Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Visita in Serbia del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia

Data:

04/02/2020


Visita in Serbia del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia
2020 02 04 zaia 2 news 2020 02 04 zaia 1 news

Il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia è giunto oggi a Belgrado per partecipare come ospite d’onore all’Assemblea Generale di Confindustria. Confindustria Serbia è un’associazione che raccoglie più di 200 aziende italiane e serbe presenti nel Paese.

Con l’occasione, il Presidente Zaia e la Primo Ministro Ana Brnabic hanno firmato un accordo di collaborazione per lo sviluppo economico, sociale e culturale tra la Regione del Veneto e la Repubblica di Serbia, alla presenza dell’Ambasciatore Carlo Lo Cascio. Il Presidente Zaia ha avuto anche un incontro di cortesia con la Primo Ministro.

Il Governo serbo ha di recente stanziato un contributo di 100.000 Euro per l’emergenza acqua alta a Venezia di novembre.

-

Comunicato stampa del Governo serbo

La Primo Ministro della Repubblica di Serbia, Ana Brnabic, ha affermato oggi, dopo aver firmato l'Accordo di cooperazione nel campo dello sviluppo economico, sociale e culturale con il Presidente della Regione italiana Veneto, Luca Zaia, che la Serbia e l’Italia sono partner strategici, il che è meglio dimostrato dai continui progressi nel campo della cooperazione economica.

La Primo Ministro ha sottolineato che l'accordo firmato renderà possibile non solo la continuazione della cooperazione con questa regione italiana nel campo dell'economia e delle attività produttive, ma amplierà anche la cooperazione nel campo della creatività contemporanea e delle industrie creative, dell'istruzione e della scienza.

La Brnabic ha affermato che la Serbia è interessata a continuare la cooperazione nel campo delle tecnologie innovative e degli investimenti delle piccole e medie imprese del Veneto, che è una regione che ha dimostrato di essere leader italiano in questo settore.

Buone condizioni e incentivi che la Serbia offre alle aziende italiane e un ambiente imprenditoriale stabile sono una garanzia di cooperazione continua, ha affermato il Presidente del Veneto, sottolineando che considera la Serbia un vicino e un partner molto importante.

Il Presidente del Veneto Luca Zaia ha offerto l'aiuto e l'esperienza che il Veneto ha nel campo della digitalizzazione del sistema della sanità, dato che la regione è stata in grado di digitalizzare completamente il sistema sanitario, che ha anche permesso un controllo completo dei costi, un lavoro più facile per gli operatori sanitari e una maggiore fiducia dei cittadini nel sistema sanitario.

La Primo Ministro Brnabic ha spiegato che la Serbia sta lavorando in maniera accelerata sull'agenda della digitalizzazione e che l'attenzione del Governo nel prossimo periodo sarà proprio sulla digitalizzazione completa del sistema sanitario e che in questo senso l'esperienza del Veneto sarebbe di importanza multipla per la Serbia.

Il Presidente del Veneto ha ringraziato per l'aiuto che la Serbia ha inviato a Venezia per riparare i danni causati dall’acqua alta in questa città italiana nel novembre dello scorso anno.

Belgrado,
4 febbraio 2020

-

Serbia: Luca Zaia firma accordo di collaborazione con Veneto

(ANSAmed) - BELGRADO, 4 FEB - Un accordo di collaborazione in campo economico, sociale e culturale tra la Serbia e la Regione Veneto è stato firmato oggi a Belgrado dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia con la premier serba Ana Brnabic. Italia e Serbia, ha detto Brnabic come riferito da un comunicato del governo, sono partner strategici, e di questo testimonia al meglio il progresso costante nella collaborazione economica. L'accordo siglato oggi, ha aggiunto, consente non solo il prosieguo della cooperazione nei campi dell'economia e dell'attività produttiva, ma anche l'ampliamento della collaborazione con la Regione Veneto nell'industria creativa, nell'istruzione e nella ricerca.

La Serbia, ha osservato la premier, è interessata a collaborare anche nell'innovazione tecnologica e negli investimenti da parte di piccole e medie imprese provenienti dal Veneto, regione che in questo campo si è rivelata leader in Italia. Il presidente Zaia da parte sua ha sottolineato come le condizioni favorevoli e gli stimoli che la Serbia offre alle aziende italiane, insieme a un ambiente imprenditoriale stabile, sono una garanzia per il prosieguo della collaborazione con la Serbia, un Paese considerato come un partner molto importante. Zaia, come riferito nel comunicato del governo serbo, ha in particolare offerto il sostegno e l'esperienza che il Veneto ha nel campo della digitalizzazione dell'intero sistema sanitario.

Nell'incontro con la premier Luca Zaia ha ringraziato per gli aiuti inviati dalla Serbia a Venezia dopo la disastrosa alluvione causata dall'acqua alta lo scorso novembre. Il presidente del Veneto è intervenuto in serata a Belgrado all'Assemblea pubblica di Confindustria Serbia, alla quale hanno preso parte anche il ministro degli esteri serbo Ivica Dacic e l'ambasciatore d'Italia in Serbia Carlo Lo Cascio.

-

Serbia-Italia: governo di Belgrado firma un accordo di cooperazione con regione Veneto

Belgrado, 05 feb 10:33 - (Agenzia Nova) - Il governo della Serbia ha sottoscritto un accordo di cooperazione con la Regione Veneto per lo sviluppo economico, sociale e culturale: lo riferisce una nota dell'esecutivo serbo precisando che l'accordo è stato firmato ieri a Belgrado dalla premier serba, Ana Brnabic, e dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia. Il documento è stato sottoscritto alla presenza dell'ambasciatore d'Italia a Belgrado, Carlo Lo Cascio. La premier, secondo quanto riporta il comunicato, ha ricordato che Serbia e Italia sono partner strategici, e ciò viene testimoniato dal costante avanzamento nel campo della cooperazione economica. L'accordo sottoscritto, ha proseguito Brnabic, consentirà non solo il proseguimento della cooperazione con la regione italiana nel campo dell'economia e delle attività produttive, ma amplierà anche la cooperazione nel campo delle industrie creative, dell'istruzione e della scienza.

Brnabic ha infine sottolineato l'interesse della Serbia per un proseguimento della cooperazione nel settore delle tecnologie innovative e per un proseguimento degli investimenti delle piccole e medie imprese del Veneto. Zaia ha dichiarato che le buone condizioni e gli incentivi offerti dalla Serbia alle aziende italiane, oltre che un ambiente imprenditoriale stabile, sono una garanzia di cooperazione continua. Il presidente della Regione Veneto ha aggiunto di considerare la Serbia un vicino e un partner molto importante. Zaia ha ribadito la disponibilità del Veneto a condividere la propria esperienza nel campo della digitalizzazione del sistema sanitario. La regione, ha precisato Zaia, è stata in grado di digitalizzare totalmente il sistema sanitario, operazione questa che ha permesso fra le altre cose un controllo completo dei costi, un lavoro più semplice per gli operatori sanitari e una maggiore fiducia dei cittadini nel sistema.

Brnabic ha a questo proposito menzionato il tema della digitalizzazione, ricordando l'agenda che il governo serbo ha preparato in questo settore. L'esecutivo, ha detto Brnabic, sta lavorando in maniera rapida sull'agenda e nel prossimo periodo sarà proprio la digitalizzazione completa del sistema sanitario al centro dell'attenzione. In questo senso, ha proseguito la premier, l'esperienza del Veneto sarebbe di grande importanza per la Serbia. Il presidente della Regione Veneto ha infine ringraziato per l'aiuto che la Serbia ha stanziato a favore di Venezia per riparare i danni causati dall'acqua alta nel novembre dello scorso anno. Il governo di Belgrado ha infatti stanziato un contributo di 100 mila euro per l'emergenza acqua alta.

-

Veneto, Zaia firma collaborazione con la primo ministro di Serbia per lo sviluppo economico e culturale

Venezia, 4 feb. (askanews) - Il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia ha siglato oggi con il Primo Ministro della Serbia, Ana Brnabic, un accordo di collaborazione per lo sviluppo economico, sociale e culturale reciproco che rafforzerà un legame storico dal quale derivano anche importanti relazioni commerciali.

La firma costituisce lo sviluppo della visita nel Veneto del 16 dicembre 2016 dell'allora Primo Ministro, oggi Presidente della Serbia, Alexander Vucic, e di una delegazione del Governo, della Camera di Commercio e di Organismi economici del Paese balcanico.
L'incontro si svolse presso la sede della Giunta Regionale del Veneto con la partecipazione di Istituzioni, Enti, Organismi ed imprese venete.

"Con questa firma rafforziamo il legame e la sinergia tra la nostra regione e la Serbia - commenta il Governatore - paese con un'economia sviluppata e con una vasta rete di relazioni commerciali che favorirà lo scambio di buone pratiche con altre entità regionali dell'Europa centro orientale. Sono certo che l'atto faciliterà l'interscambio di buone pratiche nelle istituzioni di ricerca, istruzione, scienza e tecnologia e nelle università. La firma di oggi apre nuove opportunità alle piccole e medie imprese, in particolare quelle che formano distretti produttivi, così come nell'agricoltura, nel campo agroalimentare e vitivinicolo. Favorirà inoltre iniziative reciproche nel sistema sanitario e sociale, nel turismo, nello sport e nelle politiche giovanili, nella formazione professionale ed istruzione. Non ultimo si gettano le basi per progetti legati ai beni culturali ed ambientali e lo sviluppo di progetti legati alle fonti energetiche, con un occhio di riguardo a quelle rinnovabili".

-

Regioni: Veneto firma accordo per lo sviluppo economico con la Serbia

(AGI) - Venezia, 4 feb. - Il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha siglato oggi con il Primo Ministro della Serbia, Ana Brnabic, un accordo di collaborazione per lo sviluppo economico, sociale e culturale reciproco che rafforzera' un legame storico dal quale derivano anche importanti relazioni commerciali. La firma costituisce lo sviluppo della visita nel Veneto del 16 dicembre 2016 dell'allora Primo Ministro, oggi Presidente della Serbia, Alexander Vucic, e di una delegazione del Governo, della Camera di Commercio e di Organismi economici del Paese balcanico. "Con questa firma rafforziamo il legame e la sinergia tra la nostra regione e la Serbia - commenta il Governatore - paese con un'economia sviluppata e con una vasta rete di relazioni commerciali che favorira' lo scambio di buone pratiche con altre entita' regionali dell'Europa centro orientale. Sono certo che l'atto facilitera' l'interscambio di buone pratiche nelle istituzioni di ricerca, istruzione, scienza e tecnologia e nelle universita'.

La firma di oggi apre nuove opportunita' alle piccole e medie imprese, in particolare quelle che formano distretti produttivi, cosi' come nell'agricoltura, nel campo agroalimentare e vitivinicolo. Favorira' inoltre iniziative reciproche nel sistema sanitario e sociale, nel turismo, nello sport e nelle politiche giovanili, nella formazione professionale ed istruzione. Non ultimo si gettano le basi per progetti legati ai beni culturali ed ambientali e lo sviluppo di progetti legati alle fonti energetiche, con un occhio di riguardo a quelle rinnovabili". I contenuti del protocollo saranno sostenuti economicamente con fondi propri e con contributi che si renderanno disponibili nell'ambito della programmazione dell'Unione Europea. L'accordo, che avra' durata quinquennale, rientra nelle piene competenze della Regione del Veneto in materia di rapporti internazionali e ci consentira' di promuovere progettualita' comuni favorendo la partecipazione di Enti, istituzioni, organismi ed Associazioni dei nostri rispettivi territori.

-

Notizie correlate:

www.serbianmonitor.com/la-serbia-e-la-regione-italiana-del-veneto-firmano-un-accordo-di-cooperazione/


1195