Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Incontro dell’Ambasciatore Lo Cascio col Ministro degli Esteri Selakovic

Data:

22/03/2021


Incontro dell’Ambasciatore Lo Cascio col Ministro degli Esteri Selakovic

foto lo cascio selakovic news

L’Ambasciatore Carlo Lo Cascio ha incontrato oggi il Ministro degli Esteri Nikola Selakovic, in vista della sua prossima visita a Roma. Al centro del colloquio i rapporti politici ed economici tra Italia e Serbia e le prospettive di collaborazione, la campagna di vaccinazione in corso nei due Paesi, la situazione nella regione e il percorso europeo di Belgrado.

Durante l’incontro, particolare attenzione è stata dedicata al Dialogo Belgrado-Pristina e al negoziato di adesione della Serbia all’Unione europea. Sul primo punto, l’Ambasciatore Lo Cascio ha auspicato la ripresa a breve delle trattative tra le due parti e il contributo costruttivo di Belgrado per un’intesa in grado di consolidare la stabilità nei Balcani. Quanto al negoziato di adesione, nel ribadire il convinto sostegno dell’Italia al percorso europeo della Serbia e l’apprezzamento per gli sforzi del nuovo Governo, l’Ambasciatore Lo Cascio ha messo in risalto l’importanza di ulteriori progressi nel settore dello stato di diritto, soprattutto nel campo dei media e della giustizia, incoraggiando l’approvazione a breve di riforme significative.

foto lo cascio selakovic incontro news


Comunicato del Ministero degli Esteri serbo:

Selaković: l'Italia è uno dei partner più importanti della Serbia

Il Ministro degli Esteri serbo Nikola Selakovic ha incontrato oggi l'Ambasciatore d'Italia Carlo Lo Cascio.

Il Ministro Selakovic ha sottolineato che l'Italia è uno dei partner più importanti della Serbia, il secondo partner commerciale estero, il secondo datore di lavoro estero e un Paese che ci sostiene fortemente lungo il percorso europeo.

Egli ha sottolineato in particolare il fatto che in Serbia operano ben 1.789 società italiane attive con oltre 26.000 dipendenti e ha ribadito che il nostro Paese cercherà anche in futuro di provvedere alle condizioni favorevoli per un continuo sostegno agli investitori italiani in Serbia.

Selakovic ha sottolineato l'interesse della Serbia a tenere il quarto Vertice intergovernativo a Belgrado, che darebbe un ulteriore impulso alla collaborazione a livello istituzionale e invierebbe un forte messaggio agli imprenditori italiani per continuare ad investire in Serbia.

Parlando del percorso europeo della Serbia, Selakovic ha ringraziato l'Italia per il suo continuo sostegno, ma anche per il suo impegno relativo all’apertura, da parte della Serbia, di nuovi capitoli nell'anno precedente, dimostrando ancora una volta di essere un Paese che sostiene sinceramente il processo di allargamento dell'UE.

A tal proposito, ha ribadito che sarebbe molto importante per la Serbia avere un attivo posizionamento dell'Italia nei confronti di altri Paesi membri dell'UE e della Commissione Europea al fine di definire le modalità di applicazione della nuova metodologia e valorizzare i progressi finora compiuti dalla Serbia.

Durante l'incontro è stata discussa anche la prossima visita del capo della Diplomazia serba in Italia, e il Ministro Selakovic ha aggiunto che si aspetta anche una visita del Ministro Luigi Di Maio in Serbia nel corso dell’anno.

-

Ambasciatore italiano incontra ministro degli Esteri serbo

(ANSA) - BELGRADO, 22 MAR - L'ambasciatore d'Italia in Serbia, Carlo Lo Cascio, ha incontrato oggi il ministro degli Esteri Nikola Selakovic, in vista della sua prossima visita a Roma. Al centro del colloquio - ha riferito l'ambasciata in una nota - i rapporti politici ed economici tra Italia e Serbia e le prospettive di collaborazione, la campagna di vaccinazione in corso nei due Paesi, la situazione nella regione e il percorso europeo di Belgrado.

Durante l'incontro, particolare attenzione è stata dedicata al dialogo Belgrado-Pristina e al negoziato di adesione della SERBIAall'Unione europea. Sul primo punto, l'ambasciatore Lo Cascio ha auspicato la ripresa a breve delle trattative tra le due parti e il contributo costruttivo di Belgrado per un'intesa in grado di consolidare la stabilità nei Balcani. Quanto al negoziato di adesione, nel ribadire il convinto sostegno dell'Italia al percorso europeo della SERBIA e l'apprezzamento per gli sforzi del nuovo Governo, l'ambasciatore Lo Cascio ha messo in risalto l'importanza di ulteriori progressi nel settore dello stato di diritto, soprattutto nel campo dei media e della giustizia, incoraggiando l'approvazione a breve di riforme significative.

Selakovic da parte sua, come riferito in un comunicato dal ministero degli Esteri, ha sottolineato che l'Italia è uno dei partner più importanti della SERBIA, il secondo partner commerciale estero, il secondo maggior datore di lavoro e un Paese che sostiene fortemente la SERBIA nel suo percorso europeo. A questo riguardo il ministro ha rilevato come in SERBIAoperino 1.789 società commerciali italiane attive con oltre 26 mila dipendenti, assicurando che il governo di Belgrado continuerà a garantire condizioni favorevoli a sostegno degli investitori italiani. La SERBIA, ha aggiunto il ministro, è al tempo stesso interessata a tenere a Belgrado il quarto vertice intergovernativo fra i due Paesi, "che darebbe un ulteriore impulso alla collaborazione a livello istituzionale e invierebbe un forte messaggio agli imprenditori italiani per continuare a investire in Serbia".

Selakovic ha quindi ringraziato l'Italia per il suo continuo sostegno al percorso europeo della SERBIA e per il suo impegno a favore dell'apertura lo scorso anno di nuovi capitoli negoziali fra Belgrado e l'Ue. E con riferimento alla sua prossima visita in Italia, Selakovic ha detto di aspettarsi entro l'anno anche una visita del ministro degli Esteri Luigi Di Maio in SERBIA.

-

SERBIA-ITALIA: AMBASCIATORE LO CASCIO A COLLOQUIO CON MINISTRO ESTERI SELAKOVIC

Belgrado, 22 mar - (Nova) - L'ambasciatore italiano a Belgrado Carlo Lo Cascio ha incontrato oggi il ministro degli Esteri serbo Nikola Selakovic, in vista della sua prossima visita a Roma. Al centro del colloquio - secondo quanto riferisce una nota dell'ambasciata italiana a Belgrado - i rapporti politici ed economici tra Italia e Serbia e le prospettive di collaborazione, la campagna di vaccinazione in corso nei due Paesi, la situazione nella regione e il percorso europeo di Belgrado. Durante l'incontro, particolare attenzione e' stata dedicata al dialogo Belgrado-Pristina e al negoziato di adesione della Serbia all'Unione europea. Sul primo punto, l'ambasciatore Lo Cascio ha auspicato la ripresa a breve delle trattative tra le due parti e il contributo costruttivo di Belgrado per un'intesa in grado di consolidare la stabilita' nei Balcani. Quanto al negoziato di adesione, nel ribadire il convinto sostegno dell'Italia al percorso europeo della Serbia e l'apprezzamento per gli sforzi del nuovo governo, l'ambasciatore Lo Cascio ha messo in risalto l'importanza di ulteriori progressi nel settore dello stato di diritto, soprattutto nel campo dei media e della giustizia, incoraggiando l'approvazione a breve di riforme significative.


1351