Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Firmato Memorandum d’intesa per lo sviluppo della collaborazione scientifica e tecnica fra l’Istituto Superiore di Sanita’ e l’Istituto di sanita’ pubblica serbo ‘Dr. Milan Jovanovic Batut’

Accordo scientifico e tecnico tra Italia e Serbia

Serbia-Italia: accordo scientifico Istituto Superiore Sanita’ con Istituto ‘Batut’. Collaborazione e scambi


   (ANSA) – BELGRADO, 19 MAG – Un Memorandum d’intesa per lo sviluppo della collaborazione scientifica e tecnica fra l’Istituto Superiore di Sanita’ e l’Istituto di sanita’ pubblica serbo ‘Dr. Milan Jovanovic Batut’ e’ stato firmato oggi a Belgrado. A siglare l’intesa sono stati Fabrizio Oleari, presidente dell’Istituto Superiore di Sanita’, e Dragan Ilic, direttore dell’Istituto ‘Batut’, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Serbia Giuseppe Manzo, e del sottosegretario serbo alla sanita’ Vladimir Djukic.
   L’accordo, e’ stato sottolineato, consentira’ uno scambio di conoscenze e di studiosi fra le due istituzioni sanitarie italiana e serba, consentendo la prosecuzione della cooperazione bilaterale nel campo scientifico e della prevenzione, in quello delle malattie rare e nella protezione dell’ambiente. “Ricerca e sanita’ non sono campi separati ma fanno parte di uno stesso comparto”, ha detto fra l’altro Oleari, che ha sottolineato l’importanza della prevenzione, che si fa con la ricerca.
   “Con questo Memorandum, ha osservato da parte sua l’Ambasciatore Manzo, la cooperazione tra Italia e Serbia nel campo della medicina e della salute pubblica si dota di un ulteriore efficace strumento di collaborazione”. Uno strumento, ha aggiunto, “molto utile anche per il processo di
armonizzazione del sistema sanitario serbo alla normativa europea. Un processo al quale l’Italia, sponsor dell’adesione di Belgrado alla Ue, sta offrendo molto appoggio alla Serbia anche in altri settori (dalla giustizia alla qualita’ dei prodotti alimentari”.
   Alla cerimonia di Belgrado erano presenti anche Luca Rosi, responsabile internazionale dell’Istituto Superiore di Sanita’, e Paolo Battinelli, animatore dell’Associazione fra studiosi e scienziati italiani e serbi (AIS3). 

– 
Serbia-Italia: Istituto superiore sanita’ italiano firma memorandum d’intesa con Istituto salute pubblica di Belgrado Batut

Belgrado, 19 mag – (Nova) – E’ stato sottoscritto oggi a Belgrado un memorandum d’intesa fra l’Istituto superiore di sanita’ italiano e l’Istituto di salute pubblica della Serbia Dr. Milan Jovanovic Batut. Il documento e’ stato sottoscritto dal presidente dell’Istituto superiore di sanita’, Fabrizio Oleari, e dal direttore dell’istituto serbo, Dragan Ilic. Alla cerimonia erano presenti anche il sottosegretario serbo alla Sanita’, Vladimir Djukic, l’ambasciatore d’Italia a Belgrado Giuseppe Manzo, il responsabile internazionale dell’Istituto Superiore di Sanita’ Luca Rosi, e l’addetto scientifico dell’ambasciata d’Italia Paolo Battinelli. La cooperazione rendera’ possibile la promozione di nuove tecnologie e della metodologia scientifica, oltre che lo scambio di conoscenze e capacita’ fra i due istituti proseguendo nella cooperazione bilaterale nel campo scientifico e della prevenzione, delle malattie rare e della protezione dell’ambiente.

Nel corso della cerimonia, Oleari ha sottolineato come ricerca e sanita’ facciano parte di un unico campo, e non siano due entita’ separate. La ricerca, ha aggiunto, rende possibile lo studio e l’avanzamento nella prevenzione. L’ambasciatore d’Italia a Belgrado, Giuseppe Manzo, ha sottolineato come il memorandum firmato oggi rappresenti un ulteriore efficace strumento di collaborazione. “Si tratta di uno strumento – ha precisato – molto utile anche per il processo di armonizzazione del sistema sanitario serbo alla normativa europea”. Quello di armonizzazione e’ un processo,  ha aggiunto Manzo, a cui l’Italia, sponsor dell’adesione di Belgrado all’Ue, sta offrendo molto appoggio anche in altri settori, dalla giustizia alla qualita’ dei prodotti alimentari.

Video: http://www.tanjug.rs/videoDet.aspx?galID=128470