Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Intervista dell’Ambasciatore Manzo per il quotidiano Vecernje Novosti  

Ue-Serbia: Italia per apertura dei negoziati di adesione. Amb. Manzo,Belgrado merita riconoscimento per concreti risultati

(ANSA) BELGRADO, 22 NOV – L’Italia e’ fortemente a favore dell’apertura dei primi capitoli dei negoziati di adesione della Serbia all’Ue entro la fine dell’anno e “stiamo lavorando per raggiungere il consenso tra tutti gli Stati membri dell’Ue”. E’ questo il messaggio dell’Ambasciatore d’Italia a Belgrado Giuseppe Manzo, rilasciato nell’intervista per quotidiano “Vecernje Novosti”. L’ambasciatore Manzo ritiene che i rapporti tra i due paesi sono “eccellenti” e rileva che Roma ritiene che la Serbia si merita il riconoscimento per i risultati concreti realizzati negli ultimi mesi sul percorso Europeo.

L’ambasciatore Manzo ha ricordato che solo pochi giorni fa, il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni ha invitato il Consiglio dell’Unione europea di concedere alla Serbia l’apertura del capitolo 32 sul controllo finanziario entro la fine dell’anno, come riconoscimento dei grandi sforzi compiuti dalle autorita’ serbe nel processo delle riforme. Lo stesso messaggio e’ stato ribadito in una risoluzione parlamentare che il Senato italiano ha approvato all’unanimita’ durante questa settimana per chiedere la rapida apertura del capitolo 32, ha detto l’ambasciatore Manzo nell’intervista per il quotidiano
belgradese “Vecernje Novosti”.
 
–    


Ue-Serbia, ok Italia ad avvio capitoli negoziato adesione in 2014. Ambasciatore Manzo: lavoriamo per consenso di tutti i membri Ue
 
Roma, 22 nov. (askanews) – L’Italia sostiene con forza l’apertura dei primi capitoli del negoziato di adesione della Serbia all’Unione europea entro la fine dell’anno e sta lavorando “per raggiungere un consenso fra tutti gli Stati membri dell’Unione europea”. E’ quanto ha detto l’ambasciatore italiano in Serbia, Giuseppe Manzo, in un’intervista al quotidiano di Belgrado “Vecernje Novosti”, pubblicata anche sull’edizione online. Dopo avere  ricordato l’importanza per l’Europa di “una piena normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina”, Manzo ha ribadito che pochi giorni fa il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Paolo Gentiloni, ha invitato il Consiglio europeo “ad approvare l’apertura del Capitolo 32 sul controllo finanziario entro la fine dell’anno”, come “riconoscimento dei grandi sforzi compiuti dalle autorità serbe nell’ambito del processo di riforme” nel Paese.”Lo stesso messaggio  è stato confermato in una risoluzione parlamentare che il Senato italiano ha approvato all’unanimità,con la quale si chiede la rapida apertura del Capitolo 32″, ha insistito l’ambasciatore Manzo.
 


Italia-Serbia: ambasciatore Manzo, Roma fortemente favorevole ad adesione di Belgrado all’Ue
 
Belgrado, 22 nov – (Nova) – L’Italia e’ fortemente favorevole all’apertura dei primi capitoli dei negoziati di adesione della Serbia all’Unione europea entro la fine dell’anno: lo ha detto l’ambasciatore d’Italia a Belgrado,Giuseppe Manzo, nell’intervista per il quotidiano serbo “Novosti”. “Stiamo lavorando per raggiungere il consenso tra tutti gli stati membri dell’Ue. La presidenza italiana dell’Unione europea ha incluso la voce ‘allargamento’ all’ordine del giorno nel prossimo Consiglio europeo. Ora tocca ai 28 stati membri”, ha aggiunto Manzo. L’ambasciatore ha sottolineato poi che i rapporti tra Italia e Serbia sono eccellenti e che Roma sostiene il percorso di adesione di Belgrado, che ha ottenuto risultati concreti negli ultimi mesi nel processo d’integrazione all’Unione europea. “L’Italia ritiene che la Serbia meriti un riconoscimento dei
risultati ottenuti, come incentivo per il governo e il popolo serbo a continuare a lavorare con lo stesso impegno e determinazione”, ha affermato Manzo.
 
 
“Pochi giorni fa, il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni ha invitato il Consiglio dell’Unione europea a concedere alla Serbia l’apertura del capitolo 32 sul controllo finanziario entro la fine dell’anno, come riconoscimento dei grandi sforzi compiuti dalle autorita’ serbe nel processo di riforma”, ha
affermato Manzo. L’ambasciatore ha spiegato che lo stesso messaggio e’ stato anche ribadito in una risoluzione parlamentare, che il senato italiano ha approvato all’unanimita’ durante questa settimana per chiedere la rapida apertura del capitolo 32. Manzo ha poi affermato che l’Europa sta chiedendo una piena normalizzazione tra Pristina e Belgrado. “In questo processo si puo’ contare sul sostegno dell’Italia, com’e’ stato negli ultimi anni in cui Roma e’ stata un forte sostenitore del percorso della Serbia verso l’Ue”, ha aggiunto Manzo.