Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Pubblicato bando dell’iniziativa centro europea per sviluppo di progetti imprenditoriali su trasferimento know how e buone prassi.

Si segnala l’avvenuta pubblicazione di un bando di programmazione, da parte dell’Iniziativa Centro Europea, nel quadro del Know-how Exchange Programme (KEP). Il bando è disponibile presso: www.cei.int/KEP?tab=1

Il KEP promuove il trasferimento di know-how e buone prassi da Paesi InCE membri dell’UE a Paesi InCE non ancora membri, tra cui la Serbia. Questo programma consente inoltre ai Paesi InCE membri dell’UE, tra cui l’Italia, di realizzare programmi bilaterali e multilaterali di assistenza che rafforzano la cooperazione regionale.


L’importo complessivo indicativo disponibile per la Call for Proposals è pari a €220.000. I fondi sono messi a disposizione dal Fondo InCE presso la BERS, interamente finanziato dal Ministero degli Affari Esteri italiano. Ogni contributo erogato non potrà superare il cinquanta per cento del costo totale di ogni progetto e non potrà essere superiore a € 40.000. Per ulteriori informazioni v. i contatti indicati presso www.cei.int/KEP?tab=1.


L’Iniziativa Centro Europea (InCE, www.cei.int  ) è l’organizzazione regionale più articolata operante nel Centro e Sud Est Europa, istituita nel 1989 nell’ambito del dialogo politico tra Italia, Austria, Ungheria e l’allora Repubblica Socialista Federativa di Jugoslavia.  Oggi l’InCE è un forum intergovernativo che conta 18 Paesi membri, di cui 9 sono membri UE (Austria, Bulgaria, Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Ungheria), 6 sono inclusi nelle future prospettive di allargamento (Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Macedonia, Montenegro, Serbia) e 3 sono inclusi nella Politica Europea di Vicinato (Bielorussia, Moldova e Ucraina).


La mission dell’InCE è quella di sostenere l’integrazione europea dei suoi Paesi membri e soprattutto il loro avvicinamento a standard comunitari attraverso il rafforzamento della cooperazione regionale, sia a livello politico che a livello operativo-progettuale.