Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Giovane a 90 anni

 

Giovane a 90 anni

Giovane a 90 anni... Interventi di miglioramento dell'Ambasciata

 

Iniziata nel 1924 su un progetto dell'architetto Florestano Di Fausto la costruzione dell'Ambasciata d'Italia a Belgrado fu completata nel 1926. L'edificio, ricco di capolavori d'arte italiani, è in un certo senso il simbolo degli stretti rapporti di amicizia fra Serbia e Italia. Fu infatti Elena del Montenegro, la Regina Elena d'Italia, a commissionare personalmente il progetto per avere tale magnifico edificio a rappresentare l'Italia in una regione a lei molto cara.

La Regina Elena d'Italia lampadario nella sala rotonda
Progetto per la costruzione La facciata dell'Ambasciata d'Italia

 

Per i 90 anni dalla costruzione dell’edificio, a partire dal 2014 è stato avviato un programma di interventi diretti a migliorare le strutture e restaurare il patrimonio di opere d’arte e arredi dell’Ambasciata. Nel corso del 2014 l’Ambasciata ha affidato l’incarico alla Energo, ditta serba a capitale italiano, di effettuare un energy audit sull’edificio, individuare sprechi e inefficienze, e indicare gli interventi da effettuare per ridurre consumi energetici e impatto ambientale con l’obiettivo nel tempo . I risultati dello studio - realizzato come parte del progetto “Ambasciata verde” promosso dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano - sono stati presentati al pubblico serbo con una esposizione di pannelli illustrativi sui principali aspetti dell’audit, a cominciare dall’analisi dei sistemi di riscaldamento, raffreddamento e illuminazione dell’edificio.

 

ENERGO - Energy Audit  ENERGO - Energy Audit 
 evento energo 04  Evento di presentazione del Progetto 'Ambasciata Verde'

 

Il primo di questi interventi, la sostituzione della caldaia per il riscaldamento della struttura, è già stato effettuato e consente di abbassare i costi per il riscaldamento del 20 per cento.

 

ENERGO - Energy Audit  La nuova caldaia 

 

In occasione della Festa Nazionale del 2 giugno 2015 in Ambasciata è inoltre stata inaugurata una nuova illuminazione a consumo ridotto, realizzata grazie al contributo delle società italiane Niteko e Sim. L’intervento ha riguardato sia l’interno dell’edificio, compresa l’area verde della Residenza, che l’esterno ed in particolare la storica facciata su Bircaninova.

 

corridoio d'ingresso e scale Il salone della Regina
La sala rotonda

 

Anche il tema di Expo Milano 2015 Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita è stato “portato dentro” l’Ambasciata. Per promuovere il tema dell'agricoltura sostenibile, la biodiversità, l’alimentazione a chilometro zero, è stato impiantato nell’area verde della Residenza un orto biologico in cui vengono coltivati prodotti tipici dell’agricoltura serba. Realizzato con la consulenza di Slowfood Serbia l’orto è stato inaugurato dal Ministro dell'Agricoltura della Repubblica di Serbia in occasione della Festa Nazionale del 2 giugno 2014.

 

inaugurazione orto biologico  inaugurazione orto biologico  
inaugurazione orto biologico  inaugurazione orto biologico 

 

Nel corso del 2016 sono stati realizzati interventi strutturali nei locali di servizio dell’edificio, ed in particolare nelle cucine, con l’obiettivo di migliorare gli standard del trattamento dei fumi oltre a lavori di ammodernamento dei locali.

 

La nuova cappa condotto dei fumi
ufficio ufficio

 

 

 

 


587