tutti a forte specializzazione di prodotto. (ANSA)



EXPO2015: SERBIA FESTEGGIA NATIONAL DAY CON CONCERTO GORAN BREGOVIC

MILANO (ITALPRESS) – E’ con il concerto del noto compositore e musicista Goran Bregovic, in programma questa sera al Cluster Biomediterraneo (ore 20.00), che si concludera’ il National Day della Serbia a Expo Milano 2015. La Giornata Nazionale serba si e’ aperta, in mattinata, con la cerimonia dell’ alzabandiera e con gli inni nazionali italiano e serbo davanti all’ Expo Centre.
All’ evento erano presenti il vice primo ministro e ministro degli Affari Esteri serbo Ivica Dacic e il sottosegretario agli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale, Benedetto Della Vedova.

“E’ un grande onore essere a capo della delegazione della Serbia che partecipa a Expo Milano 2015 – ha detto il vice primo ministro Dacic -. La grande fortuna della Serbia e’ che questa Esposizione Universale ha luogo in un Paese cui siamo legati da profonde radici storiche. Vogliamo rappresentare al meglio il nostro Paese in Expo Milano 2015 e sfruttare questa grande occasione per sollecitare la collaborazione anche a livello culturale. Desidero – ha aggiunto – che in futuro non ci siano solo giorni serbi, ma anni di collaborazioni europee”.

Anche il sottosegretario Benedetto Della Vedova ha dato il benvenuto alla delegazione serba sottolineando il forte legame tra Italia e Serbia: “Abbiamo apprezzato molto la partecipazione della Serbia al Cluster Biomediterraneo con il tema Assapora il cibo, senti la vita. La promozione dell’ attivita’ di sviluppo e di partnership con le controparti italiane – ha proseguito il sottosegretario Della Vedova – e’ uno degli obiettivi principali che vogliamo proporci per far conoscere le specificita’ dei singoli Paesi e per portare avanti le relazioni in termini politici ed economici tra tutti”. Al termine della cerimonia, la delegazione ha raggiunto Palazzo Italia, per una visita, e ha raggiunto in seguito il padiglione serbo, dove sono proseguiti i festeggiamenti: i visitatori sono stati coinvolti in esibizioni di ballerini in abiti tradizionali, degustazioni e performance culturali.


Serbia – Italia: ministro serbo Dacic a Expo 2015, cooperazione bilaterale “di prima categoria”


Belgrado, 22 giu – (Nova) – La cooperazione fra Italia e Serbia e’ di “prima categoria”. Lo ha dichiarato il vicepremier serbo Ivica Dacic, presente oggi ad Expo 2015 a Milano in occasione del Giorno dedicato alla Serbia. Secondo quanto riporta la stampa di Belgrado, Dacic ha sottolineato che gli annunci di nuovi investimenti da parte italiana sono incoraggianti e indicano che la Serbia e’ riuscita a creare un ambiente favorevole alle attivita’ economiche. Il vicepremier e ministro degli Esteri serbo ha dichiarato che in Serbia operano circa 700 aziende italiane, e gli investimenti complessivi superano i due miliardi di euro mentre lo scambio commerciale nel 2014 era pari a circa 4 miliardi di euro.

Dacic ha inoltre ricordato che Fiat, con il suo stabilimento di Kragujevac, e’ il piu’ grande esportatore della Serbia. “Gli annunci di nuovi investimenti sono molto incoraggianti, in particolare nel settore agricolo, e indicano che e’ stato creato un nuovo ambiente per le attivita’ economiche in Serbia. Questo e’ il risultato dei grandi sforzi operati dal governo serbo e delle dure riforme che stiamo adottando”, ha osservato il capo della diplomazia di Belgrado. Entro quest’ anno, ha infine ricordato Dacic, e’ atteso un vertice intergovernativo fra Italia e Serbia. “I nostri paesi – ha detto ancora il ministro serbo – hanno una lunga tradizione di buone relazioni, costruite da molto tempo e che si confermano. I rapporti fra Italia e Serbia – ha concluso – si caratterizzano per una feconda collaborazione economica”.

Dacic ha ringraziato la Repubblica italiana per essere andata incontro alla Serbia e avere permesso la concessione gratuita dello spazio espositivo a Milano. “La Serbia – ha osservato – ha trovato posto nello spazio dedicato al Mediterraneo ed e’ per noi un grande onore essere uno dei 145 paesi che partecipano ufficialmente a questa manifestazione”. Oltre a Dacic sono giunti a Milano, fra i ministri del governo, anche il capo del dicastero dell’ economia, Zeljko Sertic, e quello dello Sport Vanja Udovicic. Fra le autorita’ istituzionali era presente anche il sindaco di Belgrado, Sinisa Mali.



Expo: Martina, Cluster biomediterraneo sempre meglio . Complimenti del ministro in visita per concerto Bregovic


(ANSA) – PALERMO, 23 GIU – Il ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, in visita al Cluster biomediterraneo, durante il concerto di Goran Bregovic in occasione del National Day della Serbia, si e’ complimentato per l’ organizzazione.

“Il Cluster del biomediterraneo si sta animando sempre di piu’: e’ molto bello, coinvolgente ed esprime davvero bene l’ incrocio culturale e storico che il Mediterraneo in particolare rappresenta per tutti noi. Quindi avanti cosi’ – prosegue Martina – mi sembra che siamo sulla strada giusta e ogni giorno che passa aumenta la potenza della rappresentazione del Cluster per tutta l’ Expo”.



Serbia – Italia: business forum di Banca Intesa in occasione visita delegazione Belgrado a Expo 2015


Belgrado, 23 giu – (NOVA) – L’ istituto di credito operante in Serbia Banca Intesa ha organizzato oggi un business forum che ha raccolto rappresentanti dei governi serbo e italiano, delle missioni diplomatiche e del mondo dell’ imprenditoria. Secondo una nota diramata da Banca Intesa, l’ evento e’ stato organizzato in occasione della visita della delegazione serba ad Expo Milano 2015 e si e’ posto come obiettivo il sostegno ad un ulteriore sviluppo della cooperazione economica bilaterale. In particolare e’ stata puntata l’ attenzione sul potenziale del settore agroindustriale ed alimentare. 

“Come banca leader nel mercato serbo – ha dichiarato la presidente del board esecutivo di Banca Intesa, Draginja Djuric – e come maggior distributore di prestiti all’ economia nazionale, Banca  Intesa conferma il proprio impegno nel fornire sostegno allo sviluppo economico, e nell’ aiutare le aziende a sviluppare attivita’ e competitivita’. L’ evento odierno e’ un altro modo con cui vogliamo dare un contributo a lungo termine per la ripresa dell’ economica nazionale, incoraggiando un  ulteriore rafforzamento dei legami economici ed imprenditoriali italo-serbi nell’ industria alimentare ed agricola, creando al tempo stesso valore aggiunto per i nostri clienti e aiutandoli a instaurare una cooperazione con le imprese italiane”.

Il forum odierno e’ stato suddiviso in due panel e incontri fra i rappresentanti di 30 aziende italiane e serbe specializzate nella produzione di frutta e verdura, carne e derivati, latte e prodotti caseari. Il panel istituzionale ha contato la presenza di autorita’ italiane e serbe, fra cui il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, il ministro serbo dell’ Economia Zeljko Sertic, il vice presidente del consiglio di gestione di Intesa Marcello Sala, l’ ambasciatore d’ Italia in Serbia Giuseppe Manzo, l’ ambasciatrice serba in Italia Ana Hrustanovic, il direttore dell’ Agenzia per gli investimenti e la promozione delle esportazioni (Siepa), Nenad Bjelogrlic.

Il business panel ha contato la presenza di Gianluca Salsecci, responsabile per la ricerca internazionale della Direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo, di Giovanni Mafodda, direttore dell’ ufficio Ice a Belgrado, di Ettore Fontana per la Ferrero spa, Alessandro massone per la Austep spa, Nebojsa Saponjic per la serba Nelt e Andrej Jovanovic per la Imlek.