Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Il Ministro della Difesa Guerini in visita a Belgrado

Data:

15/12/2020


Il Ministro della Difesa Guerini in visita a Belgrado

COMUNICATO DEL MINISTERO DELLA DIFESA: IL MINISTRO GUERINI IN VISITA A BELGRADO

Nel corso della giornata ha incontrato il Presidente Aleksandar Vučić, il Ministro della Difesa e Vice Primo Ministro Nebojša Stefanović, e Ana Brnabić, Primo Ministro.

Guerini: “L’amicizia tra i nostri due paesi è solida e sincera. Serbia partner strategico nel processo di stabilizzazione dei Balcani occidentali, incontri di oggi rafforzano le eccellenti relazioni Italia - Serbia”

Roma 15 dicembre - Il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini si è recato oggi in visita a Belgrado - Serbia, per una serie di incontri con le autorità politiche serbe.

La visita ha offerto l’opportunità di ribadire l’impegno italiano per la stabilità dei Balcani occidentali e l’interesse a rafforzare il partenariato strategico con Belgrado sia nell’ambito tecnico-militare che in quello dell’industria della Difesa.

Tra i temi in agenda, la situazione regionale, la cooperazione bilaterale, industriale ed economica tra i due paesi, il processo di adesione all’EU e emergenza Covid – 19.

Accolto dall’ambasciatore italiano in Serbia Carlo Lo Cascio, la prima tappa di Guerini a Belgrado è stata la visita al Cimitero Militare Italiano, dove il Ministro ha deposto una corona di alloro. Il Cimitero custodisce le spoglie di 1063 militari italiani dei 10.000 caduti sul fronte balcanico durante la Grande Guerra.

A seguire il Ministro ha incontrato il Presidente della Repubblica serba Aleksandar Vučić. Un cordiale colloquio durante il quale le due autorità si sono confrontate sulla situazione politica e di sicurezza nella regione e sul dialogo tra Pristina-Belgrado, sulla cooperazione bilaterale, e sul contrasto alla pandemia COVID-19.

Il posizionamento geopolitico del Paese rende la Serbia un attore importante per il mantenimento della stabilità regionale e della sicurezza in Europa. Guerini ha dichiarato: “Presidente, Le porto i saluti e i ringraziamenti dell’Italia e del Governo italiano per il supporto ricevuto dal popolo serbo durante l’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese, Vi siamo altrettanto vicini in questo difficile momento. I rapporti bilaterali tra l’Italia e la Serbia hanno un’alta valenza strategica. La stabilità e la prosperità della regione balcanica hanno una grandissima importanza non solo per l’Italia, ma per tutta l’Europa.

In tal senso apprezziamo il ruolo costruttivo della Serbia a sostegno della cooperazione regionale e l’impegno con cui Belgrado sta affrontando il dialogo con Pristina accompagnato dalla UE. Posso confermare la piena disponibilità dell’Italia a sostenere tale dialogo e confermo il nostro impegno in KFOR, la cui funzione di garante imparziale è per noi uno dei pilastri fondamentali della sicurezza regionale” ha dichiarato Guerini, che ha continuato: “Confermo il pieno sostegno dell’Italia al processo d’integrazione della Serbia all’interno della UE. Il futuro della Serbia è in Europa e Belgrado può contare sul nostro convinto sostegno”.

Durante il successivo colloquio con il Ministro della Difesa serbo, Ministro Nebojša Stefanović, Guerini ha sottolineato l’importante livello di cooperazione bilaterale e militare che i due Paesi hanno raggiunto: “Posso confermare la volontà ad incrementare le opportunità di collaborazione tra le nostre Forze Armate, anche nel campo della formazione e dell’addestramento specialistico, e a rinnovare anche nel prossimo 2021 il nostro contributo ai vari ambiti di cooperazione. L’Italia guarda con forte interesse alla Serbia per una sempre più stretta cooperazione anche nel settore dell’industria della Difesa che possa generare positive ricadute reciproche per l’industria italiana e serba”.

I rapporti di collaborazione con la Serbia rappresentano una priorità nel panorama delle linee d’azione della politica militare e di difesa italiana, e questo tema è emerso anche durante colloquio con il Primo Ministro Ana Brnabić, che ha concluso la visita del Ministro Guerini a Belgrado: “Questa visita vuole essere un segnale chiaro e tangibile dell’importanza che l’Italia attribuisce al suo legame con la Serbia. Si tratta di un partenariato maturo che è cresciuto negli anni con soddisfazione di entrambi i Paesi, e voglio sottolineare che il processo di allargamento dell'UE verso i Balcani occidentali resta una priorità per l'Italia.” ha concluso Guerini.

-

visita guerini cimitero militare 1 news visita guerini cimitero militare 2 news
visita guerini cimitero militare 3 news visita guerini cimitero militare 4 news

Durante la visita, il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha visitato il Cimitero Militare italiano di Belgrado

-

INCONTRO DEL MINISTRO DELLA DIFESA GUERINI CON IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VUCIC

Comunicato per i media della Presidenza della Repubblica di Serbia

Il Presidente della Repubblica di Serbia, Aleksandar Vucic, ha parlato oggi con il Ministro della Difesa della Repubblica Italiana, Lorenzo Guerini, con il quale ha convenuto che i due Paesi hanno relazioni bilaterali amichevoli stabili e un'intensa cooperazione in tutte le aree importanti, in conformità con il partenariato strategico stabilito. Hanno espresso speranza che le circostanze consentiranno presto di tenere un nuovo vertice intergovernativo.

Il Presidente Vucic ha ringraziato i militari italiani che, nell’ambito della KFOR, hanno un ruolo importante nel mantenimento della pace e della stabilità, nonché nella protezione dei serbi e di altre comunità non albanesi in Kosovo e Metochia, sottolineando che con il loro comportamento e le loro azioni, in particolare nella protezione del monastero di Visoki Decani, hanno guadagnato la fiducia della popolazione serba. Ha inoltre accolto con favore la professionalità dei Generali italiani al comando delle forze di sicurezza internazionali dal 2013.

Il Presidente Vucic ha espresso preoccupazione per le tensioni esistenti nella regione e ha affermato che la cosa più importante è preservare la pace e la stabilità. Il Ministro Guerini ha sottolineato che l'Italia considera la Serbia un Paese importante nei Balcani occidentali e ha accolto con favore la leadership del Presidente Vucic e il suo ruolo nel mantenimento della pace e della stabilità nella regione. A tal proposito, ha sottolineato l'importanza del dialogo tra Belgrado e Pristina e ha confermato la determinazione dell'Italia a continuare a contribuire alla sicurezza agendo in modo imparziale nell’ambito della KFOR.

Il Presidente Vucic ha valutato che la cooperazione nel campo della difesa è piena di contenuti e che Serbia e Italia stanno svolgendo un gran numero di attività congiunte, rilevando la partecipazione dei militari serbi alla Missione ONU in Libano all'interno del contingente italiano.

Il Ministro Guerini ha affermato che l'Italia apprezza la partecipazione di membri dell'esercito serbo alle missioni di pace dell'ONU e dell'UE nel mondo. Ha anche espresso il sostegno dell'Italia al processo di integrazione europea della Serbia, auspicando nella sua intensificazione.

Il Presidente Vucic ha espresso gratitudine per il sostegno dell'Italia al percorso europeo della Serbia, nonché soddisfazione per la cooperazione economica tra i due Paesi, con l'aspettativa che possa essere incrementata nei prossimi anni.

Il Ministro Guerini ha espresso la gratitudine del Governo italiano e del Primo Ministro Conte per l'assistenza medica che la Serbia ha inviato nella prima fase della lotta contro COVID-19. Il Presidente Vucic ha inviato i saluti al Presidente Mattarella e al Primo Ministro Conte e ha detto che apprezziamo molto il fatto che il Ministro Guerini sia venuto in visita durante la pandemia, quando tali visite sono molto rare.

Belgrado, 15 dicembre 2020

guerini vucic 1 news guerini vucic 2 news

 

INCONTRO DEL MINISTRO DELLA DIFESA GUERINI CON IL VICE PRIMO MINISTRO E MINISTRO DELLA DIFESA STEFANOVIC

Comunicato del Ministero della Difesa serbo

Il Vice Presidente del Governo e Ministro della Difesa Nebojsa Stefanovic ha incontrato oggi il Ministro della Difesa italiano Lorenzo Guerini presso la sede del Vecchio Stato Maggiore, dove i due Ministri hanno convenuto sul fatto che la cooperazione tra i due Paesi ha già raggiunto il livello di partenariato strategico.

Il Ministro Stefanovic ha ringraziato il suo omologo italiano per la visita in questi tempi difficili in cui i nostri Paesi stanno affrontando la pandemia del coronavirus.

- Il nostro partenariato strategico si riflette molto chiaramente nella forte cooperazione economica, perché l'Italia è uno dei principali investitori nel nostro Paese, ma anche nel fatto che l'Italia sostiene fortemente il processo di integrazione europea della Serbia. La nostra collaborazione nel campo della difesa è di altissimo livello e oggi abbiamo discusso delle possibilità di un suo ulteriore rafforzamento - ha affermato il ministro Stefanovic.

Come ha sottolineato, uno dei temi dell'incontro è stata la partecipazione congiunta delle nostre Forze Armate alle operazioni multinazionali, soprattutto attraverso l'impegno in Libano, che è una grande esperienza per i membri dell'Esercito serbo, ma anche un esempio di buona cooperazione tra i due eserciti sul terreno.

Stefanovic ha ringraziato il Ministro Guerini per l’impegno pluriennale dell'Esercito italiano nella missione KFOR, e in particolare per la tutela della popolazione serba sul territorio del Kosovo e Metohija.

- Per noi è estremamente importante la tutela della popolazione serba in Kosovo e Metohija, così come dei nostri monasteri e chiese, per la quale i militari italiani sono stati molto impegnati in un precedente periodo, e vogliamo cogliere anche questa occasione per ringraziarli del loro aiuto in quella missione - ha sottolineato il Ministro Stefanovic, aggiungendo che i serbi della nostra Provincia del Sud sono soddisfatti della collaborazione finora avuta e che ripongono le loro speranze nel nuovo comandante della KFOR, il maggior generale Franco Federici, in termini di tutela della loro sicurezza.

Parlando della cooperazione bilaterale tra la Serbia e l’Italia nel campo della difesa, Stefanovic ha ricordato che negli ultimi quattro anni sono state realizzate 57 attività diverse.

- Oltre delle esercitazioni congiunte, abbiamo discusso anche del rafforzamento della nostra cooperazione militare-economica e tecnico-militare, nonché della cooperazione in termini di forniture. Argomenti importanti del nostro incontro sono stati la cooperazione militare nel settore formativo e quello sanitario - ha detto Stefanovic.

Egli ha valutato che sebbene a causa della pandemia Covid, entrambi gli Eserciti siano coinvolti nel fornire assistenza alla popolazione civile, gli Eserciti dei due Paesi non permettono a questa sfida di mettere a repentaglio la loro principale missione, quella di proteggere i nostri Paesi in termini di sicurezza.

- Ringrazio ancora una volta il Ministro Guerini per il fatto che l'Italia è stata sempre pronta a continuare ad essere il nostro partner vicino nel raggiungimento degli obiettivi chiave nel campo della sicurezza - ha concluso il Ministro Stefanovic.

Il Ministro Guerini ha sottolineato che l'incontro odierno è un'occasione per sottolineare ancora una volta la vicinanza tra il Governo italiano e il Governo serbo, che entrambi stanno affrontando la crisi della pandemia del virus Covid-19, che ha effetti drammatici.

- Italia e Serbia sono sempre state vicine, anche durante questa pandemia. La donazione di materiale sanitario che la Serbia ha inviato all’Italia ad aprile è stata molto preziosa per noi e ringraziamo il popolo serbo - ha affermato il ministro della Difesa italiano.

Egli ha sottolineato che le relazioni bilaterali tra la Serbia e l’Italia hanno una valenza strategica e che sono uno dei pilastri per la stabilità e la prosperità nei Balcani, "importanti sia per l'Italia che per l'Europa".

- Apprezziamo il ruolo costruttivo della Serbia nel sostenere la cooperazione regionale, così come l’impegno di Belgrado nel dialogo con Pristina. L'Italia incoraggia questo processo e sostiene tutte le azioni che vanno verso questo traguardo. Vorrei confermare il nostro impegno nell'ambito della KFOR, visto che il ruolo della KFOR è quello di essere garante imparziale di stabilità. Confermo anche il pieno sostegno dell'Italia al processo di integrazione europea della Serbia, ci stiamo lavorando all'interno dell'Unione Europea e lo riteniamo importante per il raggiungimento della sicurezza regionale - ha sottolineato il ministro Guerini, ringraziando il ministro Stefanovic e i rappresentanti dell'Esercito serbo che partecipano alle missioni di pace in Somalia e Libano.

Come ha sottolineato, nell'incontro di oggi si è parlato della cooperazione in diversi settori: formazione, addestramento dei membri dei nostri Eserciti, esercitazioni militari congiunte, ma anche della possibilità di allargare la cooperazione ad altri settori, come quello dell'industria di difesa.

Guerini ha ringraziato il ministro Stefanovic per i colloqui odierni su temi di comune interesse, auspicando ed invitando l’omologo serbo ad incontrarsi a Roma, per proseguire sulla strada della cooperazione pluriennale.

Il Ministro Guerini ha iniziato oggi la sua visita in Serbia con un incontro con il Presidente della Repubblica e Comandante supremo dell'Esercito serbo, Aleksandar Vucic. All'incontro, al quale ha partecipato anche il Ministro Stefanovic, è stato valutato che i due Paesi hanno relazioni bilaterali amichevoli e stabili ed un'intensa cooperazione in tutti i settori importanti, in conformità con il partenariato strategico stabilito.

guerini stefanovic foto 1 news guerini stefanovic foto 2 news

 

INCONTRO DEL MINISTRO DELLA DIFESA GUERINI CON LA PRIMO MINISTRO BRNABIC

Comunicato del Governo della Repubblica di Serbia

La Presidente del Governo serbo, Ana Brnabic, ha incontrato oggi il Ministro della Difesa italiano, Lorenzo Guerini, con il quale ha discusso delle relazioni bilaterali e del rafforzamento della cooperazione in tutti i settori sulla base della partnership strategica.

La Primo Ministro Brnabic ha valutato che le relazioni tra la Serbia e l’Italia sono al miglior livello possibile, sottolineando che la cooperazione economica e di investimenti è di primaria importanza, perché l'Italia è da diversi anni uno dei più importanti partner economici della Serbia.

La Premier ha espresso gratitudine ai militari italiani nell’ambito della KFOR, che con il loro comportamento e le loro azioni professionali sono riusciti a proteggere il monastero Visoki Decani, facendo molto per la sicurezza della popolazione serba in Kosovo e Metohija.

Il Ministro Guerini ha affermato che la Serbia è cruciale per il mantenimento di pace e la stabilità nei Balcani Occidentali, sottolineando che l'Italia apprezza molto gli sforzi della Serbia mirati a rafforzare la cooperazione regionale, nonché il suo approccio costruttivo al dialogo tra Belgrado e Pristina. Egli ha sottolineato che l'Italia sostiene fortemente la Serbia nel suo percorso europeo.

I due interlocutori hanno convenuto sul fatto che la cooperazione tra le Forze Armate dei due Paesi è eccellente e il Ministro Guerini ha espresso il forte apprezzamento della partecipazione dei militari serbi alle missioni internazionali di pace, sottolineando il loro contributo speciale nell’ambito della Missione ONU in Libano.

La Premier Brnabic e il Ministro Guerini hanno espresso l'auspicio che le condizioni epidemiologiche permetteranno di organizzare in un prossimo periodo a Belgrado il quarto Vertice intergovernativo.

Il Ministro Guerini ha ringraziato per il materiale sanitario che la Serbia ha inviato all'Italia all'inizio della pandemia COVID-19, valutando che l'amicizia tra i due Paesi è stata riconfermata anche nei tempi difficili.

La Premier Brnabic ha anche ringraziato l’Italia per l'impegno del personale medico, che l'Italia ha inviato in Serbia durante la pandemia COVID-19.

guerini brnabic foto 1 news guerini brnabic foto 2 news 

 

NOTIZIE DELLE AGENZIE:

VUCIC A GUERINI, GRAZIE ITALIA SU APPOGGIO UE E MILITARI KFOR

(ANSAmed) - BELGRADO, 15 DIC - Il presidente serbo Aleksandar Vucic, nel suo incontro odierno a Belgrado con il ministro della difesa Lorenzo Guerini, ha ringraziato l'Italia per il sostegno al percorso di integrazione europea della Serbia, e i nostri militari inquadrati nella Kfor per il loro importante contributo nel mantenimento della pace e della stabilità in Kosovo, e al tempo stesso nella difesa della popolazione serba e delle altre comunità non albanesi in Kosovo. Con il loro comportamento e il loro operato, in particolar modo a protezione del monastero di Visoki Decani, i militari italiani si sono conquistati la fiducia della popolazione serba, ha osservato Vucic, come riferito dalla presidenza serba in un comunicato. Il presidente ha elogiato inoltre la professionalità dei generali italiani che dal 2013 sono al comando della Kfor, la Forza Nato in Kosovo. La cosa più importante, ha sottolineato il presidente, è mantenere pace e stabilità nella regione balcanica, dove preoccupano le persistenti tensioni. Auspicando un ulteriore rafforzamento delle relazioni bilaterali in tutti i campi, Vucic e Guerini hanno espresso la speranza che presto le circostanze consentiranno lo svolgimento di una nuova riunione congiunta fra i governi dei due Paesi. Il ministro Guerini da parte sua - come riferito dal comunicato - ha detto che l'Italia considera la Serbia un Paese importante nei Balcani occidentali che, con la leadership del presidente Vucic, contribuisce efficacemente al mantenimento della pace e della stabilità nella regione. Esprimendo riconoscenza e ammirazione per il ministro Guerini, che ha effettuato la sua visita a Belgrado nonostante l'emergenza sanitaria legata alla pandemia, Vucic ha inviato i suoi saluti al presidente Sergio Mattarella e e al presidente del consiglio Giuseppe Conte. Nel corso della sua visita, il ministro della Difesa ha avuto un colloquio anche con la premier serba Ana Brnabic. (ANSAmed). 

-

GUERINI A BELGRADO: RUOLO COSTRUTTIVO SERBIA NELLA REGIONE

(ANSAmed) - BELGRADO, 15 DIC - "I rapporti bilaterali tra Italia e Serbia hanno un'alta valenza strategica e sono uno dei cardini fondamentali sui quali ricercare in maniera congiunta, la stabilità e la prosperità della regione balcanica, di grandissima importanza non solo per l'Italia ma per tutta l'Europa". Lo ha detto oggi a Belgrado il ministro della difesa Lorenzo Guerini, al termine di un colloquio col collega serbo Nebojsa Stefanovic. Sottolineando la "vicinanza del governo italiano a quello serbo, entrambi impegnati a fronteggiare una crisi, quella legata al covdi-19, dagli effetti drammatici", Guerini ha affermato che "l'Italia è sempre stata vicina alla Serbia, e la Serbia all'Italia. Anche in questa grave pandemia". Il ministro ha quindi ringraziato il governo e il popolo serbo per la donazione di "preziosi materiali di protezione individuale al nostro Paese durante la fase di emergenza sanitaria dello scorso aprile". Guerini ha sottolineato il "ruolo costruttivo della Serbia a sostegno della cooperazione regionale, e l'impegno con cui Belgrado sta affrontando il dialogo con Pristina facilitato dall'Unione europea". "L'Italia - ha detto - non può che incoraggiare questo processo". Il ministro ha poi confermato l'impegno italiano nella Kfor, la Forza Nato in Kosovo, "la cui funzione di garante imparziale è per noi uno dei pilastri fondamentali della sicurezza regionale". L'Italia, ha ancora detto il ministro della difesa, conferma il suo "pieno sostegno al processo di integrazione della Serbia nella Ue, altrettanto necessario per la sicurezza regionale". Guerini ha quindi auspicato un rafforzamento della collaborazione bilaterale nel campo militare e della difesa. "Mi riferisco non solo alla partecipazione congiunta alle missioni militari internazionali, nel campo della formazione e dell'addestramento specialistico, ma anche all'ampliamento della nostra cooperazione anche in altri ambiti, e tra questi anche il settore dell'industria della difesa". (ANSAmed). QN 2020-12-15 15:30

-

ITALIA-SERBIA: MINISTRO DIFESA GUERINI OGGI A BELGRADO

(ANSAmed) - BELGRADO, 15 DIC - Il ministro della difesa Lorenzo Guerini sarà oggi a Belgrado per una serie di incontri con le autorità politiche serbe. La visita offre l'opportunità di ribadire l'impegno italiano per la stabilità dei Balcani occidentali e l'interesse a rafforzare il partenariato strategico con Belgrado, sia nell'ambito tecnico-militare che in quello dell'industria della difesa. Tra i temi in agenda, la situazione regionale, la cooperazione bilaterale, industriale ed economica tra i due Paesi, il processo di adesione alla Ue e l'emergenza covid-19. Guerini incontrerà il presidente serbo Aleksandar Vucic, il ministro della difesa e vicepremier Nebojsa Stefanovic e la premier Ana Brnabic.

-

Difesa: ministro Guerini oggi a Belgrado

Roma, 15 dic - (Nova) - Il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, sara' oggi a Belgrado, in Serbia, per una serie di incontri con le autorita' politiche serbe. La visita, si legge in un comunicato del dicastero, offre l'opportunita' di ribadire l'impegno italiano per la stabilita' dei Balcani occidentali e l'interesse a rafforzare il partenariato strategico con Belgrado sia nell'ambito tecnico-militare che in quello dell'industria della Difesa. Tra i temi in agenda, la situazione regionale, la cooperazione bilaterale, industriale ed economica tra i due paesi, il processo di adesione all'Ue e emergenza Covid-19.

 

NOTIZIE IN SERBO:

http://tanjug.rs/full-view.aspx?izb=614114 

https://www.rtv.rs/sr_lat/politika/vucic-i-gverini-stabilni-bilateralni-odnosi-i-dobra-saradnja_1188838.html 

https://www.rts.rs/page/stories/sr/story/9/politika/4186899/saradnja-srbije-i-italije.html 

http://www.politika.rs/sr/clanak/468849/Zahvalnost-Italiji-za-zastitu-Visokih-Decana 

https://www.novosti.rs/vesti/politika/945360/vucic-razgovarao-ministrom-gverinijem-italija-srbija-treba-imaju-stabilne-prijateljske-odnose-foto 

https://informer.rs/vesti/politika/571523/stabilni-bilateralni-odnosi-dobra-saradnja-vucic-razgovarao-ministrom-odbrane-italije-lorencom-gverinijem-foto 

https://www.srbijadanas.com/tags/lorenco-gverini 

https://www.alo.rs/vesti/politika/vucic-pocastvovan-susretom-sa-ministrom-odbrane-italije/365236/vest 

https://objektiv.rs/vest/427957/gverini-pozdravljam-liderstvo-predsednika-vucica-i-njegovu-ulogu-u-odrzavanju-mira-u-regionu/ 

http://tanjug.rs/full-view.aspx?izb=614248 

https://www.blic.rs/vesti/drustvo/sastanak-ministara-stefanovica-i-gverinija-zahvalnost-italiji-koja-je-uvek-spremna-da/4ec7pek 

https://www.novosti.rs/vesti/drustvo/945410/sastanak-ministra-stefanovica-gverinija-zahvalnost-italiji-koja-uvek-spremna-bude-snazan-partner-srbiji-foto 

https://www.kurir.rs/vesti/politika/3585977/sastanak-ministara-odbrane-stefanovica-i-gverinija-saradnja-srbije-i-italije-dosigla-nivo-strateskog-partnerstva 

https://informer.rs/vesti/politika/571654/nebojsa-stefanovic-lorenco-gverini-vojska-srbije-ministar-odbrane-italija 

https://www.tvmost.info/post/italijanski-vojnici-posveceni-zastiti-srba-na-kim 

http://tanjug.rs/full-view.aspx?izb=614237 

https://rtv.rs/sr_lat/politika/brnabic-i-gverini-o-ucvrscivanju-saradnje-srbije-i-italije_1189037.html 

https://www.rts.rs/page/stories/sr/story/9/politika/4187232/srbija-italija-saradnja-brnabic-gverini.html 

https://www.srbijadanas.com/vesti/info/premijerka-brnabic-i-gverini-razgovarali-o-ucvrscivanju-saradnje-srbije-i-italije-2020-12-15 

https://www.danas.rs/politika/brnabic-i-italijanski-ministar-odbrane-ekonomija-i-investiciona-saradnja-prioriteti/ 

https://www.telegraf.rs/vesti/politika/3276636-puna-podrska-srbiji-na-evropskom-putu-brnabic-razgovarala-sa-ministrom-odbrane-italije 

http://rs.n1info.com/Vesti/a683903/Brnabic-s-italijanskim-ministrom-Ekonomija-i-investiciona-saradnja-prioriteti.html 

https://www.happytv.rs/vesti/politika/266035/puna-podr%C5%A1ka-na%C5%A1oj-zemlji-brnabi%C4%87-i-gverini-o-u%C4%8Dvr%C5%A1%C4%87ivanju-saradnje-srbije-i-italije 


1323