Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Visita al Comando Generale della Guardia di Finanza a Roma di una delegazione di vertice dell’Amministrazione Fiscale Serba

Vice Direttore dell'Amministrazione Fiscale Serba, Marko Marinkovic e Comandante Generale, Gen. C.A. Saverio Capolupo  Delegazione dell’Amministrazione Fiscale serba in visita al Comando Generale della Guardia di Finanza italiana

GALLERIA VIDEO

FOTO GALLERIA

Amministrazione Fiscale serba ha visitato la Guardia di Finanza a Roma

Agenti fiscali cattureranno criminali nello stesso modo in cui lo fanno gli italiani

Una delegazione dell’Amministrazione Fiscale serba, guidata dal vice direttore del Marko Marinkovic, ha visitato la settimana scorsa il Comando Generale della Guardia di Finanza italiana per promuovere l’attuale collaborazione e lo scambio di esperienze nell’ambito della lotta contro la criminalità economica e l’evasione fiscale, è riuscito a sapere Kurir.

La visita è stata organizzata dall’Ambasciata d’Italia a Belgrado e dall’Addetto della Guardia di Finanza in Serbia. La delegazione serba è stata ricevuta dal Comandante Generale, famoso Gen. C.A. Saverio Capolupo.

Agli agenti fiscali serbi è stata presentata la struttura organizzativa della GdF ed anche i metodi usati per scoprire gravi evasioni fiscali, e specialmente le misure che si riferiscono alla lotta contro la criminalità organizzata ed i maggiori gruppi mafiosi in Italia.
Proprio tale segmento ha suscitato maggiore interesse dei rappresentanti del Fisco serbo, che nella futura riforma dell’Amministrazione Fiscale devono assumersi anche queste ingerenze.

-E’ stato deciso di visitare la Guardia di Finanza perché si tratta di una struttura con immagine internazionale nella lotta contro le evasioni fiscali e la criminalità economica. Tutte le malversazioni di grandi gruppi mafiosi sono state scoperte grazie alla sua attività e in occasione della prossima riorganizzazione dell’Amministrazione Fiscale serba verranno adottate le esperienze italiane. Ciò praticamente significa che anche in Serbia verranno adottati standard europei e modelli efficaci della Guardia di Finanza. Questo è molto importante dato che il processo di integrazione europea della Serbia non è possibile senza la riforma della polizia fiscale – afferma il nostro interlocutore.

(fonte: quotidiano Kurir)


Visita ufficiale della delegazione dell’Amministrazione Fiscale serba al Comando Generale della Guardia di Finanza

Una delegazione dell’Amministrazione Fiscale si è recata la settimana scorsa in una visita ufficiale al Comando della Guardia di Finanza. Durante la visita, ai rappresentanti dell’Amministrazione Fiscale è stata presentata un’efficace struttura organizzativa ed operativa della quale dispone la Guardia di Finanza con l’obiettivo di lottare contro i crimini economici e finanziari. La visita dell’Amministrazione Fiscale serba è stata sostenuta anche da parte dell’Ambasciata d’Italia in Serbia, attraverso il lavoro e l’impegno dell’Addetto della Guardia di Finanza.

La delegazione serba, guidata dal Vice Direttore dell’Amministrazione Fiscale serba Marko Marinkovic, è stata ricevuta dal Comandante Generale Saverio Capolupo. La delegazione ha incontrato il Gen. Fabrizio Cuneo, Gen. Giancarlo Carmelo Pezzuto) e Gen. Brig Fabrizio Toscano che hanno presentato gli strumenti dei quali dispone la Guardi di Finanza nel contrastare i crimini fiscali.


Collaborare con la Guardia di Finanza e conoscerla meglio sarà molto utile per le avviate riforme della polizia finanziaria serba. Le future riforme devono contribuire ad una maggiore efficacia dell’Amministrazione Fiscale armonizzata con gli standard europei, conformemente alla vocazione europea del Governo serbo.


Si è convenuti di proseguire con un’ottima collaborazione, sia nella lotta contro la criminalità economico-finanziaria, sia nello scambio di esperienze con l’obiettivo di raggiungere risultati congiunti che sono nell’interesse di entrambi Paesi.
In questo senso, è stato concordato di organizzare prossimamente una visita del Comandante in seconda della Guardia di Finanza Gen. Pasquale Debidda, che in quella occasione incontrerà i rappresentanti del Ministero delle Finanze e di altre Autorità.


(http://www.purs.gov.rs/sr/biro-za-informisanje/novosti/1995/sluzbena-poseta-delegacije-poreske-uprave-republike-srbije-generalstabu-finansijske-policije-republike-italije.html)



Il 25 febbraio, nell’ambito delle iniziative finalizzate a consolidare le relazioni e la cooperazione in ambito internazionale, una delegazione di vertice dell’Amministrazione Fiscale Serba, guidata dal Vice Direttore, Marko Marinkovic, e dal Capo della Polizia fiscale, Nikola Milenkovic, è stata ricevuta dal Comandante Generale, Gen. C.A. Saverio Capolupo.

L’incontro, cui ha preso parte il Capo di Stato Maggiore, Gen. D. Fabrizio Cuneo, ha costituito importante occasione di confronto sui temi della cooperazione informativa tra il Corpo e la Polizia Fiscale Serba nella lotta al contrabbando ed al crimine economico-finanziario e di approfondimento delle possibili iniziative da intraprendere per il rafforzamento dello scambio di esperienze operative e di best practice nei comparti di interesse istituzionale.

La visita è proseguita con la presentazione di appositi briefing tematici in materia di collaborazione di polizia tra Stati, analisi di intelligence nonché di reclutamento e formazione del personale.


(http://www.gdf.gov.it/GdF/it/Eventi/Anno_2015/Visita_di_una_delegazione_Serba/index.html)