Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Ambasciatore Manzo alla Fiera dell’Agricoltura di Novi Sad: Sosteniamo l’economia serba

Ambasciatore Manzo alla Fiera di Novi Sad

L’ aiuto dell’Italia non finira’ con ciò che il Governo italiano ha fatto fino a questo momento ma continuerà ad essere inviato nelle zone colpite dalle alluvioni, ha detto alla Fiera dell’Agricoltura a Novi Sad l’ Ambasciatore d’Italia in Serbia Giuseppe Manzo.


Dopo avere partecipato alla conferenza dei donatori a Belgrado, l’Ambasciatore italiano a Belgrado Giuseppe Manzo e’ arrivato alla Fiera dell’Agricoltura a Novi Sad presso il padiglione dove partecipano una ventina di aziende italiane, e in una dichiarazione esclusiva al telegiornale della Radio Televisone Vojvodina Manzo ha detto:

   “L’Italia come partner economico più importante della Serbia vuole inviare un messaggio da Novi Sad proprio nel momento in cui l’attività imprenditoriale è più che mai necessaria. La Serbia è aperta alla collaborazione commerciale e sia le aziende italiane che quelle di tutta l’Unione europea dovrebbero sostenere l’economia del vostro paese con investimenti e con l’avvio di nuovi progetti. Chi ha paura che l’attività economica e’ ferma deve venire alla Fiera dell’agricoltura di Novi Sad e convincersi del contrario. Lo confermano anche gli imprenditori italiani che partecipano alla manifestazione”, ha detto l’ambasciatore Manzo.
  
L’Italia e’ stata tra i primi ad inviare aiuti in gommoni e generatori e il Governo italiano ha versato duecentomila euro alle persone colpite da inondazioni. Inoltre gli imprenditori italiani che operano in Serbia hanno raccolto un’ulteriore somma di quattrocentomila euro. Nelle attività umanitarie ha partecipato anche il personale dell’Ambasciata italiana.


(lancio Radio Televisone Vojvodina, 22.05.2014)



Nocciole serbe nella Nutella italiana

Non appena la Serbia e’ stata colpita dal disastroso alluvione, l’Italia ha inviato gli aiuti nel valore di 200.000 euro, così come generatori e gommoni, e gli imprenditori italiani che operano in Serbia, continuano a far vedere la loro umanità.


– Oltre all’aiuto del Governo del nostro paese, gli imprenditori italiani che operano in Serbia hanno raccolto 400.000 euro, ed in aggiunta hanno donato farmaci, abbigliamento, letti – ha detto l’ambasciatore italiano Giuseppe Manzo, visitando l’ 81/a edizione della Fiera dell’agricoltura internazionale, dove nel Padiglione 11 partecipano insieme gli espositori italiani.


Nel padiglione italiano si sono presentate 20 aziende attive nella produzione delle seguenti tecnologie: attrezzature per l’essiccazione e silos, impianti di irrigazione, coltivatori di alberi da frutta, alberi per i parchi e le aree urbane, così come gli imprenditori che si occupano di allevamento di pollame, bestiame e sistemi di irrigazione. L’Ambasciatore Manzo e’ soddisfatto del modo in cui si sono presentate alla Fiera le società italiane.


E’ presente un gran numero di aziende italiane, che si sono presentate seriamente. Non c’e nessun settore agricolo che non è rappresentato e nel quale non si possa realizzare la cooperazione tra Italia e Serbia. Soprattutto quando si tratta di meccanizzazione agricola e macchinari agro- alimentari. È importante anche il settore di allevamento, ed è importante segnare che i nostri due paesi hanno firmato l’accordo di collaborazione e che noi importiamo nocciole dalla Serbia per produrre la famosa ” Nutella “ – ha detto l’ambasciatore italiano Giuseppe Manzo.

(lancio Ufficio Stampa della Fiera di Novi Sad, 22.05.2014)