Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

DIVIETO DI INGRESSO IN ITALIA PER LE PERSONE PROVENIENTI DALLA SERBIA: INFORMAZIONI AGGIORNATE (all'08/09/2020)

Data:

16/07/2020


DIVIETO DI INGRESSO IN ITALIA PER LE PERSONE PROVENIENTI DALLA SERBIA: INFORMAZIONI AGGIORNATE (all'08/09/2020)

DIVIETO DI INGRESSO IN ITALIA PER LE PERSONE PROVENIENTI DALLA SERBIA:

INFORMAZIONI AGGIORNATE all'08/09/2020

 

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, con il DPCM del 7 settembre 2020, conferma alcune limitazioni agli spostamenti DA E PER l'estero, già introdotte dal DPCM del 7 agosto 2020 e in precedenza dal Ministero della Salute:

1. Divieto di ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni ha soggiornato/transitato in uno dei seguenti Paesi:

Armenia; Bahrein; Bangladesh; Brasile; Bosnia Erzegovina; Cile; Kosovo; Kuwait; Macedonia del Nord; Moldova; Montenegro; Oman; Panama; Perù; Repubblica Dominicana; SERBIA.

Sono vietati anche gli spostamenti dall’Italia verso i Paesi summenzionati (tra cui la Serbia), fatte salve le eccezioni elencate al comma 1 dell’art. 4 del DPCM del 7 agosto 2020.

2. Fanno eccezione al divieto di ingresso in Italia solo i cittadini europei (UE, Schengen, UK, microstati europei) e i loro familiari conviventi (ascendenti e discendenti diretti, coniugi, partner stabili, parti di unione civile) con residenza anagrafica in Italia da data anteriore al 16/07/2020. In ogni caso, per questi soggetti si applica l'obbligo di quarantena.

3. Il divieto di ingresso in Italia non si applica a membri del corpo diplomatico, Ambasciate, Missioni e Organizzazioni internazionali nell’esercizio delle proprie funzioni e all’equipaggio e personale viaggiante dei mezzi di trasporto.

4. Tutte le persone fisiche in entrata in Italia, tramite trasporto aereo, ferroviario, marittimo e stradale, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio, e sono sottoposte alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento fiduciario per un periodo di quattordici giorni (quarantena). Tutti coloro che entrano in Italia devono compilare il modulo di autocertificazione. Sono esentati solo i transfrontalieri e i movimenti da e per San Marino e Vaticano.

5. Per effetto delle Ordinanze del Ministero della Salute del 16 e 31 luglio, rimangono sospesi i voli diretti e indiretti dai Paesi sopra indicati. Air Serbia e Alitalia non stanno operando voli da/per l'Italia.

6. Le disposizioni del DPCM del 7 settembre 2020 sono efficaci fino al 7 ottobre 2020.

Su questa stessa sezione si potranno trovare anche:

- il nuovo modulo di autodichiarazione (https://www.esteri.it/mae/resource/doc/2020/08/modulo_rientro_da_estero_06_08_2020_rev_09_08_2020.pdf);

- le informazioni aggiornate (https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html).

Sono, infine, in corso di aggiornamento le pagine "Viaggiare Sicuri" dei Paesi coinvolti.

Clicca qui per il testo del DPCM del 7 settembre

Clicca qui per il testo del DPCM del 7 agosto

Clicca qui per il testo dell'Ordinanza del 16 luglio

Clicca qui per il testo dell'Ordinanza del 31 luglio


1276