Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Balcani: Gozi, e’ tempo che Serbia e Montenegro entrino in Ue. ‘Governo Renzi sostiene cammino europeo Belgrado’


Agenzia ANSA:

(ANSA) – BELGRADO, 20 GIU – L’Italia, che dal primo luglio assumera’ la presidenza di turno della Ue, intende proseguire
nel suo impegno per favorire il buon andamento del negoziato di adesione all’Unione avviato dalla Serbia lo scorso gennaio. Lo
ha detto in un’intervista al quotidiano belgradese Danas Sandro Gozi, sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega
agli affari europei. 

“L’Unione europea deve mostrare maggiore coinvolgimento, non solo in termini di relazioni bilaterali ma anche proseguendo
sulla strada dell’allargamento ai Paesi dei Balcani occidentali”, ha detto Gozi. “Se guardiamo la carta d’Europa, si nota
l’assenza dei Balcani dopo l’ingresso nella Ue di Slovenia e Croazia. E’ tempo che anche la Serbia e il Montenegro seguano la
stessa strada” ed entrino nell’Unione. 

Il governo del premier Matteo Renzi, ha sottolineato Gozi, intende appoggiare la Serbia alla luce dei tradizionali e solidi
rapporti di amicizia fra i due Paesi. “E’ per questo che noi riteniamo che la Serbia debba proseguire il suo cammino verso
l’Unione europea”. 

Alla domanda sulle priorita’ della presidenza italiana della Ue, il sottosegretario Gozi ha detto che “l’Italia ha una grande
priorita’, quella dell’Europa della crescita”. “Cio’ significa dare piu’ attenzione alle politiche per l’occupazione, e a tutte
le problematiche legate a uno sviluppo sostenibile e alla crescita”. Si tratta in primo luogo, ha spiegato Gozi, dei
problemi delle risorse energetiche, della politica mediterranea, del mercato unico digitale, delle politiche industriali e di
protezione dell’ambiente. L’Italia, ha concluso Sandro Gozi, intende inoltre lavorare per ridurre la burocrazia e per
un’Europa piu’ vicina ai cittadini.