Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Visita dell’Ambasciatore Giuseppe Manzo in Sangiaccato

Ambasciatore d'Italia Giuseppe Manzo e il Sindaco di Novi Pazar dr Meho Mahmutovic

Danas, 06/03/2015
Inserto Sangiaccato


Ambasciatore d’Italia in Serbia Giuseppe Manzo ha visitato Novi Pazar

Questa città ha bisogno dell’attenzione

L’ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo è stato in una visita di due giorni a Novi Pazar. Il diplomatico italiano ha discusso dello sviluppo dell’area con i rappresentanti dell’Amministrazione locale, politici, imprenditori, rettore dell’Università Statale e quella Internazionale, ONG e media. L’ambasciatore Manzo ha iniziato la sua visita a Novi Pazar discutendo con i rappresentanti dei Parlamenti studenteschi, imprenditori e rappresentanti delle ONG.

-Voglio dimostrare che ci interessa tutto quello che succede in questa pare della Serbia. Credo che Novi Pazar ha bisogno dell’attenzione. Far arrivare investitori è uno dei modi per aiutare lo sviluppo della regione, ha dichiarato l’ambasciatore in un incontro con i rappresentanti del settore non-governativo e dei media indipendenti, aggiungendo che i suoi collaboratori dell’ufficio economico avevano discusso con gli imprenditori sulle possibilità di investimento. Durante l’incontro con il sindaco di Novi Pazar Meho Mahmutovic, l’ambasciatore Manzo ha ribadito che è l’interesse del Governo del suo paese di aiutare la ripresa economica della città attraverso programmi concreti.

-Sono qua per mettere Novi Pazar nella mappa dei posti importanti per investitori italiani. Dato che l’Italia è il primo partner commerciale della Serbia in Europa e che gli imprenditori serbi stanno operando in tutta l’Italia, esistono buone chance che con la buona strategia locale, che già esiste, il loro interesse d’affari si allarghi anche sulla vostra città, ha dichiarato Manzo aggiungendo una collaborazione più intensa per assicurare maggiore qualità di vita dei giovani. All’Università Statale e quella Internazionale l’ambasciatore Manzo ha discusso con i rettori dr Miodrag Kostic e dr Suad Becirovic delle attività dei due atenei, ma anche della collaborazione con le Università nel mondo, Italia inclusa.




Serbia-Italia: ambasciatore Manzo a Novi Pazar, collaborazione con imprese italiane per favorire sviluppo


Belgrado, 04 mar 16:30 – (Agenzia Nova) – Si è conclusa la visita nella regione serba del Sangiaccato dell’ambasciatore italiano a Belgrado, Giuseppe Manzo. La due giorni nel sud del paese ha visto al centro i temi dello sviluppo e dell’inserimento dei giovani, in un’area che registra un tasso di disoccupazione del 52 per cento, con un contesto sociale multietnico al confine tra Serbia, Kosovo, Bosnia e Montenegro. “Incoraggiando una maggiore presenza di nostri investitori, l’Italia – ha osservato Manzo – si offre di favorire la creazione di uno spirito imprenditoriale e la nascita di una classe di giovani imprenditori che costituiscono l’unica vera possibilità per risollevare una regione attraversata da tensioni sociali legate anche alle gravi difficoltà economica”.


Per questo il rappresentante italiano ha illustrato al sindaco di Novi Pazar, Meho Mahmutovic, le opportunità offerte dalla linea di credito messa a disposizione dalla Cooperazione Italiana, che va a favore di piccole e medie imprese serbe che intendono avviare o ampliare le loro attività in collaborazione con imprese italiane attraverso l’acquisizione di conoscenze e macchinari di ultima generazione. “È uno strumento che premia sopratutto la qualità dei progetti presentati e può aiutare in maniera concreta lo sviluppo delle Pmi serbe e del Sangiaccato facilitandone l’accesso al credito”.


Oltre al sindaco, l’ambasciatore italiano ha incontrato i rappresentanti delle imprese riuniti nella sede dell’agenzia per la promozione gli investimenti, i rettori delle due Università del Sangiaccato, e i giovani componenti dell’Unione dei Parlamenti delle Scuole di Novi Pazar. Tra i temi discussi con la locale comunità d’imprenditori vi sono state anche le opportunità di collaborazione con società italiane dell’agroindustria, settore con grandi potenzialità in Serbia, anche in vista della partecipazione della Serbia ad Expo Milano 2015. Questo settore si affianca storicamente per importanza a quello del tessile e della produzione dell’abbigliamento e delle scarpe, ed entrambi i comparti possono rappresentare un’occasione di investimento e sviluppo anche per le aziende italiane.




Missione a Novi Pazar ambasciatore Manzo


(ANSAmed) – BELGRADO, 4 MAR – I temi dello sviluppo e dell’ inserimento dei giovani nel mondo del lavoro sono stati al centro di una visita di due giorni che l’ ambasciatore d’ Italia a Belgrado, Giuseppe Manzo, ha compiuto nel Sangiaccato, regione del sud della Serbia a maggioranza di popolazione musulmana. Un’ area che registra un tasso di disoccupazione del 52 per cento, in un contesto sociale multietnico, in una regione che segna il confine tra Serbia, Kosovo, Bosnia e Montenegro.


“Incoraggiando una maggiore presenza di nostri investitori, l’ Italia – ha osservato Manzo – si offre di favorire la creazione di spirito imprenditoriale e la nascita di una classe di giovani imprenditori che costituiscono l’ unica vera possibilita’ per risollevare una regione attraversata da tensioni sociali legate anche alle gravi difficolta’ economiche”. Per questo il rappresentante italiano ha illustrato al sindaco di Novi Pazar, Meho Mahmutovic, le opportunita’ offerte dalla linea di credito messa a disposizione dalla Cooperazione Italiana a favore di piccole e medie imprese serbe che intendano avviare o ampliare le loro attivita’ in collaborazione con imprese italiane attraverso l’ acquisizione di conoscenze e macchinari di ultima generazione. “E’ uno strumento che premia sopratutto la qualita’ dei progetti presentati e puo’ aiutare in maniera concreta lo sviluppo delle PMI serbe e del Sangiaccato facilitandone l’ accesso al credito”.

Oltre al sindaco, l’ ambasciatore italiano ha incontrato i rappresentanti delle imprese riuniti nella sede dell’ agenzia per la promozione degli investimenti, i rettori delle due Universita’ del Sangiaccato, e i giovani componenti dell’ “Unione dei Parlamenti delle Scuole di Novi Pazar”.
Tra le iniziative discusse con la locale comunita’ d’ imprenditori anche le opportunita’ di collaborazione con societa’ italiane dell’ agroindustria, settore con grandi potenzialita’ in Serbia, anche in vista della partecipazione della Serbia ad Expo Milano 2015. Questo settore si affianca storicamente per importanza a quello del tessile e della produzione dell’ abbigliamento e delle scarpe, ed entrambi i comparti possono rappresentare un’ occasione di investimento e sviluppo anche per le aziende italiane.



Visita all'Universita' Statale di Novi Pazar



L’Ambasciatore d’Italia ha visitato  l’Università statale
 
 
Il Rettore dell’Università di Novi Pazar prof.dr Miladin Kostic ha ricevuto oggi una delegazione dell’Ambasciata d’Italia in Serbia guidata dall’Ambasciatore Giuseppe Manzo.


Il Rettore Kostic ha informato l’Ambasciatore sulle linee di sviluppo dell’Ateneo.


“Tutti i programmi di studio dell’Università sono accreditati e l’Università, che ora conta 4.000 studenti, grazie alla struttura organizzativa integrata registra fin dalla sua fondazione uno sviluppo intenso”, ha ribadito il Rettore Kostic.


Secondo lui, la maggior parte di studenti è finanziata dal bilancio dello Stato, mentre gli studenti che vengono finanziati da soli pagano le tasse universitarie più basse in Serbia.


L’Ambasciatore d’Italia ed il Rettore Kostic hanno discusso della partecipazione dell’Università statale ai progetti di studio internazionali, quali TEMPUS ed Erasmus Plus. Inoltre, si è parlato della collaborazione con le Università del mondo, tra le quali anche quelle italiane.



Visita all'Universita' Internazionale di Novi Pazar


Visita dell’Ambasciatore d’Italia all’Università Internazionale


(Sito: Sandzak Press)

Novi Pazar – Sua Eccellenza Giuseppe Manzo, Ambasciatore d’Italia in Serbia, ha visitato oggi l’Università di Novi Pazar dove ha incontrato il Rettore dell’Università prof.dr. Suad Becirovic, Prorettore  prof.dr Amela Lukac Zoranic e Manager Generale doc.dr Elma Elfic Zukorlic.
Hanno fatto parte della delegazione italiana Dott. Marco Leone, consigliere commerciale, Giovanni Mafodda Direttore dell’ICE e Mario Barfus del training center OSCE di Novi Pazar.


I rappresentanti dell’Università di Novi Pazar hanno informato l’Ambasciatore sulla storia dell’Ateneo e della sua cooperazione con altre Università della regione e del mondo. La collaborazione con gli altri Atenei si svolge attraverso progetti scientifici, scambio di studenti e tanti accordi bilaterali. L’Ambasciatore è stato informato anche della strategia di sviluppo dell’Università di Novi Pazar che prevede l’adeguamento ai sistemi dell’istruzione a quegli europei con l’obiettivo di un’integrazione più efficace.

Un’attenzione speciale è stata prestata all’avvio della collaborazione con le Università italiane. L’Ambasciatore ha sottolineato l’importanza dell’Università che contribuisce allo sviluppo dell’intera regione.

GALLERIA FOTOGRAFICA