Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Incontro Ambasciatore Manzo con studenti Universita’ Megatrend di Belgrado sui rapporti tra Italia e Serbia e sull’Expo2015 Milano

Ambasciatore Manzo all'Universita' Megatrend

Ambasciatore Manzo alla Megatrend su Expo2015


Aula Megatrend


Rettore Megatrend Prof. dr Mica Jovanovic e Ambasciatore Manzo


Expo 2015 al centro della conferenza presso Università Megatrend di Belgrado

Belgrado, 14 mag 15:21 – (Agenzia Nova) – Si è tenuta oggi presso l’Università Megatrend di Belgrado la conferenza “Relazioni fra Italia e Serbia verso Expo Milano 2015”. L’evento, organizzato nel 25mo anniversario dalla fondazione dell’istituto, è stato aperto dall’intervento del rettore Mica Jovanovic e da una lezione tenuta dall’ambasciatore d’Italia a Belgrado, Giuseppe Manzo, ed è proseguito infine con la presentazione dei progetti di cooperazione fra l’università e alcune istituzioni italiane, fra cui il programma congiunto con l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (Ice). Il tema centrale del dibattito è stato l’Expo 2015, a cui parteciperanno 147 paesi fra cui la Serbia, come ha ricordato nel suo discorso l’ambasciatore italiano. Manzo ha invitato i giovani studenti a fare visita all’esposizione universale che si terrà dal primo maggio al 31 ottobre 2015.

“Come le precedenti esposizioni – ha detto Manzo – Expo Milano 2015 affronterà un tema di interesse generale per l’intera umanità”. Rispetto alle altre, ha precisato Manzo, Expo Milano 2015 presenterà alcune importanti innovazioni, la prima delle quali è il tema “Feeding the planet, Energy for life”, un tema interdisciplinare che collega tutte le questioni fondamentali del terzo millennio, dall’agricoltura al settore alimentare, l’ambiente e l’energia ma anche le nuove tecnologie, la cultura e l’istruzione. La seconda innovazione è rappresentata dall’organizzazione dell’esposizione stessa, che oltre i tradizionali padiglioni ospiterà numerosi siti per stimolare la partecipazione e il coinvolgimento dei visitatoti, dal teatro Open air all’auditorium fino ai programmi serali. La partecipazione della Serbia all’Expo vedrà come slogan “Taste food, feel life” (assaggia il cibo, senti la vita), che ricalca e reinterpreta il tema originario della fiera universale.


Manzo ha infine ricordato come le relazioni fra Serbia e Italia siano caratterizzate da un’amicizia di lunga data, oltre che da un’intensa cooperazione economica che vede Roma al primo posto per scambio commerciale e per investimenti diretti nel paese. L’Italia, ha aggiunto, è sempre stato il più grande sostenitore del percorso di integrazione europea della Serbia, e proprio questo tema sarà nella lista delle priorità della presidenza di turno italiana dell’Unione, a partire dal prossimo luglio. Il rettore dell’università Megatrend, Mica Jovanovic, ha ricordato come la cooperazione bilaterale fra i due paesi fosse già intensa ai tempi della Federazione jugoslava, e si sia ulteriormente rafforzata negli ultimi decenni. La Megatrend, ha aggiunto, vede una collaborazione positiva con diversi atenei italiani, fra cui la Lum di Bari, l’Università statale di Foggia e il Politecnico di Milano. Jovanovic ha infine ricordato come tra gli esperti mondiali che hanno sostenuto la fondazione dell’istituto con la propria opera vi sia anche l’italiano Oscar Marchisio, docente dell’Università di Bologna.



ITALY-SERBIA RELATIONS TOWARDS EXPO MILAN 2015


Introductio of Ambassador Manzo

“First of all I would like to thank Megatrend University and your Rector Professor Mica Jovanovic for giving me the opportunity to address you today. The Italian Embassy in Belgrade is attaching a great importance to the relations with students and with Serbia’s new generations.
That’s also the reason why today we organized, together with Megatrend and with the gallery Zecevic, a small exhibition of two Serbian artists who studied in Italy and are already exhibiting their work abroad with great success: Marta Jovanovic and Vladimir Vinkic.
Let me also mention that we are also organizing a public contest for student younger then 25 years old to design a new logo for the Embassy, with a prize for the winner of 1.000 Euro. You will find all the information on our website.
Today I will start with a general overview of Italy-Serbia relations. I will then turn to Expo Milan 2015 that will take place in Milan next year. I thought this would be an interesting topic to discuss with you since it relates to the most important scientific and economic issues of the third millenium: food security, energy issues, environment and climate change.
So let’s start with Italy-Serbia relations.
When Yugoslavia still existed, Italy was the first foreign country to be visited by its citizens and Italian was the first language to be learned. Today Italian language remains among the main foreign language studied in Serbia and Serbian citizens continue to go to Italy for several reasons: to Bocconi, for instance,  where the largest group of non Italian students is the Serbian one. This is why the Serbian Ministry of Foreign Affairs still acknowledges Italy as one of Serbia’s neighboring countries, even though we do not share a boundary anymore”.


Discorso integrale dell’Ambasciatore Manzo all’Universita’ Megatrend


http://www.megatrend.edu.rs/vest_strana.php?v=1627