Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Settimana lingua italiana: donati libri a Università Belgrado. Ambasciatore Manzo, incoraggiamento a giovani serbi per studio italiano  

Donazione libri dell'Ambasciatore Manzo a nome del Governo Italiano al Dipartimento di Italianistica dell'Universita' di Belgrado

Foto galleria


(ANSAmed) – BELGRADO, 20 OTT – Manuali di grammatica e letteratura italiana per insegnanti e studenti del Dipartimento di Italianistica dell’Universita’ di Belgrado sono stati consegnati oggi a nome del Governo italiano dall’ambasciatore in Serbia Giuseppe Manzo come atto simbolico di apertura della XIV Settimana della Lingua Italiana nel mondo.


La cerimonia di donazione dei libri, ha reso noto l’Ambasciata d’Italia, si e’ svolta in occasione dell’incontro “Nuovi scrittori, nuovi lettori: nuova Europa” che ha aperto il programma di manifestazioni per la XIV Settimana, organizzato a Belgrado e in numerose altre citta’ della Serbia dall’Istituto Italiano di Cultura diretto da Sira Miori. All’Universita’ di Belgrado Nikola Savic ha incontrato e raccontato agli studenti del Corso di Laurea in Lingua e Letteratura Italiana la sua storia di giovane scrittore serbo vincitore in Italia del talent-show letterario “Masterpiece” con il suo primo romanzo “Vita Migliore”, scritto in italiano e recentemente tradotto anche in serbo.

Un giovane serbo che vince un premio scrivendo un libro in italiano e’ il segno di quanto la nostra lingua sia considerata anche qui in Serbia una lingua attuale e del futuro. I libri che consegnamo costituiscono al tempo stesso un riconoscimento e un incoraggiamento ai giovani serbi per continuare a coltivare l’interesse verso l’italiano, in un paese in cui la presenza dell’Italia si misura sia in termini economici che in termini culturali”, ha detto l’ambasciatore Manzo, sottolineando il senso di un’iniziativa che si inquadra nel tema „Scrivere la Nuova Europa“ cui e’ dedicata l’edizione 2014 della Settimana della Lingua italiana.

I volumi, insieme ad altro materiale didattico acquistato e messo a disposizione dalla Farnesina, saranno utilizzati nella biblioteca del Dipartimento di Italianistica ospitata nei locali della Facolta’ di Filologia di Belgrado. Il Dipartimento di Italianistica dell’Universita’ di Belgrado conta attualmentecirca 1000 studenti e negli ultimi trent’anni sono stati oltre 2000 i laureati in Lingua e Letteratura italiana nella sola Facoltà di Filologia di Belgrado. Dall’anno scolastico 2001/2002 ll Dipartimento di Italianistica sovrintende inoltre all’insegnamento dell’italiano nel sistema scolastico serbo concirca 9000 alunni e piu’ di 100 docenti di scuole elementari, medie e medie superiori (compresa la sezione italo-serba del III Liceo di Belgrado).   


————-
Serbia-Italia: al via la Settimana della lingua italiana, donati libri all’Universita’ di Belgrado


 Belgrado, 20 ott – (Nova) – L’ambasciatore italiano in Serbia, Giuseppe Manzo, ha consegnato oggi a nome del governo di Roma una donazione di manuali di grammatica e letteratura italiana per insegnanti e studenti del dipartimento di Italianistica dell’Universita’ di Belgrado.

La donazione e’ stata effettuata simbolicamente all’apertura della XIV Settimana della lingua italiana nel mondo, ed e’ avvenuta in occasione dell’incontro “Nuovi scrittori, nuovi lettori: nuova Europa”. L’evento ha aperto il programma delle manifestazioni organizzate a Belgrado e in numerose altre citta’ della Serbia dall’Istituto italiano di cultura diretto da Sira Miori in occasione della Settimana. All’Universita’ di Belgrado lo scrittore Nikola Savic ha incontrato gli studenti del corso di laurea in Lingua e letteratura italiana e ha raccontato la sua storia di giovane scrittore serbo vincitore in Italia del talent-show letterario “Masterpiece” con il suo primo romanzo “Vita Migliore”, scritto in italiano e recentemente tradotto anche in serbo.

“Un giovane serbo che vince un premio scrivendo un libro in italiano e’ il segno di quanto la nostra lingua sia considerata anche qui in Serbia una lingua attuale e del futuro. I libri che consegniamo costituiscono al tempo stesso un riconoscimento e un incoraggiamento ai giovani serbi per continuare a coltivare l’interesse verso l’italiano in un paese in cui la presenza dell’Italia si misura sia in termini economici che in termini culturali”, ha detto l’ambasciatore Manzo, sottolineando il senso di un’iniziativa che si inquadra nel tema “Scrivere la Nuova Europa” cui e’ dedicata l’edizione2014 della Settimana della lingua italiana.



I volumi, insieme ad altro materiale didattico acquistato e messo a disposizione dalla Farnesina, saranno utilizzati nella biblioteca del dipartimento di Italianistica ospitata nei locali della facoltà di Filologia di Belgrado. Il dipartimento di Italianistica dell’Universita’ di Belgrado conta attualmente circa 1.000 studenti e negli ultimi trent’anni sono oltre 2.000 i laureati in Lingua e letteratura italiana nella sola facoltà di Filologia di Belgrado. Dall’anno scolastico 2001/2002 il dipartimento di Italianistica sovrintende inoltre all’insegnamento dell’italiano nel sistema scolastico serbo con circa 9.000 alunni e piu’ di 100 docenti di scuole elementari, medie e medie superiori, compresa la sezione italo-serba del III Liceo di Belgrado.