Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

In occasione della chiusura del semestre di Presidenza Italiana dell’Unione Europea inaugurazione al Museo Nazionale di Belgrado della mostra intitolata ‘Tiepolo, da Udine a Belgrado’

Angelo Custode di Tiepolo          L'educazione della Vergine (Tiepolo)

GALLERIA FOTO


Italia-Serbia: Alfano e Orlando a mostra Tiepolo a Belgrado Due ministri aprono oggi Forum Ue-Balcani su lotta a crimine


(ANSA) – BELGRADO, 12 DIC – I ministri dell’Interno e della Giustizia, Angelino Alfano e Andrea Orlando, a Belgrado per un Forum Ue-Balcani  occidentali sulla lotta a criminalita’ e terrorismo, sono intervenuti ieri sera all’inaugurazione al Museo Nazionale di una mostra intitolata ‘Tiepolo, da Udine a Belgrado’. In visione fino al 18 gennaio  sono due capolavori di Giambattista Tiepolo che risalgono agli anni della maturita’ artistica del grande maestro veneziano: ‘L’Angelo Custode’ (1737) dalla collezione dei Civivi Musei di Udine e ‘L’Educazione della Vergine’ (1720-1730) conservato presso il  Museo Nazionale di Belgrado.

La Mostra e’ organizzata in occasione della chiusura del semestre di presidenza italiana dell’Unione europea, per iniziativa dell’Ambasciata d’Italia a Belgrado  e del Museo Nazionale della capitale serba, in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura, la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, i Civici Musei di Udine e con il patrocinio del ministero della cultura e dell’informazione serbo.

“La collaborazione  culturale e’ altrettanto importante come quella politica, economica e della lotta al crimine, e si basa su un sentimento di amore tra i nostri popoli che ha radici profonde”, ha detto all’Ansa il ministro Alfano.

L’ambasciatore d’Italia a Belgrado  Giuseppe Manzo, intervenuto in apertura di cerimonia, ha sottolineato come la mostra del Tiepolo a chiusura della presidenza italiana segni “un anno straordinario per l’amicizia tra Italia e Serbia“, all’insegna del motto che ha ispirato tutti questi mesi: “L’Italia porta l’Europa in Serbia”.

La cerimonia – alla quale hanno assistito ugualmente i ministri serbi della cultura Ivan Tasovac, dell’interno  Nebojsa Stefanovic, della giustizia Nikola Selakovic, e la direttrice del Museo Nazionale Bojana Boris-Breskovic – e’ stata aperta dal ‘Concerto per l’Europa’ organizzato dall’Ambasciata d’Italia ed eseguito dal Quartetto d’archi dell’Orchestra Filarmonica  di Belgrado e dal tenore Dejan Maksimovic, che hanno eseguito brani di Corelli, Giordani, Bellini, Schubert.

Oggi i ministri Alfano e Orlando, in rappresentanza della presidenza italiana dell’Ue, apriranno  a Belgrado insieme ai loro omologhi serbi il Forum ministeriale Ue-Balcani occidentali sulla lotta comune a criminalita’, corruzione e terrorismo. 


 













photo 01 photo 02
photo 03 photo 04
photo 05 photo 06