Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Ambasciatore Manzo su Danas: dopo elezioni, priorita’ a riforme

L’avanzamento del processo di riforme in Serbia dopo le elezioni politiche del prossimo 16 marzo, il sostegno alle imprese italiane e l’assistenza ai negoziati di adesione della Serbia all’UE, anche nella prospettiva del Semestre italiano di Presidenza dell’Unione, sono al centro dell’intervista che l’Ambasciatore italiano a Belgrado, Giuseppe Manzo, ha rilasciato oggi per il quotidiano serbo Danas.

“Crescita e occupazione saranno i temi prioritari della Presidenza italiana dell’UE nel prossimo Semestre dell’anno, che costituisce un’opportunita’ importante anche per il percorso europeo della Serbia” – ha dichiarato l’Amb. Manzo alla stampa serba. “E lo sviluppo di nuove opportunita’ d’investimento per le oltre 500 imprese italiane operanti in Serbia rappresenta un esempio virtuoso di quella via internazionale alla crescita su cui e’ fortemente impegnato il Governo italiano, ed in particolare la Farnesina con la diplomazia per la crescita” ha commentato il nostro rappresentante diplomatico a Belgrado.
 
In occasione del Business Forum di Kopaonik – il piu’ grande evento economico nazionale che si apre oggi nella localita’ turistica serba e che vedra’ per tre giorni politici, economisti, giornalisti, rappresentanti della Comunita’ internazionale ed esponenti della societa’ civile riuniti a discutere sui temi della stabilita’ macroeconomica del Paese e sulle sfide poste dal processo d‘integrazione europea – l’Ambasciatore Manzo si e’ intrattenuto anche sull’importanza prioritaria dell’agenda delle riforme in Serbia, in particolare per il miglioramento del clima imprenditoriale e dello stato di diritto. E con riferimento a quest’ultimo settore, l’Amb. Manzo ha confermato il ruolo di primo piano che l’Italia fornira’ nei prossimi mesi alla Serbia in termini di assistenza tecnica in materia di formazione dei magistrati e sviluppo delle capacita’ di contrasto all’immigrazione illegale nel quadro dei negoziati di adesione di Belgrado all’Unione europea.

Intervista per l’inserto di Danas sul Kopaonik Business Forum 2014




Agenzia NOVA:


Serbia-Italia: ambasciatore Manzo, priorità alle riforme dopo elezioni di marzo


Belgrado, 04 mar 14:50 – (Agenzia Nova) – L’avanzamento del processo di riforme in Serbia dopo le elezioni politiche del prossimo 16 marzo è un fattore di importanza prioritaria. E’ quanto osservato dall’ambasciatore d’Italia a Belgrado, Giuseppe Manzo, in un’intervista rilasciata al quotidiano “Danas”. L’ambasciatore, presente al forum economico che si tiene a Kopaonik, ha sottolineato l’importanza delle riforme in particolare per il miglioramento del clima imprenditoriale e dello stato di diritto. Con riferimento a quest’ultimo settore, Manzo ha confermato il ruolo di primo piano che l’Italia fornirà nei prossimi mesi alla Serbia in termini di assistenza tecnica in materia di formazione dei magistrati e sviluppo delle capacità di contrasto all’immigrazione illegale nel quadro dei negoziati di adesione di Belgrado all’Unione europea.


L’ambasciatore ha sottolineato l’importanza del sostegno alle imprese italiane e l’assistenza ai negoziati di adesione della Serbia all’Ue, anche nella prospettiva del Semestre italiano di presidenza dell’Unione.“Crescita e occupazione saranno i temi prioritari della Presidenza italiana dell’Ue nel prossimo semestre dell’anno, e questo costituisce un’opportunità importante anche per il percorso europeo della Serbia. Lo sviluppo di nuove opportunità d’investimento per le oltre 500 imprese italiane operanti in Serbia – ha aggiunto Manzo – rappresenta un esempio virtuoso di quella via internazionale alla crescita su cui è fortemente impegnato il governo italiano, ed in particolare la Farnesina con la diplomazia per la crescita”.



Agenzia ANSA:


Serbia: Ambasciatore Manzo,dopo elezioni, priorità a riforme. Intervista a Danas, sostegno imprese italiane e appoggio per Ue
 
 (ANSAmed) – BELGRADO, 4 MAR – L’avanzamento del processo di riforme in Serbia dopo le elezioni politiche del 16 marzo, il sostegno alle imprese italiane e l’assistenza ai negoziati di adesione della Serbia all’UE, anche nella prospettiva del Semestre italiano di Presidenza dell’Unione: sono questi i temi al centro di un’intervista che l’Ambasciatore italiano a Belgrado, Giuseppe Manzo, ha rilasciato oggi al quotidiano serbo Danas.
   “Crescita e occupazione saranno i temi prioritari della Presidenza italiana dell’Ue nel prossimo Semestre dell’anno, che costituisce un’opportunità importante anche per il percorso europeo della Serbia” – ha dichiarato Manzo. “E lo sviluppo di nuove opportunità d’investimento per le oltre 500 imprese italiane operanti in Serbia rappresenta un esempio virtuoso di quella via internazionale alla crescita su cui e’ fortemente impegnato il Governo italiano, ed in particolare la Farnesina con la diplomazia per la crescita”, ha commentato il rappresentante diplomatico dell’Italia a Belgrado.
   L’intervista e’ stata rilasciata in occasione del Business Forum di Kopaonik, il piu’ grande evento economico nazionale, apertosi oggi nella località turistica serba e che vedrà per tre giorni politici, economisti, giornalisti, rappresentanti della Comunità internazionale ed esponenti della società civile riuniti a discutere sui temi della stabilità macroeconomica del Paese e sulle sfide poste dal processo d’integrazione europea.
   L’Ambasciatore si e’ soffermato sull’importanza prioritaria dell’agenda delle riforme in Serbia, in particolare per il miglioramento del clima imprenditoriale e dello stato di diritto. E con riferimento a quest’ultimo settore, Manzo ha confermato il ruolo di primo piano che l’Italia fornira’ nei prossimi mesi alla Serbia in termini di assistenza tecnica, in materia di formazione dei magistrati e sviluppo delle capacità di contrasto all’immigrazione illegale nel quadro dei negoziati di adesione di Belgrado all’Unione europea.