Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Giovani serbi visitano la Residenza dell'Ambasciatore d'Italia per EU Open Day

Data:

09/06/2016


Giovani serbi visitano la Residenza dell'Ambasciatore d'Italia per EU Open Day

EU Open Day

 

Diplomazia italiana: Serbia, giovani visitano l'ambasciata d'Italia per Eu Open Day

Belgrado, 09 giu 15:35 - (Agenzia Nova) - L'ambasciata d'Italia e l'Istituto italiano di cultura a Belgrado hanno aperto le loro porte anche quest'anno a tutti i visitatori in occasione dell'evento Eu Open day. L'Italia aderisce all'edizione 2016 dell'Eu Open day che si tiene oggi in Serbia con un doppio appuntamento all'insegna delle "due ruote attraverso l'Europa". L'evento, in collaborazione con la delegazione europea e l'Eu Info center, è iniziato alle ore 11 con una conversazione in ambasciata, moderata dal direttore dell'Istituto italiano di cultura Davide Scalmani, sul contributo che i giovani serbi possono dare per guidare più velocemente il processo d'integrazione europea del loro paese. Su invito dell'ambasciatore italiano Giuseppe Manzo, insieme ai tanti studenti delle scuole superiori e dell'università erano presenti il ministro per la Gioventù e lo sport, Vanja Udovicic, il segretario di stato del ministero per la Cultura e l'informazione, Sasa Mirkovic, e i direttori di importanti festival di musica e arte come Mikser e Devet.

"Credo che il modo per procedere più velocemente verso l'Europa – ha osservato l'ambasciatore Manzo rivolto ai tanti ragazzi presenti in sala – siate proprio voi giovani, per il modo in cui studiate ed interagite con i vostri colleghi degli altri paesi. Non vi vogliamo perciò dire qui che cosa occorre per entrare in Europa – ha aggiunto – ma chiediamo di interrogare voi stessi su che cosa potete fare in questa direzione". Gli studenti presenti all'Open day hanno potuto visitare gli spazi dell'ambasciata dove per l'occasione sono stati allestiti punti d'informazione sull'Ue, e nel quadro delle iniziative per la ricorrenza dei 90 anni dalla costruzione dell'edificio di via Bircaninova, sono stati esposti i primi restauri previsti dal progetto di recupero e conservazione del pregevole patrimonio di opere d'arte e arredi dell'ambasciata, promosso d'intesa con l'Istituto centrale per la conservazione (Cik) di Belgrado.

Sono state esposte anche alcune motociclette Vespa d'epoca dello storico marchio italiano Piaggio, di cui si celebra quest'anno il 70mo anniversario. I visitatori hanno potuto infine gustare alcuni tra i migliori prodotti del "made in Italy" più celebri nel mondo tra cui l'autentica pizza napoletana. Nel pomeriggio il testimone della manifestazione sarà raccolto dall'Istituto italiano di cultura dove, alle ore 17, verrà inaugurata una mostra unica nel suo genere: una riproduzione di un'antica biga romana, i cui reperti archeologici ritrovati durante i lavori di costruzione del Corridoio 10 nei pressi della cittadina di Pirot saranno anch'essi in esposizione, accanto alle più moderne due ruote della Vespa.

 

EU Open Day  EU Open Day 
EU Open Day  EU Open Day 

Serbia: porte aperte ambasciata d'Italia, dibattiti su Ue
Ministro, 'giovani sono stimolo maggiore a integrazione'

(ANSAmed) - BELGRADO, 9 GIU - I giovani rappresentano il maggiore stimolo per l'integrazione europea della Serbia. Lo ha detto il ministro della gioventu' e dello sport Vanja Udovicic, che ha incontrato un gruppo di giovani studenti oggi all'Ambasciata d'Italia a Belgrado, nell'ambito dell'evento Eu Open Day, una iniziativa attuata in collaborazione con l'Istituto italiano di cultura e cha visto la nostra sede diplomatica aprire le porte a incontri e dibattiti pubblici sulla tematica europea e del cammino della Serbia verso la Ue.

"I giovani vanno incoraggiati, anche se si tratta di un lavoro difficile", ha osservato Udovicic, ex campione di pallanuoto che in passato ha giocato con successo in club del campionato italiano. Nel dibattito con i giovani, moderato dal direttore dell'Istituto italiano di cultura Davide Scalmani, sono intervenuti tra gli altri, insieme all'ambasciatore d'Italia Giuseppe Manzo, il segretario di stato al ministero della cultura e informazione Sasa Mirkovic, i direttori dei festival artistici e musicali Mikser e Devet, Ivan Lalic e Viktor Kis. Per i visitatori sono stati allestiti punti di informazione sulla Ue, mentre nell'ambito delle iniziative per i 90 anni della costruzione dell'edificio che ospita l'ambasciata d'Italia a Belgrado sono stati esposti i primi restauri previsti dal progetto di recupero e conservazione del patrimonio d i opere d'arte e arredi dell'ambasciata, promosso d'intesa con l'Istituto centrale per la conservazione (Cik) di Belgrado. Sono stati inoltre esposti alcuni modelli d'epoca della gloriosa 'Vespa' Piaggio di cui si celebra quest'anno il 70/mo anniversario, e sono stati offerti alcuni prodotti e eccellenze del 'made in Italy'. Nel pomeriggio all'Istituto italiano di cultura e' stata inaugurata una mostra centrata su una riproduzione di una antica biga romana i cui reperti archeologici sono emersi durante i lavori di costruzione del 'Corridoio 10' presso Pirot, nel sudest della Serbia.

 

EU Open Day


619